Nascondino gioco: regole e origini

0
82

Il gioco del nascondino è un classico che tutti conosciamo e che ci ha fatto divertire in compagnia. Che si giochi all’aria aperta o in casa, basta invitare gli amici per trascorrere un pomeriggio di svago insieme. In fondo, inventare giochi fantasiosi fa parte della magia dell’infanzia. Sarà inevitabile che ci siano discussioni su chi deve contare, ma la parte più divertente sarà sicuramente nascondersi e poi ridere insieme quando qualcuno viene trovato con le parole magiche “tana” o “ti ho trovato”. Ora, pur trattandosi di un’attività libera, è importante conoscere quali sono le regole principali per giocare a nascondino in modo corretto. Inoltre, conoscete le origini sul nascondino gioco? Di seguito, tutto quello che magari non avete mai saputo su questa popolarissima attività.


Il nascondino: origini

Vedere bambini che giocano a nascondino, regala sempre tanta allegria. Vederli mentre si divertono a inventare nuovi nascondigli e cercarsi con attenzione è un’immagine che abbiamo fissa negli occhi. Dunque, scopriamo insieme qualcosa in più sul gioco del nascondino. Nascondino è un gioco molto famoso, tra grandi e piccini, che può essere praticato sia all’aperto che al chiuso. Ovviamente, bisogna essere almeno in due. Esistono anche altri nomi per questo gioco, tra cui il più diffuso è rimpiattino. Se vi state domandando come avviene questo collegamento, basterà ribadire che se andiamo a cercare “rimpiattino significato” sul web, compare subito la sua associazione con il verbo “nascondere”. Il gioco all’aperto diffuso in Magna Grecia, descritto dal retore Polluce nel II secolo, ha influenzato il moderno gioco di nascondino, che è stato praticato dalla nobiltà come forma di socializzazione e corteggiamento tra giovani aristocratici nel XVII secolo.

Gioco nascondino regole

Nonostante sembri un gioco per bambini, il nascondino ha un vero e proprio testo regolativo gioco preciso con indicazioni che vengono seguite anche nel Campionato Mondiale tenuto ogni anno a Bergamo dal 2010. Vediamole insieme:

Regole nascondino: Per giocare è necessario un gruppo di almeno tre persone, preferibilmente in uno spazio aperto con alberi, cespugli e strutture per nascondersi. Il gioco inizia con una conta iniziale per decidere chi sarà il primo a cercare gli altri giocatori. Quest’ultimo poggia la testa contro un muro chiamato “tana”, conta fino ad un numero stabilito e poi cerca gli altri giocatori che si saranno nascosti durante questo tempo. Nel gioco, quando un giocatore individua un altro, corre alla tana e lo nomina ad alta voce per eliminarlo. Il primo scoperto farà la conta al turno successivo, ma se uno raggiunge la tana prima può dichiararsi libero. Nel gioco del rimpiattino, il giocatore che raggiunge la tana può dichiarare “tana libera per tutti” e resettare la conta. Nella variante, il giocatore che conta deve toccare gli avversari per catturarli.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here