Essere mamme: quali sono le cose migliori? E quelle da dimenticare?

Essere mamme: quali sono le cose migliori? E quelle da dimenticare?

Essere mamme oggi è un’impresa ardua. Parliamoci chiaro. È il mestiere più bello del mondo, ma quando volte ci siamo sentite sul punto di crollare? Casa sfatta, bambini urlanti, scuola, compiti, catechismo, danza, spesa. Non siamo solo mamme, ma siamo mamme, mogli, sorelle, amiche, figlie. A volte desideriamo anche noi una pausa. Amiamo i nostri bambini, ma spesso siamo troppo stressante. La vita quotidiana ci distrugge. Non credete a quelle mamme perfette, le mamme fighe, in forma e super organizzate. Quelle che trovano il tempo per la palestra, la lezione di yoga e la visita dal dietologo. Quelle che indossano i tacchi a spillo per la passeggiata di domenica mattina con il passeggino e il cane. Noi mamme siamo sempre di corsa, indaffarate e con i capelli spettinati. Siamo quelle dolci e un po’ complicate. Quelle che non rinunciano mai ad abbracciare i loro figli né dimenticano mai il bacio della buonanotte. 

Leggi anche: 

Workout total body per mamme: come allenarsi in 20 minuti  

Frasi per mamme stanche: per ritrovare la motivazione e il coraggio 

Le mamme perfette non esistono e meno male! Vi spieghiamo perché

Essere mamme, le cose migliori 

Pensa alla prima volta che hai visto il viso del tuo bambino. Pensa alle emozioni che hai provato. Quello è il giorno che sei nata mamma. Il giorno in cui la tua vita è cambiata per sempre. Il cuore ti batteva forte, l’adrenalina ti scorreva nelle vene. La paura di prenderlo in braccio. La paura di allattarlo. Fino ad un minuto prima avevi condiviso tutto con un esserino che sapevi già e di cui non conoscevi il volto. In quel momento, in quel primo sguardo, è stato amore a prima vista. In quel momento e per l’eternità saresti stata una mamma. Quello è una delle gioie di essere madre, ossia non il momento stesso in cui scopri di essere incinta, ma il momento in cui lo diventi prendendo in braccio il tuo bambino per la prima volta. Da quel momento è un susseguirsi di gioie (e dolori e preoccupazioni). La prima poppata, i primi passi, la prima parola, il primo giorno di scuola, la prima volta in bici, la prima volta al campeggio estivo. Quanti ricordi colmi di amore ha del tuo bambino? Milioni. Pazienza per i brutti momenti, lo stress e le preoccupazioni. Essere mamma è la cosa più bella del mondo. 

Essere mamme

Essere mamme, le cose di cui volentieri faremmo a meno 

Non ci avevano detto che diventare mamme sarebbe stato così difficile. Mica ci avevano detto il travaglio del parto e tutte le complicazioni di ore e ore di induzione di parto naturale che poi è finito col cesareo. Mica sapevamo che non avremmo più avuto il tempo di truccarci, farci la maschera capelli e lo scrub corpo. Mica sapevamo che saremmo state soggette a vita al giudizio di amiche, altre mamme, conoscenti, vicine, suocere e chi più ne ha più ne metta. “Se ti trascuri, non sei donna e tuo marito che pensa? La coppia è importante. Sei prima donna che madre, così crollano i matrimoni”. “Ma se vai al lavoro chi ti cresce i figli?” oppure “beata te che non lavori e hai tutto il tempo di pensare a casa e figli”. Ciò di cui faremmo volentieri a meno noi mamme? Il giudizio altrui, i consigli non richiesti e le sentenze di altre mamme. Cresciamo i figli come vogliamo ed è già abbastanza tutto complicato.  

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *