Cos’è la dieta ipocalorica? Fa davvero perdere peso in poco tempo?

Cos'è la dieta ipocalorica? Fa davvero perdere peso in poco tempo?

Avete mai sentito parlare di dieta ipocalorica? Cos’è la dieta ipocalorica? Fa davvero perdere peso in poco tempo? In questa guida cercheremo di dare la risposta a tutte queste domande, immergendoci nel mondo delle diete, così vario e nello stesso tempo dibattuto.

La dieta ipocalorica è una dieta dimagrante che può essere utilizzata sia dagli uomini che dalle donne. Ma vediamo di cosa si tratta e quali sono i pro e i contro di questo regime alimentare.

Leggi anche:

Cosa non mangiare in gravidanza

Le mie strategie per ridurre la cellulite

Dieta ipocalorica: cos’è

dieta ipocalorica

La dieta ipocalorica è un regime alimentare che prevede un apporto calorico quotidiano inferiore, rispetto a quello di cui l’organismo ha bisogno. Questo tipo di dieta, proprio per la sua peculiarità, non può essere seguita da tutti e deve essere prescritta da uno specialista. Importantissimo, non fate mai diete di testa vostra, ma affidatevi sempre ad un professionista del settore.

Solo lo specialista infatti, sia esso dietologo o biologo nutrizionista o dietista, può prescrivere la dieta ipocalorica, dopo aver valutato lo stato di salute ed altre variabili, strettamente personali, legati alla persona.

Deve essere utilizzata in caso di necessità e per un periodo limitato di tempo. Ad esempio in previsione della prova costume, per chi ha preso qualche chilo e vuole ritornare in forma in poco tempo. La dieta ipocalorica non deve essere utilizzata per lunghi periodi di tempo, poiché potrebbe comportare uno stress per il soggetto.

Quando utilizzare la dieta ipocalorica

diete ipocaloriche

Abbiamo detto che la dieta ipocalorica non può essere usata da tutti e soprattutto non deve superare i 6 mesi, ma allora quando è possibile utilizzare la dieta ipocalorica? Prima di tutto ricordiamo che le diete sono delle cure, anche se finalizzate al dimagrimento, e come tali vanno seguite e prescritte da uno specialista.

Le diete servono per ridurre la massa grassa. Sappiamo infatti benissimo che il sovrappeso e l’obesità, soprattutto se concentrati sulla circonferenza addominale, possono provocare gravi malattie, come diabete o ipertensione. Queste malattie vengono, non a caso, definite malattie metaboliche.

Queste possono a loro volta dar inizio a delle complicazioni, anche molto serie, sull’organismo. Tra le più comuni ricordiamo problemi alla funzionalità di reni, fegato e cuore o rischio cardiovascolare, solo per citarne alcuni. Come capiamo bene, alcune di queste aumentano il rischio di morte o di invalidità seria.

In questi casi è consigliata proprio la terapia ipocalorica. Quindi si può tranquillamente affermare che questo tipo di cura alimentare è indicata per i soggetti in sovrappeso.


Come funziona la dieta ipocalorica

come dimagrire in poco tempo

La struttura della dieta ipocalorica è pensata, sia per ridurre il sovrappeso che per riequilibrare i parametri fisiologici. Ciò vuol dire che riduce il colesterolo LDL, quello per intenderci legato alla probabilità di infarto, la glicemia, la pressione arteriosa e molti altri valori importanti per la salute ed il benessere dell’organismo umano. Pensate che questo tipo di malattie in molti paesi industrializzati, sono la causa principale di morte.

Proprio per tutti questi motivi la dieta ipocalorica è una dieta molto dibattuta, ma anche molto seguita. Basta infatti pensare che, se normalmente l’organismo umano ha bisogno di 1800 calorie, questa dieta ne prescriverà 1200. Queste 600 calorie in meno, implicano un dimagrimento giornaliero di 78 grammi, quasi 2,4 chili al mese.

Cosa si mangia con la dieta ipocalorica

alimenti consigliati dieta ipocalorica

Quali sono quindi gli alimenti consigliati nella dieta ipocalorica? In questa guida si dice si a pane, pasta e patate, ma non devono essere troppo conditi nè in quantità eccessive. Ampio spazio alle verdure, almeno tre porzioni al giorno e alla frutta, scegliendo le varietà con meno zuccheri.

Pochissimi condimenti, meglio utilizzare le spezie o la salsa di pomodoro fresco. Indispensabile fare colazione, soprattutto a base di yogurt o latte scremato, con fette biscottate o pane integrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *