Congiuntivite nei bambini: : rimedi, quanto dura. E’ un sintomo del Covid?

Congiuntivite nei bambini: : rimedi, quanto dura. E' un sintomo del Covid?

Cosa comporta la congiuntivite nei bambini?
La congiuntivite è un’infiammazione della congiuntiva dell’occhio. La congiuntiva è la membrana che riveste l’interno delle palpebre e copre il bulbo oculare.

La congiuntivite è anche nota come “occhio rosa” perché l’occhio appare rosa o rosso.

Nei bambini, la condizione è spesso divisa in due ambiti: in congiuntivite neonatale e congiuntivite infantile. Ci sono diverse cause e trattamenti per ogni gruppo.

Alcuni tipi di di quest’infezione vanno via da soli, ma altri necessitano di cure . Vediamo nel dettaglio.

Leggi anche:

Mollusco Contagioso nei Bambini: immagini, rimedi naturali, anche nei neonati

Vitamina D bambini: fino a che età? Ecco il parere dell’esperto

Scarlattina Immagini bambini: ecco le foto per riconoscerla

Congiuntivite nei bambini sintomi: che cosa causa la congiuntivite?

Cosa causa la congiuntivite in un bambino?
Esistono molte cause diverse di congiuntivite.

Le cause più comuni sono:

Batteri come:

  • Staphylococcus aureus
  • Haemophilus influenza
  • Streptococcus pneumoniae
  • Neisseria gonorrea
  • Chlamydia trachomatis

Virus come:

  • Adenovirus
  • Virus dell’herpes

Prodotti chimici nei colliri appena nati
Allergie

Quali sono i sintomi della congiuntivite in un bambino?

I sintomi possono includere:

  1. Occhi irritati e pruriginosi
  2. Gonfiore delle palpebre
  3. Rossore della congiuntiva
  4. Leggero dolore quando il bambino guarda una luce
  5. Bruciore agli occhi
  6. Palpebre che sono incollate insieme al mattino
  7. Liquido limpido e sottile che fuoriesce dagli occhi, il più delle volte da virus o allergie
  8. Starnuti e naso che cola, il più delle volte da allergie
  9. Scarico fibroso dagli occhi, il più delle volte da allergie
  10. Drenaggio denso e verde, il più delle volte da un’infezione batterica
  11. Infezione dell’orecchio, il più delle volte da un’infezione batterica
  12. Lesione sulle palpebre con aspetto croccante, il più delle volte da un’infezione da herpes

I sintomi della congiuntivite possono essere come altre condizioni di salute. Assicurati che tuo figlio veda il suo medico per una diagnosi.

I neonati sono a rischio maggiormente e possono sviluppare gravi complicazioni di salute se non vengono trattati.

La congiuntivite nei bambini è contagiosa?

E’ contagioso se è causato da batteri o virus:

  • la forma causata dai batteri può diffondersi ad altri non appena compaiono i sintomi e fino a quando c’è una secrezione dall’occhio o fino a 24 ore dopo l’inizio degli antibiotici.
  • se causato da un virus è generalmente contagioso prima che compaiano i sintomi e può rimanere tale finché durano i sintomi.

La congiuntivite allergica e la congiuntivite irritante non sono contagiose.

Se pensi che tuo figlio abbia preso quest’infezione, è importante consultare subito il medico per sapere cosa lo causa e come trattarlo. Altre condizioni oculari gravi possono avere sintomi simili, quindi un bambino che lamenta forti dolori, alterazioni della vista, gonfiore intorno agli occhi o sensibilità alla luce deve essere esaminato.

Congiuntivite nei bambini come curarla  

La congiuntivite causata da un virus di solito scompare senza alcun trattamento. Ma se è causata da batteri viene trattato con colliri o pomate antibiotiche.

Può essere difficile convincere i bambini a tollerare i colliri più volte al giorno. Se hai problemi, metti le gocce nell’angolo interno dell’occhio chiuso di tuo figlio: quando tuo figlio apre l’occhio, il medicinale fluirà in esso. Se hai ancora problemi con le gocce, chiedi al medico dell’unguento antibiotico, che può essere posizionato in uno strato sottile dove le palpebre si incontrano e si scioglierà ed entrerà nell’occhio.

Se tuo figlio ha una congiuntivite allergica, il medico può prescriverti un medicinale antiallergico, sotto forma di pillole, liquidi o colliri.

Puoi anche somministrare paracetamolo o ibuprofene per alleviare il disagio (controlla le istruzioni per la quantità corretta).

Congiuntivite ei bambini Rimedi Naurali

L’uso di impacchi freddi o caldi sugli occhi può rendere il bambino più  tranquillo e a suo agio. Pulisci accuratamente i bordi dell’occhio infetto con acqua tiepida e garza o batuffoli di cotone. Questo può anche rimuovere le croste di secrezione secca che fanno aderire le palpebre al mattino.

I medici di solito raccomandano di tenere i bambini con congiuntivite contagiosa fuori dalla scuola, dai parchi gioco o dal campo estivo per un breve periodo.

La congiuntivite infettiva è altamente contagiosa, quindi insegna ai bambini a lavarsi bene le mani e spesso con acqua calda e sapone. Inoltre, non dovrebbero condividere colliri, fazzoletti, trucco per gli occhi, salviette, asciugamani o federe.

Assicurati di lavarti bene le mani dopo aver toccato gli occhi di un bambino infetto e getta via oggetti come garze o batuffoli di cotone dopo che sono stati usati.

Lava gli asciugamani e la biancheria che il bambino ha usato in acqua calda separatamente dal resto del bucato della famiglia per evitare contaminazioni.

Se la congiuntivite non migliora dopo 2 o 3 giorni di trattamento o dopo una settimana se non trattato, chiamare il medico.

Congiuntivite Bambini : è un sintomo da Covid?

Alcune dimostrazioni scientifiche recenti hanno messo in mostra che, l’infiammazione della congiuntiva quindi la congiuntivite potrebbe essere in qualche maniera collegate ai sintomi del coronavirus.

Dobbiamo allarmarci?

Rammentando che la congiuntivite virale si differenzia da quella batterica ed allergica per la lacrimazione davvero abbondante e per la fotofobia e sapendo che, l’origine virale della congiuntivite è quasi sempre certa se ci troviamo di fronte i tipici sintomi influenzali, possiamo allora associarla a  raffreddore ed influenza.

Di fatti possiamo dire che una congiuntivite acuta e isolata – quindi senza sintomi influenzali- non deve allarmare e far pensare ad un’infezione da coronavirus.

Al contrario se si presentano altri altri sintomi che rientrano nel quadro clinico del COVID-19, parliamo cioè di affanno, dolore al petto, “fame d’aria”…allora insieme alla congiuntivite possiamo sospettare una possibile influenza da Coronavirus e dobbiamo subito chiamare il medico per sapere come agire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *