Pastiglie e compresse: come e quando somministrarle ai bambini

0
169
pastiglie e compresse ai bambini

Quando i bambini non stanno bene è necessario contattare il pediatra che indicherà la cura più adatta da seguire. Che si tratti di sciroppi o di compresse, non è semplice convincere i più piccoli a ingerirlI senza assistere, molto spesso, a pianti e capricci. Ogni età è collegata a una particolare composizione: nei bambini di età inferiore agli 8 anni solitamente si prediligono gli sciroppi, meno difficili da deglutire; mentre dagli 8 anni in sù si possono prescrivere le compresse. Questo perchè il peso del bambino è ormai troppo elevato e la dose di sciroppo o gocce adeguate sarebbe eccessiva. Inoltre, un altro vantaggio delle compresse o delle capsule, rispetto alle gocce e agli sciroppi, è il fatto che sono insapori (a meno che, ovviamente, rimangano in bocca per un pò di tempo prima di essere deglutite). Vediamo ora alcuni consigli su come somministrare pastiglie e compresse ai bambini.

Pastiglie e compresse ai bambini: cosa NON fare

La cosa importante è non forzare assolutamente il bambino nella deglutizione, si rischia di ottenere l’effetto contrario. Così come è importante non ingannarlo, cioè non nascondere pastiglie o compresse all’interno del cibo a sua insaputa, sia perchè può essere pericoloso ma anche perchè il cibo potrebbe assumere un cattivo sapore, portando il bambino a non volerlo nemmeno assaggiare. Il che rappresenetrebbe anche un problema per il futuro.

Come somministrare pastiglie e compresse ai bambini

I genitori devono essere, come per ogni cosa, i primi a dare il buon esempio. Non mostratevi spaventati o ansiosi all’idea che il vostro bambino debba deglutire una compressa, rischiate altrimenti di trasmettere questi pensieri negativi anche a lui.

Ecco, alcuni suggerimenti da seguire:

  • posizionare la capsula o compressa al centro della lingua e deglutirla con un rapido movimento della lingua all’indietro mentre il bambino assume un po’ d’acqua.

Ovviamente, detto così sembra facile, ma non è detto che fili tutto liscio, soprattutto se è la prima volta. Quindi, in caso di difficoltà a deglutire potreste:

  • mischiare a cibi soffici o liquidi (gelato, frullato di frutta, yogurt) le capsule o compresse. Ovviamente, è importante informare il bambino della presenza della compressa per evitare di coglierlo alla sprovvista e che gli vada di traverso. Questo metodo è applicabile a meno che il farmaco non debba essere assunto lontano dai pasti.
  • le capsule talora (sempre se non ci sono controindicazioni in tal senso) possono essere aperte e il contenuto sciolto nel cibo o in un liquido.
  • alcune compresse possono essere sbriciolate e somministrate in pezzettini o addirittura trasformate in polvere più facile da assumere.

E’ importante complimentarsi in ogni caso con il bambino, anche se non è riuscito a mandar giù la compressa. Se non ci riesce al primo tentativo, bisogna rassicurarlo e dirgli che può riprovarci quando se la sente. È necessario mantenere in ogni caso la calma ed evitare commenti negativi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here