lunedì, Aprile 19, 2021
Home Gravidanza dalla 1° alla 40° settimana Peso in gravidanza: come controllarlo

Peso in gravidanza: come controllarlo

Durante la gravidanza si sente parlare molto della questione “peso della mamma“. Una volta, secondo una credenza popolare, si diceva che quando si aspettava un figlio bisognasse “mangiare per due”. Ovviamente, con il tempo si è appurato che non è così. È fisiologico che il corpo della futura mamma subisca un importante cambiamento: le forme si arrotondano per far spazio al bambino che deve nascere. Non è sempre semplice, per una donna, accettare questo cambiamento, ma si sa, è per il bene del proprio figlio. L‘aumento di peso in gravidanza è un tasto molto delicato che va affrontato con la giusta serenità. Non c’è un peso giusto da prendere, è importante però mantenersi entro certi limiti. Dunque, è fondamentale per la salute di mamma e figlio non aumentare troppo di peso, ma nutrire bene il proprio corpo. Al tempo stesso, infatti, essere sottopeso o non mangiare a sufficienza potrebbe avere delle conseguenze negative sulla gravidanza. Vediamo ora insieme tutto ciò che c’è da sapere sul peso in gravidanza.

Aumento peso in gravidanza: cosa mangiare

L’alimentazione in gravidanza è molto importante. È importante mangiare equilibrato. Si consiglia di mangiare molta frutta e verdura, carne ben cotta, pesce e alcuni tipi di formaggio. E di evitare gli alimenti troppo grassi e troppo dolci.

Aumento peso gravidanza diviso per trimestri

Per rispettare la tabella peso comune durante la gravidanza:

Primo trimestre

L’aumento del peso non è significativo. Anzi, in alcuni casi molte future mamme possono anche dimagrire a causa di alcuni fastidi legati alla gravidanza, come nausee e vomito. Il feto è molto piccolo, tanto che, appunto, non va ancora a influenzare l’aumento di peso della mamma.

Secondo Trimestre 

Iniziano anche le cosiddette “voglie alimentari”. La futura mamma si sente meglio, di solito nausea e vomito si attenuano dopo il terzo mese di gravidanza, e inizia a mangiare di gusto. Proprio per questi motivi, sono consigliati pasti più contenuti ma più volte al giorno. Il peso della mamma dovrebbe essere aumentato almeno di 6 kg.

Terzo Trimestre

Negli ultimi tre mesi, l’aumento dovrebbe essere di circa 1 kg al mese. Verso la fine della gravidanza la futura mamma dovrebbe esser aver preso tra i 9 e i 15 kg.

In ogni caso, se vi rendete conto che il vostro peso nell’arco di poco tempo tende ad aumentare eccessivamente o a scendere, dovete assolutamente parlarne con il vostro medico. La futura mamma deve pesarsi con regolarità ed annotare le variazioni di peso per mostrarle eventualmente al proprio medico.

RELATED ARTICLES

Esposizione solare in gravidanza: quali creme solari usare e come esporsi al sole

Per una donna incinta non è assolutamente vietato andare al mare ed esporsi al sole. Come per ogni cosa, però, è necessario farlo con...

Violenza ostetrica: come riconoscerla e come denunciare

La gravidanza e il parto sono momenti molto delicati che la donna affronta. Il corpo, così come la mente, vengono sottoposti a cambiamenti importanti....

Cistite in gravidanza: sintomi, cosa prendere e rimedi

La cistite è un'infiammazione della parete vescica, molto comune nella popolazione femminile. Ancor di più, nelle donne in dolce attesa. La cistite in gravidanza...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Esposizione solare in gravidanza: quali creme solari usare e come esporsi al sole

Per una donna incinta non è assolutamente vietato andare al mare ed esporsi al sole. Come per ogni cosa, però, è necessario farlo con...

Violenza ostetrica: come riconoscerla e come denunciare

La gravidanza e il parto sono momenti molto delicati che la donna affronta. Il corpo, così come la mente, vengono sottoposti a cambiamenti importanti....

Bambini e fumo: ecco quali sono i rischi

Che il fumo faccia male è un dato di fatto. Ma, il connubio fumo e bambini è assolutamente da evitare. Quando mettiamo al mondo...

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere