sabato, Aprile 17, 2021
Home Gravidanza dalla 1° alla 40° settimana 27° Settimana di Gravidanza: che mese è? Movimenti del bambino e Sintomi

27° Settimana di Gravidanza: che mese è? Movimenti del bambino e Sintomi

Entro la fine del secondo trimestre, il tuo bambino misura circa 36 cm e mezzo, per circa 900gr.
Anche il suo peso sta risalendo le classifiche, è infatti  il doppio di quattro settimane fa.

Alla maggior parte dei bambini di questo periodo, ovvero alla 27 Settimana di Gravidanza, compresa la tua creatura, piace ancora rannicchiarsi in una posizione come arricciata all’interno dell’utero, da cui il termine “posizione fetale”: se dovessi vederlo in un’ecografia molto probabilmente lo troveresti così.

27 settimana di gravidanza quanti mesi sono?

Se sei incinta di 27 settimane, sei al sesto mese di gravidanza. Mancano solo 3 mesi! Hai ancora domande? Ecco alcune informazioni in più su sintomi, movimenti del bambino, suggerimenti per te durante questa ventisettesima settimana di gravidanza .

Leggi anche:

27 settimana di gravidanza    27 settimana di gravidanza quanti mesi sono    27 settimana di gravidanza peso   27 settimana di gravidanza forum   27 settimana di gravidanza peso feto   27 settimana di gravidanza gemellare   27 settimana di gravidanza video   27 settimane di gravidanza   27 settimane gravidanza   ventisettesima settimana di gravidanza   27 settimana gravidanza   gravidanza 27 settimane   feto 27 settimane   ventisettesima settimana   peso fetale 27 settimane   peso feto 27 settimane   feto a 27 settimane

27 settimane gravidanza : il tuo bambino cosa fa?

il tuo bambino potrebbe riconoscere sia la tua voce che quella del papà, fratelli o sorelle, ormai.
Il suo sviluppo uditivo, sta progredendo man mano che la rete dei nervi nelle orecchie matura, sebbene i suoni che sente siano attutiti grazie al rivestimento cremoso di vernice caseosa che li ricopre – quindi sente ovattato, come quando siamo sott’acqua – .
Quindi questo potrebbe essere un buon momento per leggere e persino cantare al tuo bambino – o meglio, alla tua pancia – e una buona occasione per iniziare a memorizzare quelle filastrocche e ninne nanne che dovrai ripetere (e ripetere) presto.

Già che ci sei, ecco un altro modo per divertirti in famiglia a 27 settimana gravidanza: il tuo compagno\a potrebbe essere in grado di sentire il battito cardiaco del bambino premendo con un orecchio sullo stomaco.

Feto 27 settimane: la degustazione del bambino e il singhiozzo

Anche le papille gustative del tuo bambino sono molto sviluppate ora – più di quanto lo saranno mai fuori dall’utero, in realtà. Vuoi fare una prova? Mangia cibo piccante, il tuo bambino sarà in grado di assaporare la differenza nel liquido amniotico. Tieni presente che avrai orari dei pasti diversi, l’ arrivo del sapore a lui avviene circa due ore dopo il tuo.

Alcuni bambini risponderanno con un bel calcio e magari singhiozzando. E anche se il singhiozzo, che ti sembreranno come spasmi alla pancia, può sembrare che lo stiano disturbando, non è affatto così, anzi lui è tranquillo. È solo un’altra sensazione a cui i bambini devono abituarsi.

Gravidanza 27 settimane: Sintomi

  • Gonfiore ed edema

Due settimane fa, la tua pancia era un pallone da calcio e, a 27 settimane di gravidanza, il tuo utero si è gonfiato fino alle dimensioni di un pallone da basket.
Sfortunatamente, non è l’unica cosa che si sta gonfiando.

Intorno a questa fase della gravidanza, quasi 3 donne incinte su 4 iniziano a manifestare un lieve gonfiore dei piedi, delle caviglie e delle mani. Chiamato edema, si verifica quando i liquidi si accumulano nei tessuti del corpo, a causa dell’aumento del flusso sanguigno e della pressione uterina sulla vena cava inferiore, la grande vena sul lato destro del corpo che restituisce il sangue dagli arti inferiori al cuore.

Anche se il fattore è del tutto normale e temporaneo, ora potrebbe essere un buon momento per toglierti gli anelli e mettere da parte quelle scarpe troppo strette. E se ti sembra che questi gonfiori siano davvero troppo eccessivi, parla con il tuo medico poiché può essere un segno di preeclampsia , anche se quando lo è, è accompagnato da una varietà di altri sintomi come la pressione sanguigna elevata e proteine ​​nelle urine.

Se non stai riscontrando questi sintomi, non hai nulla di cui preoccuparti.

Per comunque avere sollievo dal gonfiore, evitando di stare seduta o in piedi per molto tempo, prova qualche esercizio appropriato per la gravidanza come camminare o nuotare, se il tuo medico ti da l’ok, e siediti o dormi con i piedi sollevati.

Assicurati anche di bere abbastanza ogni giorno; limitare l’assunzione di liquidi non diminuirà il gonfiore, ma rimanere idratati può farlo . E prova a guardare il lato positivo: l’edema è una condizione temporanea, ti sgonfierai completamente subito dopo il parto.

  • Lenire l’eruzione da calore

Causato dalla combinazione di un corpo in gravidanza già surriscaldato, umidità da sudorazione eccessiva e l’attrito della pelle che sfrega contro se stessa o contro i vestiti, come tende a fare in questo periodo, l’eruzione da calore si presenta come pungente, foruncolosa, pruriginosa e con macchie rosse sulla pelle.

È più comune nella piega tra e sotto il seno, nella piega in cui il rigonfiamento dell’addome inferiore sfrega contro la parte superiore dell’area pubica e all’interno delle cosce.

Un impacco fresco e umido può eliminare parte del calore dall’eruzione di calore. Una piccola quantità di lozione alla calamina può anche essere temporaneamente lenitiva ed è sicura da usare.
Se qualsiasi eruzione cutanea o irritazione dura più di un paio di giorni, chiedi al tuo medico i passaggi successivi.

Suggerimenti per te: cosa fare a 27 settimane?

  • Ricerca seggiolini auto

Sapevi che non puoi tornare a casa dall’ospedale con il tuo neonato se non hai un seggiolino per auto?

È probabilmente il primo “attrezzo” da neonati che utilizzerai – e anche uno dei più importanti – quindi c’è molto da considerare quando acquisti un seggiolino per auto.
Prima di acquistare, fai sempre una ricerca dettagliata sulle ultime novità e aggiornamenti legislativi a riguardo.

  • Combatti il ​​gonfiore

Sappiamo che sei un po’ appesantita e ti senti piena di gas. È normale! Per ridurre il problema, potresti sostituire i cibi che causano gas nello stomaco, come i broccoli e gli asparagi con spinaci e carotead esempio.

Assicurati anche di bere molta acqua e opta per pasti più piccoli: più cibo metti nello stomaco in una sola volta, più gas avrai da mandare fuori.

  • Scegli il miglior salmone

Hai sentito storie contrastanti sul salmone? “Mangiane molto, ti fa bene!” o “Assicurati di non mangiare troppo, ti fa male!” Il salmone è sicuramente uno dei migliori fornitori in natura di DHA, un acido grasso omega-3 che stimola il cervello e l’umore, ottimo per neonati e mamme.

Ma per assicurarti di non banchettare anche con i livelli più alti di PCB che troppo spesso si trovano nel salmone d’allevamento, opta sempre per quello selvatico e non d’allevamento, che contiene anche più di quei grassi sani, oppure controlla che siano allevati biologicamente.

  • Combatti il ​​gonfiore degli occhi

I due principali responsabili delle borse sotto gli occhi sono la ritenzione idrica – vedi, non è solo nelle caviglie – e l’affaticamento, quindi cerca di riposarti il ​​più possibile e bevi molta acqua per alleviare il tuo sistema. Più bevi, meno trattieni.

Ma sei ancora più gonfio ?
Ecco alcune soluzioni rapide: poiché le borse sono più prominenti al mattino, posiziona qualcosa di fresco sugli occhi quando ti svegli. Prova le fette di cetriolo fresche, le bustine di tè freddo, i cucchiaini freddi da congelatore o un sacchetto di mirtilli congelati, seguiti da sane porzioni di correttore e mascara prima di uscire.

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social ci aiuterai a crescere.

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

 

RELATED ARTICLES

Violenza ostetrica: come riconoscerla e come denunciare

La gravidanza e il parto sono momenti molto delicati che la donna affronta. Il corpo, così come la mente, vengono sottoposti a cambiamenti importanti....

Cistite in gravidanza: sintomi, cosa prendere e rimedi

La cistite è un'infiammazione della parete vescica, molto comune nella popolazione femminile. Ancor di più, nelle donne in dolce attesa. La cistite in gravidanza...

Anestesia epidurale: che cos’è e quali sono i rischi

Una futura mamma, oltre alla salute del proprio bambino, ha un'altra grande preoccupazione: il parto. È doloroso? Farà male? Sopporterò il dolore? Tutte domande...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Violenza ostetrica: come riconoscerla e come denunciare

La gravidanza e il parto sono momenti molto delicati che la donna affronta. Il corpo, così come la mente, vengono sottoposti a cambiamenti importanti....

Bambini e fumo: ecco quali sono i rischi

Che il fumo faccia male è un dato di fatto. Ma, il connubio fumo e bambini è assolutamente da evitare. Quando mettiamo al mondo...

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o...

Cistite in gravidanza: sintomi, cosa prendere e rimedi

La cistite è un'infiammazione della parete vescica, molto comune nella popolazione femminile. Ancor di più, nelle donne in dolce attesa. La cistite in gravidanza...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere