Aerosol in gravidanza si può fare? Quante volte al giorno e con quale soluzione

0
202
Aerosol in gravidanza si può fare? Quante volte al giorno e con quale soluzione

Durante i nove mesi di gestazione non si è purtroppo immuni da prendere virus, malattie o semplici malanni di stagione. Comunque si sa che i medicinali durante la gestazione sono del tutto sconsigliati.
Allora come comportarsi in caso di influenza o congestione nasale, visto che non possiamo prendere nessun farmaco, a meno che non insorgano motivi di necessità? Sicuramente è il caso dapprima di affidarsi ai consigli del medico di base o del ginecologo.

Però si sa che la maggior parte delle patologie non gravi quindi lievi, che prendono le vie respiratorie, possono essere trattate anche attraverso metodi naturali.
Se per esempio sei colpita da tosse e raffreddore mentre sei in dolce attesa, l’aerosol in gravidanza di soluzione fisiologica aiuta ad inumidire le vie respiratorie e a fluidificare i ristagni di muco presenti.

Con la soluzione fisiologica non stai utilizzando sostanze chimiche o farmaci, questo metodo è dunque sicuro al 100% anche durante la gestazione, ovviamente sempre sotto consiglio del tuo medico.
Anche il miele è un rimedio ideale per contrastare infiammazioni, del tipo del mal di gola o la tosse. Sciolto in una tazza di latte ben caldo, o di thè o di tisana, è un mezzo sicuro, oltre che veloce per automedicarsi con sostanze naturali.

Leggi anche:

Paracetamolo in gravidanza: quando e quanto prenderlo? Quali sono i rischi

Tiroidite in gravidanza: sintomi, valori, rischi. Tutto quello che devi sapere

Temperatura in gravidanza: prime settimane e ultimo trimestre, cosa fare quando si alza

tosse in gravidanza   mal di gola gravidanza   aerosol naturali   bronchite in gravidanza   sinusite in gravidanza  aerosol in gravidanza

Naso chiuso in gravidanza e raffreddore gravidanza: cosa fare

In caso di forte congestionamento la doccia nasale o l’aerosol, è un metodo tranquillo dove basta aggiungere una semplice dose di soluzione fisiologica e avere quasi nell’immediato sollievo. Decongestionando le vie respiratorie si avrà finalmente la possibilità di respirare con tranquillità, senza più quella sensazione di ‘naso chiuso’, davvero spiacevole e fastidiosa.

Nel caso in cui però queste terapie risultassero non efficaci, è possibile incrementarle con un medicinale vero e proprio, sempre previa consultazione medica.

Anche per le sostanze naturali meno comuni ci si deve rivolgere al medico o al ginecologo, visto che alcune di esse possono non essere adatte alla gravidanza.

Aeresol Clenil in gravidanza

Si sa, i farmaci in generale hanno maggiore rischio di effetti teratogeni (ovvero possono essere lesivi sul bambino) soprattutto nelle prime settimane di gravidanza.
Mentre l’aspirina o altri – pochi – , possono essere proprio deleteri anche nelle ultime settimane di gravidanza.
E’ sempre opportuno porre la propria condizione al medico o chiamare un Centro anti veleni per poter valutare rischi e benefici prima di ingerire un farmaco.
Tra i tanti farmaci da inserire nell’ Aerosol in gravidanza, c’è di norma il Clenil.

Raffreddore in gravidanza e Mal di gola in gravidanza

Tosse, raffreddore, mal di gola in gravidanza: è consigliabile avvertire il proprio medico subito e farsi consigliare.
Il raffreddore è uno dei disturbi più comuni in gravidanza, soprattutto nei mesi freddi o con particolari sbalzi di temperatura.
Spesso si associano ad altre condizioni, come: otite, faringite o bronchite.

Alcune terapie possono diminuire la sintomatologia del raffreddore in gravidanza. Per rendere libero il naso tappato, si possono utilizzare gli spray nasali decongestionanti.

Questi spray possono essere utilizzati ma di rado, non deve essere un’abitudine, perché i farmaci potrebbero arrivare anche al bambino.
Inoltre, sono lesivi anche per la mucosa nasale se usati a lungo

Per la tosse in gravidanza o il raffreddore esistono però dei rimedi fai da te molto efficaci. Come:

  • bere tanto,
  • mangiare verdura e frutta,
  • fare lavaggi nasali con una particolare miscela, ad esempio, acqua calda, sale grosso o bicarbonato possono essere gli ingredienti per un lavaggio nasale completo.

Naturalmente è sempre meglio evitare gli antibiotici, salvo determinate prescrizioni e condizioni mediche che li richiedano.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here