37° Settimana di Gravidanza: pancia dura, sintomi e perdite

37° Settimana di Gravidanza: pancia dura, sintomi e perdite

Sei alla 37 Settimana di Gravidanza e qualcosa di straordinario sta per avvenire!
Il tuo bambino potrebbe arrivare da un giorno all’altro e, se dovesse nascere ora, non sarebbe “presto”. Il tuo piccolo ora è “a termine”, il che significa che è abbastanza grande e maturo per sopravvivere nel mondo esterno.

Tuttavia, potresti essere tra quelle mamme che deve aspettare ancora qualche settimana, questo non dipende da prima o seconda o terza gravidanza, ma solo da te e lui\lei.

Se invece sei in attesa di due gemelli, probabilmente partorirai questa settimana. Le gravidanze gemellari raramente superano le 38 settimane.

Buona fortuna a tutte comunque!

37 settimana di gravidanza quanti mesi sono ?
Se sei incinta di 37 settimane, sei al 9 ° mese di gravidanza. Mancano solo poche settimane! Hai ancora domande? Ecco alcune informazioni in più su sintomi, se avverti pancia dura e consigli per la mamma.

Leggi anche:

PCOS – una sindrome che ogni donna dovrebbe conoscere

Gestosi in gravidanza: quali i sintomi e come prevenirla

Macchie sul viso in gravidanza: come trattarle ed eliminarle?

37 settimana di gravidanza 37 settimana di gravidanza quanti mesi sono 37 settimana di gravidanza peso 37 settimana di gravidanza forum 37 settimana di gravidanza gemellare 37 settimana di gravidanza video 37 settimane di gravidanza 37 settimane gravidanza trentasettesima settimana di gravidanza 37 settimana gravidanza gravidanza 37 settimane feto 37 settimane trentasetteesima settimana peso fetale 37 settimane peso feto 37 settimane feto 33 settimane 37 settimana di gravidanza peso mamma 37 settimana di gravidanza movimenti fetali 37 settimana di gravidanza quanti mesi 37 settimana di gravidanza peso del feto 37 settimana di gravidanza peso feto 37 settimana di gravidanza ecografia feto 37 settimane partorire a 37 settimane feto a 37 settimane 37esima settimana di gravidanza 37 settimana di gravidanza contrazioni 37 settimana di gravidanza sintomi

 

Gravidanza 37 settimane? Cose a cui devi pensare

Quali sono i segnali che potrebbero indicarti un inizio del travaglio?

Sai che puoi e devi prendere in considerazione delle opzioni per alleviare il dolore durante il travaglio, molte delle cose che puoi fare, le puoi compiere da sola.

Circa il 95% dei bambini sarà ora a testa in giù, ed è la posizione più giusta per il travaglio e per il parto. Quando la testa del bambino si sposta nel bacino, potresti vedere il tuo utero scendere e abbassarsi leggermente. Persone a caso alla fermata dell’autobus potrebbero iniziare a dirti che il bambino deve nascere da un momento all’altro, perchè notano un pancione molto basso, ma in realtà potrebbero volerci ancora diverse settimane.

Se il tuo bambino è ancora nella podalica e quindi “in piedi”, non preoccuparti, c’è ancora tempo per girarsi, alcuni piccoli lo possono fare anche in un momento durante il travaglio.
Alcuni bambini non si girano fino all’inizio del travaglio. Quando sei seduta, prova a piegarti in avanti, con i fianchi sopra le ginocchia. Non è una tecnica collaudata, ma molte donne dicono che convince il bambino a cambiare posizione e di certo non può fare alcun male.

Potresti notare che hai più perdite vaginali ora e magari, senti anche le contrazioni di Braxton Hicks: queste sono le contrazioni di “ pratica ”, che possono essere fastidiose e scomode, ma non dolorose, sono simili ai dolori mestruali.

Potresti anche avere un’improvvisa voglia di fare le pulizie di primavera. Questo è un istinto comune per molte mamme, comunemente chiamata “Sindrome del Nido”, entra in gioco e anche i papà possono averlo! Non è un fenomeno scientificamente provato, ma molte persone a 37 settimane di gravidanza, riferiscono di sentire il bisogno di riordinare e pulire poco prima che arrivi il bambino. Basta non esagerare, dovresti cercare di riposare il più possibile.

Parla con la tua ostetrica o con il tuo ginecologo dello Streptococco di gruppo B.

Lo streptococco di gruppo B è un batterio comune – fino a 2 persone su 5 lo hanno. Se hai lo streptococco di gruppo B durante la gravidanza, c’è un piccolo rischio che puoi far ammalare gravemente il tuo bambino. La maggior parte delle infezioni da streptococco di gruppo B nei neonati sono prevenibili.

37 settimana di gravidanza sintomi

Mentre il tuo bambino si sposta nel bacino, potresti iniziare a sentire un po’ di sollievo dai sintomi della gravidanza e non sentire più bruciore di stomaco, indigestione e correre in bagno ogni 5 minuti.
I
n alternativa, potresti ancora soffrire di alcuni sintomi, che riportiamo qui di seguito, resisti perché è normale e non passerà molto tempo prima che smetterai di avvertirli.

In più potresti avvertire:

  • contrazioni indolori, le contrazioni di Braxton Hicks
  • stanchezza e disturbi del sonno
  • smagliature
  • gengive gonfie e sanguinanti
  • dolori ai lati del pancione, causati dall’espansione dell’utero (“ dolori ai legamenti rotondi ”)
  • mal di testa
  • mal di schiena
  • indigestione e bruciore di stomaco
  • gonfiore e costipazione
  • crampi alle gambe
  • sentire caldo
  • vertigini
  • mani e piedi gonfi
  • infezioni urinarie
  • infezioni vaginali
  • pelle del viso scurita o macchie marroni – questo è noto come cloasma o la “ maschera della gravidanza ”
  • pelle grassa e macchiata
  • capelli più spessi e lucenti

37 settimana di gravidanza pancia dura

Ci sono molti dolori e altre sensazioni che potresti provare durante l’ultima fase del la gravidanza, incluse le contrazioni e avvertire la pancia molto dura.

L’irrigidimento del pancione può iniziare presto anche nel primo trimestre, man mano che l’utero cresce. Con il progredire della gravidanza, potrebbe essere un segno di un possibile aborto spontaneo nelle prime settimane, un travaglio prematuro se non sei ancora giunto a termine o un travaglio imminente durante le 37 settimane gravidanza ad esempio, o comunque nelle ultime settimane.
Possono anche essere normali contrazioni che non progrediscono in travaglio, ma solo contrazioni di “pratica”.

Contrazioni e pancia dura nel terzo trimestre

L’irrigidimento del pancione nel terzo trimestre può essere un segno di travaglio. Le contrazioni del travaglio possono iniziare lievi e diventare più forti nel tempo.

Di solito puoi seguire queste contrazioni avviando un cronometro quando una finisce e fermando l’orologio quando ne inizia un’altra. Il tempo tra di loro sarà generalmente costante. All’inizio, saranno molto distanziati , forse ogni otto minuti circa. Man mano che il travaglio progredisce, si avvicineranno.

Le vere contrazioni del travaglio diventano sempre più intense nel tempo.

Le contrazioni di Braxton-Hicks sono più comuni nel terzo trimestre di gravidanza. Potresti notarli nelle ultime settimane di gravidanza. È anche possibile notarli prima del terzo trimestre ma più raramente.

Le contrazioni di Braxton-Hicks sono anche chiamate “falso travaglio” perché molte donne le scambiano per travaglio. Se hai molte contrazioni irregolari o irrigidimento del pancione, chiama il tuo dottore. Se è fuori orario, puoi anche chiamare il tuo ospedale e parlare con un’infermiera di triage. Possono consigliarti se dovresti recarti per un controllo in ospedale o no.

La regola generale è chiamare se hai avuto più di 4-6 contrazioni in un’ora.

Braxton-Hicks contro il vero travaglio

Ancora confuso sulla differenza tra le contrazioni di Braxton Hicks e il travaglio reale? Cambia posizione, bevi un bicchiere d’acqua o fa una passeggiata tranquilla, può far scomparire le false contrazioni del travaglio.

Altri segni di travaglio includono:

  • dolore lombare o crampi che non vanno via
  • perdite trasparenti vaginali, che è un segno della rottura dell’acqua
  • perdite vaginali di sangue

Se un cambiamento nel tuo comportamento non allevia il senso di contrazioneo se il dolore e la frequenza delle contrazioni peggiorano, potrebbe essere il momento di correre in ospedale.

Quando devo andare in ospedale e capire che sono in travaglio?

Probabilmente sei in travaglio se le tue contrazioni diventano più lunghe, più forti e più ravvicinate. Se questo è il tuo primo bambino, vai in ospedale o chiama l’ostetrica quando le contrazioni arrivano ogni 3-5 minuti e durano dai 45 ai 60 secondi per un’ora.

Se non sei una mamma alla prima gravidanza, prendi in considerazione di arrivare lì quando le contrazioni arrivano ogni 5-7 minuti e durano dai 45 ai 60 secondi per un’ora.
Vai immediatamente in cerca di assistenza se le acque si rompono, indipendentemente dal fatto che tu abbia contrazioni o meno.

Cosa fare se la contrazione è irregolare e lieve:

  • bevi tanta acqua e rimani idratata
  • muovi il tuo corpo per vedere se un cambiamento di posizione aiuta a rilassarti
  • evita di alzarti troppo velocemente dal letto o da altre posizioni
  • prendi in considerazione di fare un massaggio in gravidanza per rilassare i muscoli stanchi
  • fai un bagno o una doccia calda

Se queste misure casalinghe non alleviano la tensione e l’irrigidimento del pancione o hai altri dubbi, contatta il tuo medico o l’ostetrica.

Vai immediatamente in ospedale se hai altri segni di parto pretermine, come:

  • sanguinamento
  • perdite
  • pressione sul bacino o sulla vagina

Dovresti anche contattare il tuo medico se hai più di 4-6 contrazioni in un’ora, indipendentemente dalla loro tempistica. Gli ospedali spesso ricevono chiamate da donne che non conoscono le diverse sensazioni della gravidanza, ed è meglio prevenire che curare se sospetti che qualcosa possa accadere adesso.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *