Funghi in gravidanza: come comportarsi? Fanno sempre male?

Funghi in gravidanza: come comportarsi? Fanno sempre male?

Mangiare funghi in gravidanza fa male? L’alimentazione di una donna in dolce attesa è un tema molto delicato e alquanto spinoso. Una donna incinta sa che oltre alla gioia del figlio che porta in grembo, deve prestare particolare attenzione a ciò che mangia e soprattutto ai cibi da evitare in gravidanza. Molte donne si chiedono se in gravidanza si possono mangiare i funghi. Come sempre la porzione gioca un ruolo fondamentale e bisogna mangiarne con moderazione anzi una tantum, evitando di mangiarne più volte a settimana, possibilmente in porzioni inferiori o uguali a 100-200 g. Il parere degli esperti è discordato su questo delicato argomento. Scopriamo insieme se i funghi fanno male e se mangiare porcini in gravidanza è possibile (tipo un bel risotto con funghi porcini o una pizza in gravidanza al gusto funghi e salsiccia).

Leggi anche: 

Calamari in gravidanza: si possono mangiare? Sono sicuri? 

Bresaola in gravidanza: si può mangiare oppure meglio evitare? 

Camomilla in gravidanza: si può bere? Quali sono i benefici?

Funghi gravidanza

Partiamo dal presupposto che è vietato mangiare funghi crudi in gravidanza, ma è possibile solo mangiare funghi cotti una tantum, in maniera occasionale e in quantità ridotte, e se possibile sempre meglio evitare di mangiare funghi. Perché? Anche in funghi surgelati in gravidanza fanno male? Alcuni medici sono categorici nel vietare sempre i funghi porcini o di qualsiasi tipo in gravidanza. Il decalogo del Centro Antiveleni dell’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma dice chiaramente di non ingerire funghi in gravidanza, sia perché sono difficili da digerire sia perché se fossero velenosi sarebbero guai seri per il feto e per la madre. I funghi contengono fibre, minerali (potassio, zinco, fosforo), vitamine. Crudi o cotti sono diffusi nelle cucine di tutto il mondo e si trovano in numerosi piatti sia primi che secondi ma anche antipasti.

Funghi in gravidanza

Funghi porcini in gravidanza

Nessun esperto dichiara esplicitamente la nocività dei funghi eduli in dolce attesa. Il problema dei funghi riguarda due punti:

  • La specie biologica, che ne definisce la potenziale velenosità
  • La condizione dell’ambiente di crescita.

Ovviamente sono da evitare sempre e comunque i funghi allucinogeni, i funghi velenosi e quelli non commestibili. I “funghi miracolosi” spesso contenuti in integratori alimentari sono da evitare in gravidanza. In Italia crescono funghi pericolosissimi molto simili ad altri commestibili e pregiati. Uno di questi è il Boletus satanas, detto porcino malefico, è  tossico e può essere confuso facilmente con i porcini commestibili. Anche i funghi coltivati possono contenere elementi inquinanti, quindi prima del consumo si consiglia di lavarli accuratamente e di cuocerli sempre.

Funghi allattamento

Mangiare funghi in allattamento è sconsigliato. I funghi sono di dubbia salubrità. Non sappiamo mai che sostanze inquinanti contengono anche se sono di coltivazione. Non abbiamo certezze di dove siano stati racconti e della provenienza specifica. Gli esperti consigliano di evitare funghi in allattamento. Quindi nessun risotto ai funghi porcini, lasagna ai funghi e besciamella o secondo piatto con funghi per accompagnare una bella bistecca di carne.

 

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *