Il pannolino nei bambini: come e quando toglierlo

0
263
pannolino nei bambini

Tutti i genitori, prima o poi, si trovano di fronte a questo dilemma. Mio figlio è pronto per togliere il pannolino? Come posso fare? Da dove inizio? Ricordiamo che, come per ogni cosa, ogni bambino è diverso e reagirà diversamente a questo cambiamento. È importante, dunque, armarsi di pazienza e individuare il momento giusto per togliere il pannolino. Se siete sicuri voi, lo sarà anche il vostro bambino. Vediamo ora alcuni consigli utili per togliere il pannolino nei bambini.

Tanto per cominciare…

NON dovete:

  • mostrare ansia e frustrazione
  • farvi vedere tentennanti dal bambino
  • rimproverarlo se non dovesse arrivare in tempo al water/vasino
  • paragonarlo ad altri bambini che hanno già tolto il pannolino
  • dirgli continuamente che ora è grande e non deve portare il pannolino

Dovete:

  • mantenere la calma e mostrarvi ottimiste
  • andare in bagno insieme al vostro bambino
  • farlo bere spesso
  • nei mesi più caldi, farlo girare per casa vestito comodo, anche nudo, dalla vita in giù, se necessario
  • lodarlo con baci e carezze
  • annotate l’ora in cui di solito va di corpo
  • essere un esempio per il bambino, quindi tutti vanno in bagno prima di uscire di casa e prima di andare a ninna

Pannolino nei bambini: come capire se è pronto

Solitamente, i bambini sono pronti per abbandonare il pannolino tra i due anni e mezzo e i tre anni e mezzo. Poi, ogni bambino ha i suoi tempi e potrebbero impiegarci meno o più tempo. Ci sono dei segnali che i genitori possono captare per capire che si sta avvicinando il momento di tentare:

  • il bambino ha molto spesso il pannolino asciutto, sinonimo che inizia a trattenere i bisogni
  • il bambino informa ai genitori che ha fatto cacca o pipì
  • il bambino avverte i genitori prima di fare i proprio bisogni

Come togliere il pannolino

Vi consigliamo di scegliere attentamente quando iniziare a togliere il pannolino. Come periodo dell’anno consigliamo l’estate, sia perché potrete lasciare il bambino nudo o comunque vestito molto leggero, quindi comodo, e poi perché potreste approfittare delle giornate al mare per lasciarlo solo con il costumino. Inoltre, soprattutto per i primi giorni, cercate di non prendere impegni che vi portino a stare fuori casa troppo a lungo, aspettate almeno che il bambino sia in grado di gestire i propri bisogni, altrimenti rischiate “incidenti” di percorso fuori casa e una mortificazione da parte del bambino. Ecco, alcuni passaggi pratici utili da seguire per avvicinare il bambino allo spannolinamento.

  • Per prima cosa, utilizzate un vasino o un riduttore per wc adatto al bambino. Fate attenzione a colori e disegni, cercate di sceglierne uno che possa piacere al bambino. Magari, sceglietelo insieme.
  • Prendetevi del tempo e spiegate al bambino cosa sta accadendo. Se volete, potete anche acquistare dei libricini adatti che, attraverso immagini e filastrocche, vi aiuteranno nella spiegazione.
  • Togliete il pannolino, prima di giorno, e lasciate che il bambino sia libero di imparare a conoscere il proprio corpo e i propri bisogni. Lasciatelo libero e comodo nel vestiario, anche perché potrebbe capitare di doverlo cambiare molto spesso. Gli incidenti, soprattutto all’inizio sono normali.
  • Create una routine per andare in bagno regolarmente. L’ideale sarebbe: al mattino, a metà mattinata, dopo pranzo, nel pomeriggio e prima di andare a dormire.
  • Provate, inizialmente a uscire per brevi periodi, e quando arrivate fate immediatamente mente locale sulla distanza dai bagni. Chiedete più volte al bimbo se deve fare la pipì. E se si bagna non vi arrabbiate, è normalissimo.
  • Anche se il bambino si sporca non dovete cedere alla tentazione di tornare al pannolino: la sensazione di sporco e bagnato aiuta il bambino a sentire l’esigenza di andare in bagno.
  • Se il bambino, oltre a stare con voi, va all’asilo oppure viene spesso lasciato con nonni, zii o baby sitter, è importante coinvolgere anche loro, informandoli sulla routine che avete impostate. Tutti devono seguire le stesse regole per evitare confusione nel bambino.
  • Se, notate dei progressi da parte del bambino potete iniziare a togliere il pannolino anche la notte. Magari, per sicurezza e comodità, mettete una traversa sotto le lenzuola, almeno per i primi giorni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here