mercoledì, Maggio 12, 2021
Home salute e benessere Rotavirus bambini e neonati: sintomi, cure e prevenzione

Rotavirus bambini e neonati: sintomi, cure e prevenzione

Il rotavirus è il virus che causa vomito e diarrea ed è quello che provoca la gastroenterite bambini.
Se il bambino prende il rotavirus non sono necessarie cure particolari ,l’ attenzione importante da prestare è verso il rischio si disidratazione.

Come riconoscere se il bambino ha il rotavirus?

I sintomi sono i soliti della gastroenterite virale , quindi vomito e diarrea. Qualche volta compare la febbre.

In realtà è difficile distinguere solo i sintomi e capire se si tratta di un’infezione da rotavirus o da altri virus (norovirus o adenovirus), ma è lui il colpevole principale delle infezioni intestinali.

Una diagnosi certa si potrebbe avere con un esame delle feci, ma viene fatto solo se il bambino sta molto male e dev’essere ricoverato.

Leggi anche:

Vomito giallo bambini: cause, cosa fare e quando preoccuparsi

Diabete in gravidanza: sintomi e valori del diabete gestazionale

Movicol bambini: quando si può dare? Posologia e controindicazioni

rotavirus bambini cura

Rotavirus: il virus vomito

Il contagio è semplice e avviene per via oro-fecale, quindi il cibo, acqua o oggetti contaminati da feci, o le goccioline di saliva. Il virus è resistente nell’ambiente e si trova su molte superfici.

La trasmissione è frequente negli asili nido.Soprattutto nel periodo invernale, tra novembre e marzo, il virus infetta moltissimi bambini e adulti.

Una volta preso il rotavirus, non si è immuni;se hai già contratto l’infezione una volta non è basta per avere l’immunità duratura nel tempo, eventuali episodi successivi possono ri-presentarsi in forma più leggera.

Virus intestinale durata

Ci vogliono in media 2 o 3 giorni, in alcuni bambini può durare anche meno, in altri la malattia può arrivare a toccare una settimana.

In genere la febbre e il vomito compaiono per primi e iniziano a diminuire dal secondo giorno; poi si presenta la diarrea, che può prolungarsi anche fino ad una settimana.

Rotavirus bambini sintomi e cure

Nella grande maggioranza dei casi non occorrono terapie specifiche: guarisce da sè in pochi giorni.

Il miglior rimedio è bere acqua – possibilmente fredda – sberla di frequente e a piccoli sorsi, per evitare il rischio di disidratazione.

Possono anche essere d’aiuto soluzioni reidratanti orali che contengono zuccheri e sali che perdiamo tramite il vomito e la diarrea.

Pare che alcuni probiotici (in particolare Lactobacillus reuteri e Lactobacillus rhamnosus GG) aiutano a ridurre intensità e durata dei momenti di diarrea, ma in realtà non ci sono ancora certezze definitive.

Se vomito e diarrea sono davvero frequenti e abbondanti il rischio di disidratazione diventa più elevato, specialmente se il bambino è piccolo, di pochi mesi.

In questi casi può consultare il proprio pediatra o portare il bambino al pronto soccorso: potrebbe essere necessario il ricovero in ospedale per reidratarlo.

Se allattato al seno il bambino si deve attaccare ogni volta che vuole.
Quando smette di vomitare e ha fame , può riprendere a mangiare anche se ha ancora la diarrea.

Non è necessaria una “dieta speciale” ,deve poter mangiare ciò che era abituato a mangiare limitando solo i cibi ricchi di proteine e grassi e ovviare per alimenti leggeri che aiutano a ridurre le scariche, come patate e carote, mele e banane, riso e pasta, carne bianca e pesce.

L’unica prevenzione efficace è il vaccino rotavirus

Alcune semplici misure igieniche, come lavarsi spesso le mani, e prima di toccare il cibo, aiutamo a ridurre il rischio di diffusione del virus.
L’unica strategia preventiva però, è la vaccinazione contro il rotavirus.

Oggi si prevede la vaccinazione a cominciare dalla 6°settimana di vita da concludere entro la 24° (vaccino a due dosi) o la 32° (vaccino a tre dosi).

Questa vaccinazione non è obbligatoria ma raccomandata e offerta in modo gratuito, sopratutto ai neonati che in casa hanno fratelli o sorelle più grandi che frequentano l’asilo e e vengono spesso colpiti.

Secondo una recentissima ricerca, i vaccini contro il rotavirus,da marzo 2019 prevengono la grande maggioranza (80% e oltre) dei casi più gravi di diarrea da rotavirus.
Hanno quindi confermato che si tratta di vaccini sicuri, perché non è stato evidenziato un aumento del rischio di effetti collaterali gravi.

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

RELATED ARTICLES

Sindrome dell’ovaio policistico, cause e cure

Oggigiorno si sente sempre più parlare della sindrome dell’ovaio policistico. E’ presente tra il 5 e il 10% della popolazione femminile ed è una...

Chirurgia del seno: 3 tipi di Interventi possibili

Gli interventi di chirurgia del seno, sono molto richiesti da tutte le donne che intendono migliorare l’estetica del proprio seno, una parte del corpo...

Piastrine alte nei bambini : cause, quando preoccuparsi, consulto pediatrico

Occorre sapere che se il risultato dopo un'analisi del sangue, afferma che le piastrine sono superiori a 450.000 cellule -abbiamo piastrine alte nei bambini-...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Hennè in gravidanza: si può fare? Quali sono le marche sicure?

Quando si è in dolce attesa, l'euforia è alle stelle e le future mamme ci tengono veramente tanto a mettere in mostra il bel...

Acqua frizzante ai bambini: si può dare?

Bere molta acqua è importante a qualsiasi età, ma nel caso di bambini e anziani lo è molto di più. Riferendoci ai bambini, dobbiamo...

Torre Montessoriana: a cosa serve e come si costruisce

Essere genitori è un lavoro che richiede un'attenta supervisione 24 ore su 24. Durante l'arco della giornata, ovviamente, però non si possono accantonare anche...

Parto in acqua: come si svolge, benefici e controindicazioni

Sono sempre di più le future mamme che valutano la possibilità di partorire in acqua. L'idea e la sensazione di esser immerse in una...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere