Acidi in gravidanza: cosa prendere, Bruciore di stomaco, reflusso acido

0
108
Acidi in gravidanza: cosa prendere, Bruciore di stomaco, reflusso acido

Si chiama bruciore di stomaco, anche se quella sensazione di bruciore al petto crea un così alto disagio e frustrazione, dà fastidio a molte donne, in particolare durante la gravidanza: nell’articolo affronteremo tutto ciò che riguarda gli acidi in gravidanza.

La prima domanda che potresti avere è come fermarlo o bloccarlo. Potresti anche chiederti se i trattamenti sono sicuri per il tuo bambino.
Scopriamo allora cosa provoca il bruciore di stomaco durante la gravidanza e cosa si può fare al riguardo.

Leggi anche:

Integratori alimentari: un valido contributo al benessere psico-fisico delle donne e delle mamme

Cambia il tuo stile di vita: 6 comportamenti quotidiani per il tuo benessere

Nervosismo in gravidanza: i consigli dell’esperto e i rimedi naturali

maco in gravidanza   bruciore di stomaco in gravidanza   acidità in gravidanza   maalox in gravidanza  rimedi bruciore di stomaco   reflusso in gravidanza   bruciore di stomaco gravidanza   mal di stomaco gravidanza   bruciori di stomaco in gravidanza   bruciori di stomaco rimedi   bruciore stomaco gravidanza   forte bruciore di stomaco   bruciore di stomaco in gravidanza rimedi   cibi antiacido   rimedi per bruciore di stomaco   rimedi bruciore stomaco   maalox gravidanza   gastrite in gravidanza   acidità in gola   rimedi contro il bruciore di stomaco

Acidi in Gravidanza: quali sono le cause del bruciore di stomaco durante la gravidanza?

Durante la normale digestione, il cibo viaggia lungo l’esofago (il tubo tra la bocca e lo stomaco), attraverso una valvola muscolare chiamata sfintere esofageo inferiore (LES) e nello stomaco.

Il LES fa parte della “porta” tra il tuo esofago e il tuo stomaco. Si apre per consentire il passaggio del cibo e si chiude per impedire la risalita degli acidi gastrici.

Quando si ha il bruciore di stomaco o il reflusso acido, questo si rilassa abbastanza da consentire ai succhi gastrici di risalire nell’esofago. Ciò può causare dolore e bruciore nella zona del torace.

Durante la gravidanza, i cambiamenti ormonali possono consentire ai muscoli dell’esofago di rilassarsi più frequentemente. Il risultato è che più acidi potrebbero risalire, in particolare quando sei sdraiato o dopo aver mangiato un pasto abbondante.

Inoltre, man mano che il tuo feto cresce durante il secondo e il terzo trimestre e il tuo utero si espande per accogliere quella crescita, il tuo stomaco è sotto maggiore pressione. Ciò può anche provocare la risalita di cibo e acidi nell’esofago.

Il bruciore di stomaco è un evento comune per la maggior parte delle persone prima o poi, ma non significa necessariamente che sei incinta.
Tuttavia, se si verificano anche altri sintomi, come la nausea, questi potrebbero essere segni della necessità e devi consultare il medico.

Acidità in gravidanza: la gravidanza causa bruciore di stomaco?

La gravidanza aumenta il rischio di bruciore di stomaco o reflusso acido. Durante il primo trimestre, i muscoli dell’esofago spingono il cibo più lentamente nello stomaco e lo stomaco impiega più tempo a svuotarsi. Questo dà al tuo corpo più tempo per assorbire i nutrienti per il feto, ma può anche provocare bruciore di stomaco in gravidanza.

Durante il terzo trimestre, la crescita del tuo bambino può spingere lo stomaco fuori dalla sua posizione normale, il che può portare a bruciore di stomaco.

Tuttavia, ogni donna è diversa.
Essere incinta non significa necessariamente che avrai il bruciore di stomaco. Dipende da molti fattori, tra cui fisiologia, dieta, abitudini quotidiane e gravidanza.

Puoi apportare modifiche allo stile di vita che ti aiuteranno a farlo smettere.

Alleviare il bruciore di stomaco durante la gravidanza in genere comporta alcuni tentativi ed errori. Le abitudini di vita che possono ridurre il bruciore di stomaco sono spesso i metodi più sicuri per la madre e il bambino.

I seguenti suggerimenti possono aiutarti ad alleviare il bruciore di stomaco:

  • Fai pasti più piccoli più frequentemente ed evita di bere mentre mangi. Bevi invece acqua tra i pasti.
  • Mangia lentamente e mastica bene ogni boccone.
  • Evita di mangiare qualche ora prima di andare a letto.
  • Evita cibi e bevande che provocano il bruciore di stomaco. I colpevoli tipici includono cioccolato, cibi grassi, cibi piccanti, cibi acidi come agrumi e prodotti a base di pomodoro, bevande gassate e caffeina
  • Rimani in posizione verticale per almeno un’ora dopo un pasto. Una piacevole passeggiata può anche favorire la digestione.
  • Indossa abiti comodi anziché attillati.
  • Mantieni un peso sano .
  • Uso cuscini o zeppe per sollevare la parte superiore del corpo durante il sonno.
  • Dormi sul lato sinistro. Stare sdraiati sul lato destro posizionerà lo stomaco più in alto dell’esofago, il che potrebbe causare bruciore di stomaco.
  • Mastica un pezzo di gomma senza zucchero dopo i pasti. L’aumento della saliva può neutralizzare qualsiasi acido che risale nell’esofago.
  • Mangia yogurt o bevi un bicchiere di latte per sedare i sintomi una volta che iniziano.
  • Bevi un po’ di miele camomilla o un bicchiere di latte caldo.

Le opzioni di medicina alternativa includono l’ agopuntura e le tecniche di rilassamento, come il rilassamento muscolare progressivo , lo yoga o l’immaginazione guidata. Verificare sempre con il proprio medico prima di provare nuovi trattamenti.

Quali farmaci sono sicuri da assumere durante la gravidanza?

Antiacidi da banco come il Maalox in gravidanza, possono aiutarti a far fronte ai sintomi occasionali di bruciore di stomaco. Quelli fatti di carbonato di calcio o magnesio sono buone opzioni, forse il tuo medico ti consiglierà il Biochetasi.

Tuttavia, potrebbe essere meglio evitare il magnesio durante l’ultimo trimestre di gravidanza. Il magnesio potrebbe interferire con le contrazioni durante il travaglio.

La maggior parte dei medici consiglia di evitare gli antiacidi che contengono alti livelli di sodio. Questi antiacidi possono portare ad un accumulo di liquido nei tessuti.
Dovresti anche evitare tutti gli antiacidi che riportano l’alluminio sull’etichetta, come in “idrossido di alluminio” o “carbonato di alluminio”, questi antiacidi possono portare alla stitichezza .

Chiedi al tuo medico l’opzione migliore. Se ti ritrovi a buttare giù bottiglie di antiacidi, il tuo bruciore di stomaco potrebbe  progredire fino a diventare una malattia da reflusso acido gastroesofageo ( GERD ). In tal caso, potrebbe essere necessario un trattamento più forte.

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!
Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here