mercoledì, Maggio 12, 2021
Home bambini Bruxismo nei bambini: di notte e di giorno, cause e rimedi

Bruxismo nei bambini: di notte e di giorno, cause e rimedi

Il bruxismo nei bambini, può colpire circa il 20% di loro fino all’età di 11 anni, sebbene questa sia probabilmente una sottostima poiché la condizione a volte non viene notata dai genitori.

Come con gli adulti, ci sono molte cause legate al bruxismo, ma nei bambini i sintomi sono simili ad altre condizioni e possono essere trascurati o diagnosticati erroneamente.

Leggi anche:

Come prevenire la carie bambini e come lavare i denti ai più piccoli

Primi dentini neonato: quando spuntano e cosa bisogna aspettarsi

Calendario della dentizione di un bambino

bruxismo nei bambini di 4 anni  bruxismo rimedi   digrignare significato   bruxismo cause   digrignare i denti bambini   digrignare i denti da sveglio   battere i denti nel sonno   digrignare i denti nel sonno adulti   stridere i denti   rimedi bruxismo   bruxismo rimedi naturali   digrignare i denti di giorno   digrignare i denti bambini di notte

Digrignare i denti nel sonno (stringere i denti di notte) provoca eccitazioni notturne ed è classificato come un disturbo del sonno, tuttavia è anche una risposta alle eccitazioni notturne associate ad altri disturbi.
È un disturbo molto comune dei bambini con:

  • respirazione orale difficile,
  • ipertrofia adenotonsillare,
  • apnea ostruttiva del sonno (OSA),
  • occlusione dentale
  • problemi psicologici.

È anche collegato a disturbi cranio-mandibolari tra cui mal di testa e fastidio all’articolazione temporo-mandibolare.

Cause Bruxismo bambini: digrignare denti 

Le conseguenze del digrignare i denti di notte nei bambini ( che poi si può anche digrignare i denti di giorno) si manifestano spesso in problemi comportamentali dovuti alle costanti eccitazioni notturne.

La ricerca ha scoperto che i bambini con bruxismo hanno una tendenza all’ansia, allo stress e all’iperattività.

È anche fortemente associato al disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).

Uno studio interessante ha scoperto che i problemi comportamentali e il bruxismo nei bambini erano collegati alla depressione materna.
L’aumento dell’eccitazione e dei problemi comportamentali nei bambini erano significativamente correlati con i genitori che hanno segnalato disturbi psicologici o fisici.

Gli episodi di bruxismo durano circa 4 secondi e si verificano circa 6 volte all’ora.
Tendono a verificarsi in gruppi durante la notte con la maggior parte nella fase 2 e nel sonno REM. 

Uno studio ha rilevato che il 60% degli episodi di bruxismo era accompagnato da eccitazione e movimento.
Il 40% dei bambini in questo studio aveva riportato problemi di attenzione o comportamento clinicamente significativi.

È spesso difficile determinare se il bruxismo sia la causa di un aumento di agitazione e di problemi di attenzione e comportamento, o se i bambini con difficoltà di attenzione e comportamentali mostrano un sonno alterato insieme al bruxismo. Tuttavia, è noto che la frammentazione del sonno secondaria a disturbi respiratori del sonno nei bambini può portare a problemi di comportamento, attenzione e funzione esecutiva.

Esiste una correlazione tra bruxismo e ostruzione delle vie aeree superiori

L’iperplasia tonsillare (tonsille ingrossate) è una delle cause più comuni di disturbi respiratori del sonno.
Le tonsille e / o le adenoidi ingrossate ostruiscono le vie aeree. La respirazione dalla bocca è una caratteristica comune in questi bambini.

Si pensa che le eccitazioni durante il sonno portino ad un aumento dell’attività della mascella, dei denti e della masticazione (masticazione).
I bambini con ostruzione delle vie aeree tendono a tirare la mascella in avanti per mantenere meccanicamente aperte le vie aeree. Questa azione può stimolare i recettori delle vie aeree superiori ad aumentare il tono muscolare delle vie aeree, portando al bruxismo. Russare e respirare con la bocca sono sintomi molto comuni nei bambini e sono spesso considerati di minore importanza dai genitori.

Per questo motivo, una diagnosi di bruxismo e, peggio, di iperplasia tonsillare, può essere ritardata di diversi anni.

Uno studio che confronta l’incidenza del bruxismo prima e dopo l’adenotonsillectomia nei bambini con ostruzione delle vie aeree superiori, ha rilevato che tutti i bambini avevano un’ostruzione delle vie aeree almeno del 75% prima dell’intervento chirurgico. 

Tre mesi dopo l’intervento chirurgico, i disturbi respiratori erano stati risolti in tutti i bambini e c’era stata una significativa riduzione del bruxismo, sebbene il 24% avesse mantenuto l’abitudine di respirare dalla bocca.

 

RELATED ARTICLES

Acqua frizzante ai bambini: si può dare?

Bere molta acqua è importante a qualsiasi età, ma nel caso di bambini e anziani lo è molto di più. Riferendoci ai bambini, dobbiamo...

Torre Montessoriana: a cosa serve e come si costruisce

Essere genitori è un lavoro che richiede un'attenta supervisione 24 ore su 24. Durante l'arco della giornata, ovviamente, però non si possono accantonare anche...

Giochi Montessori: molto di più che giocattoli in legno

Abbiamo parlato in molti articoli del nostro blog dei metodi educativi montessoriani e di Maria Montessori, la pedagogista italiana che con i suoi studi...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Hennè in gravidanza: si può fare? Quali sono le marche sicure?

Quando si è in dolce attesa, l'euforia è alle stelle e le future mamme ci tengono veramente tanto a mettere in mostra il bel...

Acqua frizzante ai bambini: si può dare?

Bere molta acqua è importante a qualsiasi età, ma nel caso di bambini e anziani lo è molto di più. Riferendoci ai bambini, dobbiamo...

Torre Montessoriana: a cosa serve e come si costruisce

Essere genitori è un lavoro che richiede un'attenta supervisione 24 ore su 24. Durante l'arco della giornata, ovviamente, però non si possono accantonare anche...

Parto in acqua: come si svolge, benefici e controindicazioni

Sono sempre di più le future mamme che valutano la possibilità di partorire in acqua. L'idea e la sensazione di esser immerse in una...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere