Riciclo creativo: orto verticale con bottiglie di plastica

Quanto ci danno fastidio le bottiglie di plastica buttate ovunque quando sappiamo che esistono mille modi per riciclarle?

Tantissimo. E allora provate questo tutorial, per esempio, e vi troverete un super orto biologico anche avendo uno spazio minimo su un piccolo terrazzino.

Scegliete un buon terriccio ben fertilizzato e dei buoni semi, e avrete insalatina e erbe aromatiche tutto l’anno.

Ecco come realizzare un orto biologico con le bottiglie di plastica

Occorrente per una torre di bottiglie

  • 10 bottiglie di plastica da l 1,5 della stessa forma
  • Terriccio per ortaggi biologici
  • Cutter
  • Piantine o semi.
  • Forbici

Preparazione

  • Le bottiglie vengono impilate sottosopra.
  • Tagliate la parte inferiore delle bottiglia di plastica.
  • Mantenete il tappo alla prima bottiglie della pila, e appoggiatela a testa in giù sul terreno.
  • A questa prima bottiglia praticate dei piccoli fori vicino al tappo in modo che l’acqua possa defluire.
  • Riempite la bottiglia di terra.
  • Attaccare questa prima bottiglia, e le successive due, a una recinzione o un muro.
  • Infilate la seconda bottiglia a testa in giù sulla prima.
  • Riempite di terra.
  • Continuate così fino a raggiungere l’altezza desiderata.
  • Lasciate l’ultima bottiglia in cima alla pila vuota, col tappo, e piccoli fori attorno al collo. Servirà da imbuto per l’irrigazione.
  • I piccoli fori nella bottiglia superiore permetteranno all’acqua di fluire molto lentamente nell’imbuto e poi giù a terra.
  • Aiutandovi con un cutter ritagliate una piccola finestra sulla parte anteriore di ogni bottiglia.
  • Spingete il terreno con le dita per create spazio in cui mettere le erbe o i semi che volete piantare.
  • È possibile piantare quasi tutto in questo giardino verticale: piante, insalata e frutta.

Potete utilizzare altri contenitori di plastica per formare il vostro orto verticale.

Più saranno voluminosi e più grandi saranno le piante che vi cresceranno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *