Come combatto la mia timidezza

Come combatto la mia timidezza

Come combatto la mia timidezza.

Sono ormai grande e vaccinata, ho quasi 30 anni. Di cose ne ho fatte tante e di successi ne ho avuti molti, anche tante sconfitte a dire la verità, ma sono riuscita sempre a rialzarmi più forte di prima.

Adoro stare in compagnia, ma adoro anche passare del tempo completamente da sola, ritagliare degli spazi solamente per me, per riflettere e contemplare quello che accade nella mia vita.

Non sono una tipa espansiva, non lo sono mai stata, adoro ascoltare e far parlare gli altri.

Dai tempi dell’asilo ricordo che in pagella, nella valutazione, c’era sempre scritto “è timida e introversa” accanto ai miei voti.

Negli anni, ho capito che questo mio lato non mi piaceva. Ricevere attenzioni e opinioni non poteva più farmi sentire sbagliata. Ho così iniziato a cercare un modo per eliminare l’ansia e la timidezza che mi portavo dietro. L’ambizione e la voglia di raggiungere tutti gli obiettivi che mi ero prefissa non andavano d’accordo con questo lato introverso.

Oggi posso dire di essere arrivata ad un buon livello di spigliatezza, anche se, ogni tanto, m’incarto ancora con le parole e divento rossa per un non nulla. Ma ci sto lavorando, continuo a lavorarci ogni giorno.

Come combatto la mia timidezza in concreto?

Innanzitutto, quando ho capito di voler migliorare questo lato di me, ho iniziato a fare ricerche su google, leggendo qualsiasi articolo ritenessi idoneo e interessante. Mi sono imbattuta in diversi siti di crescita personale che mi hanno letteralmente cambiato la vita.

Ho iniziato con una delle cose che mi creava più difficoltà, il sorriso, capendo che questa era un’arma micidiale che poteva aprirmi davvero tante porte. Sorridevo di più, anche quando non ne avevo voglia, fino a che, sono riuscita a farla diventare una cosa spontanea e naturale.

Come combatto la mia timidezza Come combatto la mia timidezza a 30 anni

Poi ho deciso di fare una lista (le mie amate liste!) con tutto quello che mi faceva sentire a disagio. Pian pianino ho iniziato a spuntare una dopo l’altra, tutte le voci che avevo inserito. La maggior parte, devo ammettere, erano solo mie paranoie e sono riuscita a cavarmela alla grande.

Ho poi riflettuto sulle mie mancanze e ho iniziato a lavorarci su. Ho iniziato a leggere tanto per migliorare il mio linguaggio ed il mio bagaglio culturale, così da riuscire ad affrontare, al meglio, incontri e conversazioni varie. Poi sono passata al mio aspetto e alla mia postura, volevo far vedere anche attraverso l’esteticità quella che ero veramente. Quindi ho detto definitivamente addio alla pigrizia e ho iniziato a darci dentro con palestra,ecc. Avere una postura corretta, spalle dritte (anche se adesso le sta distruggendo mio figlio) e guardare sempre negli occhi senza distogliere lo sguardo aiuta tantissimo ad aumentare l’autistima e ad avere maggior attenzione da parte delle persone.

Come combatto la mia timidezza

Come combatto la mia timidezza

Ultima cosa, ma importantissima, che ho fatto è stata quella di cercare di uscire ogni giorno dalla mia zona di comfort, affrontando, ancora oggi, situazioni nuove e che mettono paura o imbarazzo. Bisogna fregarsene dell’opinione altrui.

Un esempio pratico e recente di come combatto la mia timidezza:

Girare dei video e pubblicarli online per me è stato imbarazzante e pauroso allo stesso tempo. Fino a qualche anno fa, era impensabile per me fare una cosa del genere. Far vedere me stessa a migliaia di persone (grazie per seguirmi così in tanti) e affrontare il loro giudizio, è stata una grossa sfida per me.

Ma ci sono riuscita, ho premuto il tasto e ho caricato il mio primo video ed è andata bene anche questa volta! Avete apprezzato e vi ringrazio.

Quindi la timidezza si può combattere, anche da grandi. Se siete oppressi da questa brutta bestiaccia che continua a tagliarvi le ali impegnatevi e lavorate su quegli aspetti del vostro carattere che non vi piacciono. Mettetevi in gioco e ne uscirete vincenti e senza rimpianti.

Vi lascio qui il link per guardare i video sul mio canale IGTV: https://www.instagram.com/una.mamma.si.racconta/channel/

 

 

20 pensieri su “Come combatto la mia timidezza

  1. deborah lumachi dice:

    Io non sono mai stata timida, nemmeno con gli sconosciuti, ma ho avuto molte amiche con questo problema, devo dire che non è affatto facile, stai facendo un bel percorso per migliorarti, complimenti.

  2. anna di dice:

    Gran lavoro hai fatto su te stessa e vedo che ha funzionato benissimo. Bisogna iniziare dalle piccole cose, anzi piccole ma grandi cose, come il sorriso. Ogni tanto, guardarsi dentro, analizzarsi fa bene a chiunque, è così che si riesce a superare quelli che per noi sono limiti. Ma la timidezza (non eccessiva) è anche bella, quando magari ti fa arrossire, ti rende più umano.

  3. ylenia pravisani dice:

    Bello leggere questa tua pagina, la considero quasi come un diario che racconta un tuo traguardo. Sarà molto utile a chi, come me, combatte ogni giorno con la timidezza! Anche io non ho ancora fatti nessuna stories o video dove parlo, al momento ho postato le foto con me in primo piano e mi sono nascosta dietro la scrittura.
    Sono sicura che seguendo il tuo esempio ce la posso fare!

  4. sheila dice:

    bellissimo il tuo post sulla timidezza. Davvero brava tu che hai saputo trovare un metodo originale per superarla e vincerla. Personalmente non sono mai stata timida. Sono un orso ma allo stesso tempo insegno e faccio corsi professionali quindi non posso permettermi questo tipo di emozioni.

  5. Sara dice:

    Così si fa!!!! Grande!!!!! Io sto facendo da anni lo stesso percorso con un altro aspetto/lato oscuro della mia personalità e in tre anni ho fatto passi da gigante. Ammetto che non ho idea di cosa sia la timidezza, mi metti in una stanza con 100 sconosciuti, dopo 30 minuti conosco tutti! XD Però adoro i silenzi e i momenti per me, per pensare e analizzare come stanno andando le cose! In bocca al lupo per la tua trasformazione!

  6. Federica dice:

    Complimenti sei stata determinata e molto forte..anche io dovrei fare delle liste per migliorare me stessa..x il momento mi dedico a sfidare me stessa con delle challenge settimanali o mensili cosi da superare qualche difficoltà migliorare me stessa o il mio lavoro

  7. Monica dice:

    Anch’io sono sempre stata timida e introversa. Poi mi sono ritrovata a fare un lavoro commerciale a contatto con centinaia di persone e quello mi ha cambiata anche se all’inizio è stato molto difficile. Come te penso che il sorriso apra molte porte ma in ogni occasione devo sentirmi preparata prima di parlare. Lo studio mi ha dato molta più sicurezza, tanto che sono riuscita a fare anche delle presentazioni in pubblico.

  8. Raffi dice:

    A me ha aiutato tantissimo fare un corso di improvvisazione teatrale. Oggi la timidezza è solo un ricordo. E non ho dovuto nemmeno
    Andare in palestra. 😂😂😂

  9. Sabrina dice:

    Il mio stesso percorso anche se io ci ho messo più tempo perché. I dono liberata della timidezza solo dopo i 40 anni. Ora sono anche tropo esagerata alle volte 😂 ma va bene così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *