Merendine bambini: i consigli dell’esperto

Merendine bambini: i consigli dell'esperto

I bambini amano i dolci e le merendine sono un’attrazione unica!
E’ corretto accontentarli? Le merendine sono un alimento equilibrato che, si,  può rientrare nella loro alimentazione, nella dieta dei bambini,in particolar modo se si scelgono prodotti dai giusti valori nutrizionali.

Leggi anche:

Zucchine: i benefici di una verdura versatile e adattissima allo svezzamento

Coliche neonatali: cause e rimedi

Pastina con ricotta svezzamento: ricetta e quando darla ai neonati

merendine bambini

Cosa dicono gli esperti

I nutrizionisti lo ripetono: “La merendina non  è un alimento vietato!”

Le merendine devono dare i giusti nutrienti mentre sono buone nel gusto.
I genitori hanno tutte le capacità di scegliere il prodotto più adatto al bambino, il mercato offre tante tipologie diverse di merendine.

Negli ultimi 10 anni le merendine italiane sono state ridotte del 30% degli zuccheri, del 20% dei grassi saturi e del 21% il contenuto calorico, eliminando completamente gli acidi grassi trans. Oltre che etichette più chiare, piccole porzioni ed equilibrate.

Queste riduzioni notevoli hanno reso le merendine,più del passato, una valida alternativa nutrizionale alla merenda degli italiani, per bambini e adulti.

Merendine quali scegliere

I nutrizionisti quindi promuovono la merendina, che permette di arrivare ai pasti con un giusto senso di sazietà senza alterare il senso di fame.

I genitori italiani, in media la scelgono 2 volte a settimana per i loro figli, arrivando tra le prime 5 merende che mamma e papà scelgono per i loro bambini, preceduta da:

  • frutta, in testa con il 51%,
  • yogurt con il 42%,
  • snack salati  con il 28%
  • panini 24%.

L’81% dei genitori (quindi 8 su 10) dà a merenda ai propri figli una merendina e lo fa in media 2 volte a settimana, alternandola con altri alimenti.

Sempre meglio le merendine fatte in casa, ma dove non è possibile non preoccupatevi mamme.

Come sono fatte le merendine di oggi

Varietà e il giusto apporto di nutrienti sono le due caratteristiche  fondamentali per una dieta equilibrata dei bambini e degli adulti. Le merendine rappresentano un momento importante nell’alimentazione quotidiana, grazie al valore nutrizionale  migliorato negli ultimi anni e portato avanti dall’industria dolciaria m con la riduzione del contenuto di zuccheri, grassi saturi e contenuto calorico, ad esempio le merendine senza olio di palma.

Merendine in base all’età dei bambini

La merendina non va in base alla fascia d’età, nasce semplicemente come snack per i bambini.

Hanno tutte gusto e composizione adatte ai bambini. di qualsiasi età
L’unica cosa,si può scegliere una merendina più o meno farcita. Il gusto del bambino infatti si evolve durante la crescita e si stabilizza intorno ai tre anni, quindi alcune merendine che non piacciono nei primi anni età perché hanno un sapore forte, possono essere gradevoli dopo.

Meglio il dolce o il salato?

La questione è legata al gusto. Ma dobbiamo tener presente che la nostra alimentazione deve essere il più possibile variegata, quindi  è sempre buono alternare a merenda il dolce al salato, anche per abituare il bambino a sapori diversi.
La varietà ci assicura un adeguato apporto di nutrienti e questo è importante per un’alimentazione equilibrata

Una merendina equilibrata, è sicuramente accompagnata da un frutto, che porta la giusta quantità di fibra e aiuta l’assorbimento dello zucchero e quindi migliora la risposta della glicemia.

I bambini sopratutto devono fare 4-5 pasti al giorno.
È fondamentale che facciano una buona colazione, dopo il lungo digiuno notturno e la mattina hanno bisogno di energia, soprattutto per il cervello, per affrontare la giornata a maggior ragione prima di scuola.

La colazione deve essere ben strutturata. 

Sì, le merendine sono consigliate dai nutrizionisti, meglio fare uno snack a metà pomeriggio, piuttosto che arrivare affamati a cena tantissimo. Il piccolo snack contribuisce a migliorare l’apporto di calorie durante la giornata.

In estate, visto che sudano di più, ricordate di farli bere molto e mangiare frutta e verdura che purtroppo i bambini non amano. Alimenti fondamentali in quanto ricchi di acqua, di vitamine e di minerali che si perdono proprio con la sudorazione.

Frutta e verdura non devono mai mancare, sopratutto quando è estate, quando come merenda è buono anche introdurre come snack un gelato che ha anche un buon apporto di acqua.

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!
Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *