mercoledì, Maggio 12, 2021
Home bambini Come spiegare la messa ai bambini

Come spiegare la messa ai bambini

La maggior parte dei genitori mostra delle difficoltà nel portare i bambini a Messa. I motivi possono essere molteplici, ma tra questi sicuramente il più frequente è la noia. Dover stare un’ora fermi e seduti ad ascoltare la celebrazione può rappresentare un grande ostacolo. Come fare, dunque, per invogliarli? Sicuramente la soluzione migliore è il coinvogimento. Prendetevi del tempo e preparatevi su come spiegare la messa ai bambini, affinchè vivano quel momento con maggior entusiasmo e partecipazione.

La Santa Messa significato

La messa o celebrazione eucaristica è una liturgia propria di diverse Chiese cristane. Si considera come il più importante rito religioso del Cristianesimo cattolico e ortodosso, che rappresenta, con l’offerta a Dio del corpo e del sangue di Gesù Cristo sotto le specie del pane e del vino, il rinnovamento quotidiano del sacrificio della Croce. La messa è il memoriale del sacrificio di Gesù. Il sacerdote, al momento della Consacrazione, pronuncia le stesse parole che disse Gesù nell’Ultima Cena. Per i credenti e praticanti, partecipare alla celebrazione è un momento importante e significativo, in quanto esser presente la domenica in Chiesa è un modo per rendere grazie al Signore per il sacrificio fatto e per chiedere perdono dei peccati che abbiamo commesso.

Le parti della messa:

  • La Liturgia della Parola: che comprende la proclamazione e l’ascolto della parola di Dio;
  • La Liturgia Eucaristica, che comprende l’offertorio, la preghiera che contiene le parole della Consacrazione e la Comunione.

La messa spiegata ai bambini

Come per ogni cosa da spiegare ai bambini, è importante che siano i genitori i primi a dare il buon esempio. E’ importante utilizzare le parole giuste che i bambini possano comprendere e farli avvicinare al mondo cristiano spontaneamente. Insegniamo loro il significato di ogni gesto che si compie durante la funzione, affinchè ne comprendano il significato e non lo vivano come un automatismo. E’ proprio questo a scatenare la noia, soprattutto nei più piccoli. Iniziamo, spiegandogli che l’andare a Messa è la risposta a un invito fatto da Gesù e che è un modo per potergli dimostrare la gratitudine per il sacrificio fatto e per comunicare con lui. La Chiesa è la sua casa ed è lì che i bambini (ma anche gli adulti) possono andare a trovarlo quando vogliono. La sua casa è sempre aperta e i sacerdoti sono i suoi intermediari. L’ideale sarebbe raccontare la storia di Gesù come se fosse una fiaba, permettendo così alla curiosità dei bambini di lasciarsi coinvolgere e suscitare un interesse tale che gli permetta di affrontare l’ora della Messa come un valore in più e un tassello da aggiungere, domenica dopo domenica, alla loro conoscenza. Inoltre, per chi non sapesse trovare le giuste parole, vi invitiamo a consultare vari siti online dove è possibile acquistare del materiale adatto per ogni età, che faciliti la comprensione di ciò che si vuole trasmettere.

RELATED ARTICLES

Acqua frizzante ai bambini: si può dare?

Bere molta acqua è importante a qualsiasi età, ma nel caso di bambini e anziani lo è molto di più. Riferendoci ai bambini, dobbiamo...

Torre Montessoriana: a cosa serve e come si costruisce

Essere genitori è un lavoro che richiede un'attenta supervisione 24 ore su 24. Durante l'arco della giornata, ovviamente, però non si possono accantonare anche...

Giochi Montessori: molto di più che giocattoli in legno

Abbiamo parlato in molti articoli del nostro blog dei metodi educativi montessoriani e di Maria Montessori, la pedagogista italiana che con i suoi studi...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Hennè in gravidanza: si può fare? Quali sono le marche sicure?

Quando si è in dolce attesa, l'euforia è alle stelle e le future mamme ci tengono veramente tanto a mettere in mostra il bel...

Acqua frizzante ai bambini: si può dare?

Bere molta acqua è importante a qualsiasi età, ma nel caso di bambini e anziani lo è molto di più. Riferendoci ai bambini, dobbiamo...

Torre Montessoriana: a cosa serve e come si costruisce

Essere genitori è un lavoro che richiede un'attenta supervisione 24 ore su 24. Durante l'arco della giornata, ovviamente, però non si possono accantonare anche...

Parto in acqua: come si svolge, benefici e controindicazioni

Sono sempre di più le future mamme che valutano la possibilità di partorire in acqua. L'idea e la sensazione di esser immerse in una...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere