1° Settimana di gravidanza: sintomi e quando eseguire il test

1° Settimana di gravidanza: sintomi e quando eseguire il test

Alcune donne non hanno sintomi di gravidanza già dalla 1°settimana, mentre altre possono manifestare e accorgersi di alcuni sintomi che vanno dall’affaticamento, alla tensione mammaria e lievi crampi.

In genere, ginecologi e medici calcolano la prima settimana di gravidanza dal primo giorno dell’ultimo periodo mestruale di una donna. Sebbene una donna non sia effettivamente incinta dal primo giorno dell’ultima mestruazione, il conteggio delle settimane di gravidanza iniziano così: questo serve e aiuta a determinare la data stimata della gravidanza di una donna.

Tuttavia, questo articolo si riferirà alla prima settimana di gravidanza come alla prima settimana dopo il concepimento, ovvero alla prima settimana effettiva di gravidanza.

Un periodo mestruale mancato è di solito il primo vero ( e quasi sempre unico) sintomo principale della gravidanza, il primo che puoi avvertire precocemente.

Leggi anche:

Sintomi Gravidanza: per scoprire quando sei incinta prima del test

Neutrofili alti in gravidanza: cause, trattamenti e sintomi. Cosa dice l’esperto

Nidazione: che cos’è, quali i sintomi e quando fare il test di gravidanza

sintomi gravidanza prima settimana  sintomi gravidanza prime settimane

1 Settimana di Gravidanza Sintomi  

Riesci a sentire i sintomi alla 1 settimana di gravidanza, ovvero dopo il concepimento?

Un test di gravidanza è il modo migliore per una donna per determinare se è incinta.
Il concepimento, o fecondazione, si verifica quando l’ovaio rilascia un uovo (ovulazione) e uno spermatozoo lo fertilizza, che può accadere circa 14 giorni dopo l’inizio del ciclo mestruale, ma questo non è scientifico, può avvenire cioè diversamente da donna a donna; mediamente è 14 giorni ma ci sono donne alle quali avviene un po’ prima e altre anche 20 giorni più tardi.

Secondo la scienza, l’impianto inizia circa 6-7 giorni dopo il concepimento. Questo è quando l’uovo fecondato si attacca al rivestimento dell’utero, nei giorni precedenti avviene tutto il percorso che lo porta alla “nidazione”, così si chiama, perché se ci pensate, “si sta facendo un nido”, nel caldo ambiente dell’utero materno.

Questo movimento dell’ovulo può toccare e “ferire” i vasi sanguigni all’interno della parete dell’utero, che può causare un leggero sanguinamento e crampi, come un inizio di ciclo mestruale e una donna può notare delle perdite: ecco perché accade che qualcuna non si renda conto di essere incinta all’inizio, soprattutto se la gravidanza non era cercata, scambiando le perdite da impianto con un inizio di ciclo mestruale o un ciclo blando e scarso, che può avvenire in certi periodi dell’anno.

Alcuni sintomi 1 settimana di gravidanza: il Sanguinamento

Il sanguinamento da impianto è un segno precoce di gravidanza. Non è come un periodo mestruale, ma è un leggero sanguinamento che può coinvolgere anche una singola macchia di sangue o una piccola quantità di secrezione rosa.

Lo spotting può durare solo alcune ore o alcuni giorni.

I Crampi

Le donne possono anche avvertire lievi crampi quando l’embrione si attacca alla parete dell’utero. Le donne possono avvertire questi crampi nell’addome, nel bacino o nella zona lombare.

I crampi possono sembrare una sensazione di trazione, formicolio o pizzicore. Alcune donne sperimentano solo pochi crampi minori, mentre altre possono provare un disagio occasionale che va e viene per alcuni giorni.

Primi sintomi gravidanza: cosa puoi avvertire nella prima settimana

I sintomi della gravidanza nella prima settimana sono diversi per ogni donna e ogni gravidanza. Secondo l’ Ufficio per la salute delle donne , il primo segno di gravidanza più comune è una mestruazione mancata.

Altri sintomi della gravidanza precoce includono:

  • nausea con o senza vomito
  • cambiamenti al seno tra cui morbidezza o indurimento, gonfiore o sensazione di formicolio o vene blu evidenti
  • minzione frequente
  • mal di testa
  • aumento della temperatura corporea basale
  • gonfiore alla pancia o gas
  • lievi crampi pelvici o fastidio senza sanguinamento
  • stanchezza o affaticamento
  • irritabilità o sbalzi d’umore
  • voglie o avversioni alimentari
  • un maggiore senso dell’olfatto
  • sapore metallico in bocca

Non tutti questi sintomi sono esclusivi della gravidanza. È anche importante notare che la gravidanza precoce non sempre causa sintomi evidenti.

Il modo migliore per una persona per scoprire se è incinta è fare un test di gravidanza .

Quando fare un test di gravidanza

Un test di gravidanza misura la quantità di ormone hCG nelle urine. Questo ormone è presente solo quando una donna è incinta. Man mano che l’ovulo cresce in un embrione, le cellule che lo circondano diventano la placenta e producono hCG.

I professionisti consigliano di fare un test di gravidanza il prima possibile dopo un ciclo mestruale che ritarda ad arrivare. Un test di gravidanza può restituire un risultato positivo già 10 giorni dopo che una persona ha avuto rapporti sessuali senza contraccezione. Tuttavia, in genere occorrono almeno 3 settimane prima che ci sia abbastanza hCG nelle urine per produrre un test di gravidanza positivo effettivo ed evidente.

Ci sono molti test di gravidanza convenienti e affidabili disponibili da banco in farmacia o parafarmacia, ma anche sei supermercati o online. Un test di gravidanza a casa può dire se sei incinta in pochi minuti e la maggior parte offre quasi il 99% di precisione .

Per garantire un risultato accurato, il momento migliore per fare un test di gravidanza è aspettare almeno 1 settimana dopo un ciclo mancato. I risultati di un test di gravidanza sono positivi o negativi.

Se una donna esegue il test di gravidanza prima di 1 settimana dopo un ciclo mancato, può dare un risultato negativo, anche se la persona è effettivamente incinta.

Se una persona crede di essere incinta nonostante un risultato negativo del test, dovrebbe ripetere il test dopo 1 settimana.

Per evitare il falso negativo, controllare la data di scadenza del test di gravidanza e seguire attentamente le indicazioni scritte.

Una persona può anche sottoporsi a un esame del sangue per determinare se è incinta. Questo test identifica la presenza di hCG nel sangue.

L’analisi del sangue può mostrare un risultato positivo alcuni giorni prima del test delle urine, ma potrebbero essere necessarie fino a 48 ore per ottenere i risultati dal laboratorio.

Concludendo: i sintomi della gravidanza sono diversi per ogni donna. Alcune donne possono notare sintomi, come spotting o mal di testa, durante la prima settimana di gravidanza.
Altri potrebbero sperimentare solo un periodo mancato. Alcune donne non avranno alcun sintomo.

Quindi il modo migliore per determinare se si è incinta è fare un test di gravidanza.

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *