Unghie del neonato: come e quando tagliarle

0
127
unghie del neonato

Tagliare le unghie del neonato rientra le le cose che spaventa di più un neo genitore. Sarà perché, nei bimbi appena nati, quelle manine piccoline e le unghie così morbide, aumentano la paura di fare male al piccolo. In realtà, avrete sicuramente notato che i bambini, già appena nati, hanno delle unghie molto lunghe. Una volta, infatti, per evitare che si graffiassero il viso, visti i loro movimenti incontrollati, e graffiassero anche la mamma, venivano messi dei guantini. Ora, non si usano praticamente più, visto che il contatto del bambino è l’unico modo che ha, appena venuto al mondo, di esplorare ciò che lo circonda. Vediamo ora come aiutare i futuri o neo genitori a tagliare le unghie al proprio piccolo.

Unghie del neonato: quando e come tagliarle

Solitamente, si consiglia di aspettare che il bambino abbia compiuto il primo mese di vita, prima di procedere con il taglio delle unghie. Visto però che le unghie dei piccoli possono trasformarsi in vere e proprie armi, per se stessi e per le altre persone, già dai primi giorni, nel caso in cui notaste un’unghia particolarmente lunga o seghettata, con le dovute accortezze, potrete procedere con una limetta da unghie di cartone (quelle morbide per i bambini) per sistemarla. Poi, passato il primo mese di vita, potete utilizzare tranquillamente le forbicine adatte per i bambini, quelle con la punta arrotondata. Soprattutto, quando parliamo di neonati, sarebbe opportuno procedere con il taglio delle unghie mentre il bambino dorme. Così da evitare movimenti bruschi e improvvisi che potrebbero portare a ferirlo inavvertitamente. È importante tagliare le unghie non troppo corte, per evitare il rischio che sanguinino.

Unghie del neonato: ogni quanto vanno tagliate

Ogni bambino è diverso. Dovranno essere i genitori a monitorare la lunghezza opportuna delle unghie del piccolo. Diciamo, però, che in linea di massima, le unghie delle mani crescono molto velocemente e potrebbe essere il caso di tagliarle anche una volta a settimana. Le unghie dei piedi, invece, crescono meno velocemente. 

Cosa fare in caso di sanguinamento

Se dovesse capire di provocare una piccola ferita sul polpastrello del bambino non ci si deve colpevolizzare troppo. Sono cose che possono capire, vista la scarsa collaborazione dei bambini. In questo caso, basterà sciacquare la ferita con acqua fredda e sapone, applicando una leggere pressione con un fazzolettino. Non è necessario mettere creme o disinfettanti, in quanto il bambino potrebbe mettersi le dita in bocca e ingerirle.

Perché è importante tagliare le unghie ai bambini

Le unghie ai piccoli vanno tagliate, sia per evitare che possano ferirsi o ferire altre persone. Ma anche perché un’unghia troppo lunga permette alla sporcizia di depositarsi al di sotto. E i bimbi mettono molto spesso le mani in bocca. Tagliare le unghie riduce il rischio di ingerire questa sporcizia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here