domenica, Aprile 18, 2021
Home mamme Donare il latte materno è sicuro anche al tempo del coronavirus?

Donare il latte materno è sicuro anche al tempo del coronavirus?

Secondo la SIN (Società Italiana di Neonatologia) donare il latte materno è ancora sicuro anche al tempo del coronavirus. Anzi la SIN invita tutte le mamme a continuare la donazione di latte materno, che è fondamentale per i neonati che non possono essere allattati al seno materno ed è un “farmaco salvavita” per i bambini nati prematuri. Anche in periodo di pandemia è del tutto sicuro donare latte materno alle Banche del latte (BLUD) poiché vengono applicate tutte le procedure di controllo sia sulle donatrici che sul latto donato. Secondo la SIN, è importante continuare questo gesto di straordinaria generosità. Perché è considerato così importante il latte materno?  Cosa contiene? Come funzionano le Banche del latte? Scopriamolo insieme.

Leggi anche: 

Coronavirus: l’importanza di far mangiare bene i bambini e farli muovere 

Mascherine bambini coronavirus: per i più piccoli colorate e a fumetti

La Società Italiana di Neonatologia: nascere sicuri ai tempi del coronavirus

Perché donare il latte materno?

Il latte materno offre vantaggi straordinari per la crescita dei bambini nati prematuri. E’ considerato l’alimento perfetto per il neonato e un determinante di salute. E’ costituito dall’80% di acqua e da macronutrienti come proteine, grassi e carboidrati. Ciò che lo rende unico è la sua composizione, ideale per un cucciolo d’uomo. Il latte materno ha una prevalente concentrazione di lattosio e una bassa quota di oligosaccaridi (zuccheri semplici indispensabili per la protezione dalle infezioni). La proteina più importante del latte materno è la caseina che dà il caratteristico colore bianco al latte. Il latte è ricco di acidi grassi essenziali e polinsaturi. L’OMS consiglia di allattare finché il bimbo e la madre lo desiderano (in genere fino ai 6 mesi).

donare il latte materno

Come funzionano le Banche del latte?

Ci sono oltre 500 Banche del latte nel mondo e quasi la metà si trovano in Europa. L’Italia ha ben 39 BLUD ed è la nazione europea con maggior numero di Banche del latte. Quando il latte materno è assente o insufficiente, il latte umano donato diventa l’alimento salvavita per i bambini prematuri e le Banche del Latte ha un ruolo fondamentale nel provvedere a questa esigenza. Le BLUD sono strutture che raccolgono, conservano, trattano e distribuiscono il latte umano che viene donato da mamme idonee. Le Banche del latte accettano solo mamme sane di neonati con meno di 6 mesi non ancora svezzati. Se vuoi donare, il personale ti farà uno screening per scoprire le infezioni che vengono trasmesse col latte e valuterà le tue condizioni di salute. Ti verrà chiesto se consumi medicine, inclusi fitofarmaci, quanta caffeina bevi al giorno e quante unità di alcol assumi quotidianamente. Le Banche del latte forniscono contenitori ed etichette, alcune anche tiralatte. Dopo essere stato controllato e pastorizzato per distruggere gli eventuali batteri, il latte materno donato può essere usato per nutrire i neonati che ne hanno bisogno. Come ribadisce la SIN donare latte materno è fondamentale ed è assolutamente sicuro anche al tempo del coronavirus per gli elevati controlli.

 

 

 

 

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook
RELATED ARTICLES

Babywearing: cosa significa portare in fascia i neonati?

Ultimamente è tornato alla ribalta un tema che, non ci crederete, in realtà esiste da secoli: il babywearing. Questa parola inglese non significa altro...

Permessi per gravidanza e maternità e i migliori lavori per le mamme: cosa c’è da sapere

Essere mamme e al contempo lavoratrici può risultare molto difficoltoso. Tra le ore da dedicare al lavoro, i figli da accudire e le faccende...

Tracciati in gravidanza: quando si fanno e perché. Quali i valori, ci sono rischi?

In gergo sono chiamati tracciati in gravidanza, invece il termine tecnico è cardiotocografia. Ma cosa sono? Sono monitoraggi, specificatamente fatti alla fine della gravidanza, per esaminare...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Esposizione solare in gravidanza: quali creme solari usare e come esporsi al sole

Per una donna incinta non è assolutamente vietato andare al mare ed esporsi al sole. Come per ogni cosa, però, è necessario farlo con...

Violenza ostetrica: come riconoscerla e come denunciare

La gravidanza e il parto sono momenti molto delicati che la donna affronta. Il corpo, così come la mente, vengono sottoposti a cambiamenti importanti....

Bambini e fumo: ecco quali sono i rischi

Che il fumo faccia male è un dato di fatto. Ma, il connubio fumo e bambini è assolutamente da evitare. Quando mettiamo al mondo...

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere