Cocco in gravidanza: quali sono i benefici per mamma e bambino?

Cocco in gravidanza: quali sono i benefici per mamma e bambino?

Mangiare cocco in gravidanza fa bene? E il cocco in allattamento? Le donne in dolce attesa devono prestare grande attenzione all’alimentazione per evitare cibi che possano fare male a loro o al bambino. Tra i tanti alimenti consigliati dai medici in gravidanza c’è anche il cocco. Ma solo la noce di cocco in gravidanza fa bene o anche l’acqua di cocco in gravidanza è consigliata? Esistono controindicazioni?

Leggi anche: 

Piselli in gravidanza: fanno bene? Ecco cosa dice l’esperto

Caffè in gravidanza: normale o decaffeinato? Rischi e pericoli 

Noci in gravidanza: si possono mangiare? La frutta secca fa male?

Cocco gravidanza

Mangiare cocco in dolce attesa non fa male, anzi è consigliato perché ha numerosi benefici:

  • ricco di vitamine del gruppo B, C, E, K e J
  • ricco di potassio e minerali come magnesio, ferro, rame, zinco, fosforo
  • ricco di fibre e zuccheri
  • ricco di aminoacidi
  • rinforza il sistema immunitario
  • utile per combattere i fenomeni di meteorismo comuni in gravidanza
  • contiene acido laurico, la stessa sostanza presente nel latte materno che aiuta lo sviluppo del feto.

Quante calorie ha il cocco? Circa 354 kcal ogni 100 grammi. Si tratta di un cibo molto calorico e quindi va mangiato con moderazione se si è in dolce attesa. La prima accortezza è mangiare solo se è stagione. Lavare sempre bene la noce di cocco prima di consumarla, per evitare il rischio di toxoplasmosi, un’infezione molto pericolosa in gravidanza.

cocco in gravidanza

Le varianti del cocco in dolce attesa

Il cocco non solo fa bene alle donne incinte, ma può essere consumato in tante varianti diverse. Potete anche preferire latte di cocco (una bevanda poco calorica) o l’olio di cocco in gravidanza. Nello specifico l’acqua di cocco è consigliata perché:

  • ha benefici per il sistema nervoso
  • migliora il sistema immunitario
  • è importante contro l’ipertensione
  • aiuta a contrastare la stipsi e il bruciore di stomaco, frequente nelle donne in dolce attesa
  • riduce il colesterolo

Per quanto riguarda il latte di cocco bisogna prestare attenzione. Ma come berlo? Bisogna prestare attenzione e preferirlo pastorizzato. Fa ingrassare il latto di cocco? La risposta è no, non fa ingrassare. Si tratta di una bevanda vegetale che riduce la fame ed aumenta il senso di sazietà. Bisogna però berlo con moderazione perché 100 ml di latte di cocco apportano circa 197 Kcal. Secondo diversi studi, le donne incinte dovrebbe consumare almeno due cucchiai di olio di cocco al giorno. L’olio di cocco può essere preso come frullato o burro. Fa bene perché aiuta a prevenire malanni, ed ha proprietà anti-fungine e anti-batteriche importanti per il sistema immunitario della mamma e del bambino.

Cocco in allattamento

Il cocco fa bene anche durante l’allattamento? La risposta è sì, può essere consumato senza problemi. Il latto di cocco:

  • aiuta la produzione del latte materno
  • aumenta i livelli di acido laurico nel latte materno
  • migliora il rilascio del latte materno grazie al potassio, zucchero naturale e sodio
  • protegge il neonato da infezioni
  • favorisce la digestione della mamma che allatta e che spesso soffre di stitichezza
  • mantiene regolare la pressione sanguigna

 

 

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *