domenica, Aprile 18, 2021
Home bambini news bambini Coronavirus scuola: lezioni online e compiti a casa per gli studenti

Coronavirus scuola: lezioni online e compiti a casa per gli studenti

I disagi causati dall’inesorabile diffusione del coronavirus in Italia sono ormai numerosi e innegabili e comprendono, per i nostri figli, anche l’aspetto scolastico: senza il supporto della scuola molti genitori devono trovare modi alternativi per star dietro ai propri ragazzi, che a loro volta sono costretti ad adattarsi alle nuove modalità digitali previste per l’assegnazione dei compiti a casa.

Il sistema scolastico ha infatti dovuto attuare misure radicali al fine di consentire agli allievi la continuazione più o meno regolare degli studi, per non rimanere indietro con i programmi, dal momento che il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per fronteggiare la pandemia, ha ordinato la chiusura di tutti gli istituti scolastici. Una decisione necessaria ma comprensibilmente disorientate, tanto per i genitori quanto per tutti i ragazzi coinvolti.

Leggi anche:

Coronavirus: l’importanza di far mangiare bene i bambini e farli muovere

Cosa fare con i bambini a casa al tempo del coronavirus

Come spiegare il coronavirus ai bambini

La scuola telematica

La modalità e-learning consiste, per gli studenti universitari, in lezioni effettuate online per via telematica, ed è utilizzata anche per assegnare i compiti a casa agli allievi delle scuole medie e scuole superiori. Non è dunque facile, per molti genitori, seguire da soli i propri figli nello svolgimento dei compiti, ma è una soluzione a cui tutti dobbiamo adattarci, necessaria per non interrompere le lezioni ordinariamente svolte a scuola nonostante le restrizioni che la diffusione del Covid19 ci ha imposto.

In un momento storico in cui ci viene richiesto di stare lontani gli uni dagli altri, i mezzi digitali sono i soli a farci sentire in qualche modo vicini, a mantenerci in contatto anche solo virtualmente, e la didattica a distanza risulta preziosa anche sotto questo punto di vista.

Prendendo atto dell’emergenza, gli istituti scolastici sono stati costretti a rivedere le loro modalità e a munirsi degli strumenti digitali idonei, fino a questo momento sfruttati raramente o addirittura mai, per rendere possibili le lezioni online.

Gli insegnanti interagiscono con i propri alunni tramite e-mail, videochiamate su Skype e altre eventuali piattaforme online, dove vengono caricate lezioni e testi destinati agli studenti. Questi ultimi, una volta svolti i compiti, li rispediscono agli insegnanti mediante gli stessi mezzi.

I compiti a casa

L’andamento scolastico dei propri figli preoccupa sempre le madri più apprensive, e in questo delicato momento ancora di più, soprattutto se pensiamo che molte di loro sono costrette a continuare a recarsi al lavoro e quindi a uscire di casa, a differenza di quelle che hanno potuto avere accesso alla modalità smart working per poter lavorare da casa. In entrambi i casi comunque star dietro ai ragazzi e accertarsi che abbiano svolto diligentemente i compiti diventa particolarmente complicato per una mamma.

Per i più giovani, nonostante il comprensibile disorientamento, la didattica a distanza è in fondo una soluzione conveniente e fattibile, essendo loro abituati a tutto ciò che è digitale e all’utilizzo di certi strumenti. Non si sa ancora per quanto tempo andrà avanti questa situazione, ma certamente è dovere di tutti, per il nostro bene, adattarci alle nuove modalità e fare in modo che funzionino alla perfezione.

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

RELATED ARTICLES

Bagnetto dei bambini: ecco le regole per un’igiene perfetta

Il bagnetto è un momento speciale nella routine dei più piccoli. Il momento del bagnetto è il primo gesto per la cura di sé stessi...

Scuole naturali: cosa sono, obiettivi e metodologie d’apprendimento

"La natura è il nostro laboratorio, il nostro parco giochi e il nostro luogo di culto, allo stesso tempo è la nostra dispensa, la...

App per imparare l’inglese: Lingokids

C'è un App per tutto, si dice. E se non c'è presto la inventeranno. E questa garanzia vale anche per imparare inglese, soprattutto per...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Esposizione solare in gravidanza: quali creme solari usare e come esporsi al sole

Per una donna incinta non è assolutamente vietato andare al mare ed esporsi al sole. Come per ogni cosa, però, è necessario farlo con...

Violenza ostetrica: come riconoscerla e come denunciare

La gravidanza e il parto sono momenti molto delicati che la donna affronta. Il corpo, così come la mente, vengono sottoposti a cambiamenti importanti....

Bambini e fumo: ecco quali sono i rischi

Che il fumo faccia male è un dato di fatto. Ma, il connubio fumo e bambini è assolutamente da evitare. Quando mettiamo al mondo...

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere