sabato, Aprile 17, 2021
Home salute e benessere Colite in gravidanza: cosa mangiare, consigli e rimedi

Colite in gravidanza: cosa mangiare, consigli e rimedi

Puoi avere una gestazione sana quando hai malattie infiammatorie intestinali come la colite in gravidanza .

Tuttavia, dovrai tenere a mente alcune cose importanti in modo che tu e il tuo bambino siate ben nutriti durante le 40 settimane.

È importante lavorare con il tuo medico e un dietologo per tutta la gravidanza. Saranno in grado di aiutarti a trovare il modo migliore e più sicuro per gestire i tuoi sintomi e le fiammate.

Ecco ulteriori informazioni sulla colite e gravidanza.

Leggi anche:

Neutrofili alti in gravidanza: cause, trattamenti e sintomi. Cosa dice l’esperto

Melilax neonati: somministrazione, effetti collaterali e posologia

Oki in gravidanza: si può assumere? Ecco cosa devi sapere

colite in gravidanza   colite in gravidanza sintomi   colite in gravidanza rimedi   colite in gravidanza dieta   colite in gravidanza fa male al bambino   coliche in gravidanza   influenza intestinale in gravidanza   coliche intestinali in gravidanza   dolori intestinali in gravidanza   intestino in gravidanza   colite gravidanza   colon irritabile in gravidanza   mal di pancia e diarrea in gravidanza   colite e gravidanza   disturbi intestinali in gravidanza

Colite gravidanza : in che modo la gravidanza influirà sulla colite ulcerosa?

In un mondo ideale, rimarresti incinta durante un periodo di inattività o remissione della malattia. Il tuo corpo rimarrebbe anche libero da coliche intestinali in gravidanza  .

Sfortunatamente, non è sempre così che funziona.

La maggior parte delle donne con Colite, porta a termine i propri bambini senza complicazioni.

Tuttavia, le donne con la malattia hanno maggiori probabilità rispetto alle donne della stessa età senza la malattia, di sperimentare un aborto spontaneo, un parto prematuro e complicazioni del travaglio e del parto.

È più probabile che le riacutizzazioni della Colite, si verifichino durante il primo trimestre o immediatamente dopo il parto. Per questo motivo, il tuo ginecologo o l’ostetrica, potrebbero classificare la tua come una gravidanza ad alto rischio.

Dieta durante la gravidanza con Colite

L’intestino crasso di una persona che soffre di colite, potrebbe non essere in grado di assorbire nutrienti, vitamine e minerali con la stessa facilità che avrebbe se questa problematica non fosse presente. Ecco perché una corretta alimentazione è estremamente importante se sei incinta e vivi con il problema della colite.

Dovrai prendere vitamine prenatali che includono sostanze nutritive come l’acido folico. Questo è particolarmente importante per una gravidanza accompagnata dalla colite, perché alcuni trattamenti abbassano i livelli di acido folico.

Chiedi al tuo gastroenterologo o medico curante, di fissare un appuntamento con un dietologo. Durante questo momento importante della tua vita, potresti volere un aiuto esperto per creare una dieta che funzioni per la tua condizione.

Il tuo medico può aiutarti a garantire che tu abbia un programma alimentare corretto ed equilibrato e puoi stare tranquillo sapendo che stai dando al tuo corpo – e al tuo futuro bambino – tutta la nutrizione necessaria.

Trattamenti sicuri per la Colite in gravidanza

Non è necessario interrompere tutti i trattamenti se scopri di essere incinta.
In molti casi, i farmaci sono perfettamente sicuri sia per te che per il tuo bambino.
L’interruzione del trattamento può infatti peggiorare le sue condizioni.

È importante notare che dovresti consultare il tuo medico prima di interrompere qualsiasi trattamento, compresi i farmaci.

Se si verifica una riacutizzazione durante la gravidanza o se si verifica una riacutizzazione quando si scopre di essere incinta, il medico potrebbe dover rivalutare il piano di trattamento.

Molti farmaci usati per il trattamento dei segni e sintomi della Colite, sono sicuri per le donne in gravidanza.

Questi sono:

Aminosalicilati e composti 5-ASA: entrambi sembrano essere sicuri per lo sviluppo dei bambini e quando si assume un composto 5-ASA, si è in grado di allattare al seno. Tuttavia, si consiglia di integrare con 2 mg di acido folico al giorno perché questi farmaci riducono i livelli di acido folico del corpo.

Corticosteroidi: questi farmaci sono generalmente considerati trattamenti a basso rischio durante la gravidanza e durante l’allattamento. Tuttavia, i corticosteroidi non dovrebbero essere assunti più a lungo del necessario e, se possibile, non dovrebbero essere presi all’inizio della gravidanza.

Immunomodulatori e immunosoppressori: la maggior parte dei farmaci in entrambe le classi è considerata a basso rischio durante la gravidanza.

Se stai assumendo Metotrexato per trattare i sintomi intestinali, è importante che parli con il tuo medico dei tuoi piani per una gravidanza.
Il Metotrexato è potenzialmente tossico per i bambini in via di sviluppo e per i neonati allattati al seno.

Studi Biologici mostrano che alcuni farmaci sono adatti per l’uso all’inizio della gravidanza e durante l’allattamento, ma altri no. Il medico esaminerà il piano di trattamento e consiglierà un’opzione adeguata.

Informa il tuo medico il prima possibile se sei incinta o stai pianificando una gravidanza.

La colite ulcerosa è pericolosa per il tuo futuro bambino?

Gli esperti non sanno cosa causa la colite ulcerosa e non hanno confermato che ci sia una causa genetica. Tuttavia, le persone sembrano più propense a svilupparlo se hanno un parente con la medesima condizione.

In altre parole, il bambino di una persona con colite può sviluppare sintomi in seguito, sebbene questi di solito non compaiano fino a un’età compresa tra i 15 ei 20 anni.

RELATED ARTICLES

Chirurgia del seno: 3 tipi di Interventi possibili

Gli interventi di chirurgia del seno, sono molto richiesti da tutte le donne che intendono migliorare l’estetica del proprio seno, una parte del corpo...

Piastrine alte nei bambini : cause, quando preoccuparsi, consulto pediatrico

Occorre sapere che se il risultato dopo un'analisi del sangue, afferma che le piastrine sono superiori a 450.000 cellule -abbiamo piastrine alte nei bambini-...

Congiuntivite nei bambini: : rimedi, quanto dura. E’ un sintomo del Covid?

Cosa comporta la congiuntivite nei bambini? La congiuntivite è un'infiammazione della congiuntiva dell'occhio. La congiuntiva è la membrana che riveste l'interno delle palpebre e copre...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Violenza ostetrica: come riconoscerla e come denunciare

La gravidanza e il parto sono momenti molto delicati che la donna affronta. Il corpo, così come la mente, vengono sottoposti a cambiamenti importanti....

Bambini e fumo: ecco quali sono i rischi

Che il fumo faccia male è un dato di fatto. Ma, il connubio fumo e bambini è assolutamente da evitare. Quando mettiamo al mondo...

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o...

Cistite in gravidanza: sintomi, cosa prendere e rimedi

La cistite è un'infiammazione della parete vescica, molto comune nella popolazione femminile. Ancor di più, nelle donne in dolce attesa. La cistite in gravidanza...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere