La Società Italiana di Neonatologia: nascere “sicuri” ai tempi del coronavirus

La Società Italiana di Neonatologia: nascere "sicuri" ai tempi del coronavirus

Dal parto al ritorno a casa, la Sin (Società Italiana di Neonatologia) ha diffuso le linee guida sul tema “nascere sicuri ai tempi del coronavirus“. Se siete delle mamme in dolce attesa e siete preoccupate circa la difficile situazione che stiamo attraversando in Italia e in tutto il mondo a causa dell’emergenza Covid-19, questo è l’articolo che fa per voi. Vi chiariremo tutti gli argomenti spinosi in tema gravidanza affrontati dal Sin Italia.

Leggi anche: 

Laila e il coronavirus, recensione libro 

Mascherine bambini coronavirus: per i più piccoli colorate e a fumetti 

Coronavirus e gravidanza, via libera ai futuri papà in sala parto

Linee guida Sin

Come dice la Società Italiana di Neonatologia, anche in tempi difficili e bui come questi il miracolo della vita continua a compiersi. Bisogna avere speranza, coraggio e tanta fiducia anche nel personale sanitario italiano. Partorire in Italia ai tempi del coronavirus è assolutamente sicuro e non rischioso. In tutti gli ospedali i parti avvengono nel rispetto delle precauzioni e dei protocolli ministeriali, ma anche con le consuete cure amorevoli nei confronti della madre e del bebè. Soprattutto i genitori alla prima esperienza sono assaliti da milioni di ansie, preoccupazioni e paure. Certo comprendiamo che non è facile vivere in quarantena ed essere bombardati sui social e alla televisioni di bollettini di morti e di contagi e da notizie nefaste. Il pensiero poi di non poter ricorrere all’aiuto di nonni e parenti a causa delle misure restrittive messe in atto dal governo creano non poche preoccupazioni nelle future mamme. Quali sono i consigli della Sin per le future mamme? Scopriamolo insieme.

Società Italiana Neonatologia

Società Italiana di Neonatologia: nascere sicuri al tempo del coronavirus

La Sin ha rilasciato da poco la notizia che anche i papà possono entrare in sala parto ed assistere alla nascita, il che conforta non poco le future mamme che ora possono contare su un supporto morale nel momento cruciale. Ovviamente il parto avverrà nel rispetto di tutte le misure di sicurezza previste dalla legge, ovvero con uso di dispositivi di protezione individuale per la mamma e per il papà (che ricordiamo potrà assistere solo al momento del parto e non durante il travaglio restando sempre a 1 metro di distanza dal personale sanitario). Dopo la nascita, è fondamentale al ritorno a casa seguire i consigli della Sin per proteggere sia il bebè sia la mamma poiché il rischio di contagio è sempre forte.

  • Si consiglia di lavare spesso le mani ogni volta che si accudisce il neonato.
  • Cambiare spesso l’aria delle stanze della casa. 
  • Lasciare fuori la porta le scarpe e i vestiti usati per uscire
  • anche durante l’isolamento controllare le date dei vaccini e dei controlli dal pediatra
  • non dar credito alle fake news ma affidarsi solo a fonti autorevoli o chiedere consigli al pediatra
  • tutti i membri del nucleo familiare devono usare mascherine chirurgiche e mantenere il distanziamento sociale quando escono
  • alla presenza di sintomi influenzali contattare il medico curante
  • se possibile allattare al seno il neonato. Il latte materno è una grande barriera protettiva per il bambino e fornisce al neonato anticorpi, proteggendo da eventuali infezioni ed è un alimento completo.

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *