domenica, Aprile 11, 2021
Home bambini Nonni e nipoti fase 2: come comportarsi. Abbracci o cautela?

Nonni e nipoti fase 2: come comportarsi. Abbracci o cautela?

Dal 4 maggio in Italia inizia ufficialmente la Fase 2, si possono vedere i congiunti e quindi nonni e nipoti potranno finalmente rivedersi. Bella notizia vero? Dopo due lunghi mesi di videochiamate e abbracci virtuali, ora finalmente i nipotini potranno fare visita ai loro amati nonni. I pediatri però avvertono sui rischi e pericoli che corrono i bambini in questa fase 2. Non bisogna abbassare la guardia. Se è vero che i bambini si ammalano molto meno facilmente e in forme più lievi, non è detto che non rischiano il contagio. Quindi i bambini possono stare insieme ai nonni ora ma devono mantenere sempre la distanza di sicurezza ed indossare la mascherina (a partire dai 6 anni in su). Scopriamo di più.

Leggi anche: 

Legame tra coronavirus e malattia di Kawasaki: i pediatri lanciano l’allarme 

Coronavirus e gravidanza, via libera ai futuri papà in sala parto 

Mascherine bambini coronavirus: per i più piccoli colorate e a fumetti

Mantenere alta la guardia sul rischio contagio nonni e nipoti

Quali sono le norme comportamentali da seguire nell’incontro con i nonni? Ecco il decalogo stilato dalla Regione Lombardia:

  • rimandare la visita in caso di sintomi influenzali anche lievi
  • incontrare i nonni in presenza di un solo bambino
  • meglio un incontro lungo che due brevi
  • mantenere sempre la distanza di un metro dai nonni, indossare tutto il tempo la mascherina (sia nonni che nipoti), lavarsi le mani prima e dopo la visita
  • se possibile organizzare l’incontro in una stanza ben areata o all’aperto
  • non pranzare o cenare a casa dei nonni
  • se opportuno portare ai nonni un regolo “emotivamente significante” come una foto o un album ricordo
  • spiegare ai nonni l’importanza della spesa a domicilio
  • non fare visite quotidiane, ma continuare a preferire le videochiamate quotidiane

nonni e nipoti

Nonni nipoti rapporto

Che ruolo svolgono i nonni nella vita dei nostri bambini? Perché sono così importanti? Perché i nostri figli questi due mesi hanno sentito così tanto la loro mancanza? Ciò che è certo è che senza i nonni la nostra vita sarebbe più complicata. I nonni sono fondamentali per la crescita emotiva e relazionale dei bambini. Un nonno è una presenza importante nella vita del nipotino. Spesso lo accudisce e cresce quando i genitori, per motivi di lavoro, sono assenti. Il legame nonni e bambini è qualcosa di unico e indissolubile. Un nonno o una nonna trasmette saggezza ma anche amore, lezioni di vita ma anche atti di dolcezza. Tra bambini e nonni è come se ci fosse una continuità tra i vecchi insegnamenti e i nuovi. I nonni sono anche ottimi compagni di gioco per i nostri figli. Chi ha la fortuna di crescere i nipotini vicino ai nonni sa quanto essi sono un bene prezioso e  sono fonte di certezze e sicurezze per i bambini che richiedono tante attenzioni e che hanno la necessità di essere visti e ascoltati. Noi genitori spesso siamo assenti o distratti, tra stress e lavoro. I nonni no, non sono mai distratti. I nonni sanno esserci. Non vanno più di fretta. Hanno già passato quella fase della vita a rincorrere sogni ed evitare fallimenti. Non hanno paura della vita né ansia di arrivare. Hanno già dato in quel senso. Ora vanno con calma e hanno più tempo. Invecchiando si torni forse un po’ bambini. Ed è questo forse il segreto del rapporto speciale tra nipoti e nonni.

 

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook
RELATED ARTICLES

Quando spunta il primo dentino? Tutto quello che c’è da sapere

L'attesa del primo dentino è sempre un momento importante per tutta la famiglia. Ma, se in alcuni casi lo spuntare dei denti non comporta...

La raccolta differenziata spiegata ai bambini

Sensibilizzare sin da bambini al rispetto dell'ambiente è fondamentale. Ricordiamo che i bambini sono paragonabili a uno specchio: dentro di loro si riflettono gli esempi...

Letto Montessori: i vantaggi e come realizzarlo

Il momento della nanna è un momento delicato per tutti, a maggior ragione se parliamo di bambini. È corretto, a partire dai 18 mesi...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Perché è importante conoscere il fattore Rh in gravidanza

Quando una donna scopre di essere incinta, la prima cosa di cui si accerta è quella di effettuare tutte le analisi a disposizione per...

Quando spunta il primo dentino? Tutto quello che c’è da sapere

L'attesa del primo dentino è sempre un momento importante per tutta la famiglia. Ma, se in alcuni casi lo spuntare dei denti non comporta...

Peperoncino in gravidanza: si può mangiare?

Per le amanti dei cibi piccanti, la domanda più frequente quando si scopre di essere incinta è sicuramente la seguente: si può mangiare piccante...

Abbigliamento in gravidanza: consigli su come vestirsi nei 9 mesi

Con la gravidanza, si sa, il corpo cambia. Oltre alla pancia che cresce, la futura mamma noterà anche un'altra serie di cambiamenti che subirà...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere