Biochetasi bambini: dosaggio e controindicazioni

Biochetasi bambini: dosaggio e controindicazioni

Biochetasi è un medicinale che conoscono bene le donne in gravidanza, essendo consigliato dai ginecologi e dalle ostetriche come aiuto per combattere sopratutto l’acidità di stomaco, tipico sintomo che si vive nei primi tre mesi di gestazione.
Usato in particolar modo per disturbi lievi o transitori, quindi per tutti quei malesseri che non hanno bisogno di ricorrere dal medico, questo medicinale famoso, per il quale non occorre la ricetta del dottore, è anche in versione per i più piccoli, Biochetasi bambini.
Adesso ne conosceremo dosaggio consigliato e anche le controindicazioni, annoverando anche le forme disponibili nelle quali lo troviamo in vendita.

Quando usare Biochetasi bambini

biochetasi bambini

Biochetasi ha un composto che agisce come anticidosico, quindi contro l’acidità: la sua missione è quella di ripristinare il potassio intracellulare, quindi per garantire un corretto funzionamento dei cicli metabolici.

SI usa nei bambini in caso di problemi di stomaco, come iperacidità, difficoltà a digerire, nausea, acetone.
E’ importante sottolineare che tali disturbi devono essere transitori, della durata di un giorno o due, altrimenti occorrerà contattate il pediatra e indagare sulle origini e sulla natura di tali sintomi, che se persistono, possono essere legati a qualcosa di più serio.

Ma in quali forme lo troviamo?

Esiste Biochetasi bustine bambini e Biochetasi supposte pediatriche, in entrambi le versioni qual’è il dosaggio consigliato. Nella prima versione, in bustine che si presentano in formato granulato effervescente, per i piccoli si consiglia di prendere una bustina al giorno, fino a 3 volte al giorno al massimo, sempre nel caso di un trattamento che duri pochi giorni.

Stesso dosaggio per le supposte Biochetasi per bambini, per i quali se ne consiglia una sola fino ad un massimo di tre volte al giorno.

Controindicazioni

Come leggerete sul bugiardino, questo medicinale contiene un alto tasso di zuccheri, è questa una caratteristica che devono bene tenere a mente i diabetici e i bambini che seguono regimi dietetici ipocalorici, Biochetasi bustine bambini e Biochetasi supposte per bambini , come tutti i medicinali, possono ricorrere in controindicazioni che vanno dall’orticaria o eritema cuteneo, dovuti ad una reazione allergica d uno degli eccipienti, fino allo shock anafilattico. Se il vostro bambino è un soggetto allergico, leggete bene il foglio illustrativo e consultatevi con il medico di base per capire se è un prodotto adatto o no.

Consigli

I disturbi che presenta vostro figlio, per i quali riterrete necessario che abbia bisogno di assumere Biochetasi, abbiamo detto che vanno dalla nausea, alla difficoltà di digestione, all’acetone: problemi legati alla cattiva digestione fino ad un vero e proprio disturbo gastrointestinale.
La forma che di solito utilizzano maggiormente le famiglie sono le supposte Biochetasi per bambini, più facili da somministrare rispetto a Biochetasi bustine bambini, per le quali potrebbe essere difficile farle assumere sciolte in un biccher d’acqua, anche se il sapore si avvicina molto a quello dell’arancia.

Una cosa è certa, insegnare ai propri figli a mangiar sano e correttamente senza trangugiare i cibi, quelli che non sono cibo spazzatura, aiuta a prevenire i sintomi sopra indicati.
Assumere quindi più frutta e verdura, mangiare a orario senza troppi fuori pasto e senza fretta, sono sempre delle ottime modalità per adulti e bambini che aiutano a prevenire l’insorgere di acidità e cattiva digestione.

Leggi anche: 

Doricum gocce nasali bambini: come curare il raffreddore intenso 

Scarlattina neonato: come riconoscerla? Sintomi e cura

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *