Frazioni equivalenti: spiegazioni, esempi, esercizi

0
60
frazioni-equivalenti

La matematica è spesso considerata un argomento difficile, ma con gli strumenti giusti si può scoprire quanto sia affascinante il mondo dei numeri. Oggi, cercheremo di scoprire qualcosa in più sulle frazioni equivalenti. Cosa sono? Quali sono gli esercizi per esercitarsi?

Frazione equivalente spiegazione

Le frazioni equivalenti rappresentano la stessa parte di un intero, anche se il loro numeratore e denominatore sono diversi. “Cosa significa equivalente?”, semplicemente che hanno lo stesso valore. In altre parole, esprimono la stessa quantità di un intero ma con valori numerici differenti. Per calcolare le equivalenti di una frazione, possiamo moltiplicare o dividere entrambi i numeratori e denominatori per lo stesso valore, diverso da zero. La riduzione ai minimi termini viene eseguita quando il numeratore e il denominatore sono primi fra loro. Esistono infiniti modi per esprimere la stessa frazione.

Frazione complementare differenza

Se vi state chiedendo come le frazioni complementari si differenzino dalle frazioni equivalenti, ecco qualche informazione. Le frazioni equivalenti sono quelle che anche se scritte in modo diverso indicano una quantità identica, mentre le frazioni complementari mostrano che la loro somma costituisce il valore totale.

Esempi ed esercizi

Per aiutare i bambini ad apprendere le nozioni matematiche in modo piacevole e senza complessità, è importante proporre esercizi divertenti ed esempi creativi che incoraggino la loro immaginazione e li mettano a proprio agio. Quindi, per insegnare ai bambini regole e numeri, è importante utilizzare esercizi divertenti ed educativi per mantenere il loro intelletto attivo. Ecco alcuni consigli ed esercizi per comprendere meglio le frazioni e i numeri equivalenti, con diversi esempi pratici:

  • RISOLVI FRAZIONI CON L’AIUTO DELL’IMMAGINE DELLA TORTA

Ricollegandoci a quanto detto, per cercare di aiutare visivamente l’alunno a comprendere il significato di frazione equivalente possiamo immaginare una bella torta rotonda al cioccolato. Immaginiamo che Sofia e Anita dividano una torta in un certo numero di parti, mantenendo tutte le fette della stessa dimensione. Ad esempio, Sofia dividerà la torta in 4 parti mentre Anita in 8 parti, sempre uguali. Trattandosi di un dolce, le rispettive mamme dicono alle bambine di non mangiare tutta la torta per evitare un mal di pancia. Nel caso di Sofia e della torta divisa in 4 parti, rimarrà un solo pezzo; nel caso di Anita, ne resteranno due. Tuttavia, ogni fetta rappresenta un quarto del totale, quindi hanno lasciato la stessa quantità, cioè lo stesso valore. Traducendo in frazioni la situazione descritta, troviamo che Sofia non ha mangiato 1/4 di torta e Anita 2/8. Possiamo affermare che un quarto e due ottavi equivalgono, cioè rappresentano la stessa quantità.

  • ESERCIZIO CON L’AIUTO DELLE MOTOCICLETTE

Sulla scia dell’esempio sopra citato, possiamo ipotizzare una gara motociclistica dove due piloti sono quasi arrivati al traguardo finale. Se il commentatore afferma che la moto rossa ha già percorso 3/4 della pista mentre la moto verde 6/8, sembrerebbe come se uno dei due mezzi avesse un vantaggio. In realtà, le due moto hanno percorso lo stesso tratto di pista visto che 3/4 e 6/8 sono due frazioni equivalenti.

  • COME OTTENERE LE FRAZIONI EQUIVALENTI

Partendo dagli esempi già citati e compresi, ecco che sappiamo che 1/4 e 2/8 sono due frazioni equivalenti. Ci si può arrivare, oltre che con l’esempio visivo della torta, anche con i numeri. Se scorporiamo la prima frazione, dobbiamo moltiplicare sia il numeratore che il denominatore per due, dunque da 1/4 si arriva a 2/8. Per continuare, bisognerà moltiplicare il numeratore e denominatore per tre quindi da 2/8 si arriva a 6/24. E così via.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here