Calo fisiologico neonati: perché avviene? Quello che devi sapere

Calo fisiologico neonati: perché avviene? Quello che devi sapere

Fino a quanto il calo di peso dopo la nascita è da considerare e chiamare calo fisiologico? E come fare a capire se il bambino cresce bene? Calo fisiologico neonati, quando avviene?

Per rispondere a tutte queste domande, ecco l’articolo di oggi.
Quando nasce un bambino una delle prime informazioni che vogliamo sapere, e tutti i parenti ed amici insieme a noi, sono è l’ora della nascita e il peso del neonato.

Questo forse perché il peso alla nascita è a tutti gli effetti un indicatore importante dello stato di salute del bambino e della sua costituzione, ma è normale anche che nelle ore subito dopo il parto il piccolo va incontro ad un calo fisiologico di peso.

In Italia il peso di un neonato nato al termine va intorno a circa 3300 grammi; si considera normale un neonato di peso fra 2500 e 4500 grammi.

La lunghezza è mediamente di 50-51 cm nei maschi e di 49-50 cm nelle femmine.Un bambino prematuro peserà di meno, mentre un bimbo nato a 42 settimane, va verso i 4 chilogrammi.

Leggi anche:

Perdita capelli neonato: perché succede? C’è da preoccuparsi?

Bilancia per neonati: quale scegliere? Ecco la nostra guida

Peso feto in gravidanza e lunghezza: ecco le tabelle per seguire l’andamento di crescita

calo ponderale significato

Calo fisiologico neonato

Il neonato perde di peso ed è normale. Si chiama “calo fisiologico”: in genere il bambino può arrivare a perdere anche il 10% del suo peso iniziale.

Perché avviene?
Perché la montata lattea avviene di norma 3 giorni dopo il parto, intanto il neonato che si attacca al seno riceve il colostro, un liquido prezioso, ricco di proteine, zuccheri e anticorpi, importante proprio perché perde liquidi attraverso la pipì e il meconio (la sua prima cacca).

Ma una volta avviato l’allattamento materno (o quello artificiale) il bambino recupera peso gradualmente.
Allattando al seno l’aumento di peso è più lento.
In media si calcola che dopo dieci giorni dal parto il bambino ha pienamente recuperato il suo peso iniziale e successivamente prende circa 120 gr. a settimana.

Nei primi mesi è prassi e abitudine pesare il bambino una volta alla settimana per capire l’andamento della crescita e capire se mangia a sufficienza, non fate la doppia pesata prima e dopo la poppata perché il bambino non sempre mangia la stessa quantità di latte (a volte ha meno fame infatti o si disseta e basta) , vi porterà a voi genitori solo ansia e stress.

L’importante è che il neonato sia tranquillo e sereno, nutrito e che ogni settimana prenda qualche grammo.

Può capitare, anche , che per una settimana non prenda nemmeno un grammo e poi più di 200 grammi: è uno scatto di crescita assolutamente normale.

Come capire se il bambino mangia a sufficienza?

Se dopo 10 giorni dalla nascita il bambino ha recuperato il suo peso iniziale, se si attacca al seno almeno sette volte al giorno, se si sente che sta deglutendo, se fa la cacca tutti i giorni e bagna i pannolini, se ha un colorito sano, un buon ritmo di sonno e veglia e un soddisfacente stato di attività vuol dire che il bambino si nutre in maniera adeguata.

Se invece continua a perdere peso, non è soddisfatto della poppata, è irritato, chiede continuamente di attaccarsi al seno e le poppate sono lunghe e difficoltose, se ha urine molto concentrate e bagna pochi pannolini, fa la cacca un po’ più dura è meglio consultare il pediatra per valutare l’andamento della crescita.

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *