venerdì, Maggio 14, 2021
Home bambini Il coniglietto Bing: perché è tanto amato dai bambini?

Il coniglietto Bing: perché è tanto amato dai bambini?

Se avete bambini dai pochi mesi di vita ai 3 o 4 anni, sicuramente amano e adorano Bing, il dolcissimo coniglietto nero che si comporta esattamente come tutti i bambini, combina qualche guaio o litiga con gli amici, ma il suo amato Flop, sempre accanto a lui, gli spiega sempre dove sbaglia e lo indirizza sulla strada giusta, con la massima pazienza e devozione.

Bing è davvero speciale: è tenero, spontaneo e curioso e il suo successo è dovuto proprio al fatto che il piccolo coniglietto è molto amato anche dai genitori.

Leggi anche:

Bing il coniglietto. disegni da stampare e colorare

La vita intorno a Bing

Bing è appassionato di carote, non sopporta i pomodori, si addormenta con una copertina e il suo peluche del cuore.
Indossa una tutina rossa, una maglietta verde e delle scarpe bianche e nere e ama giocare con il suo supereroe Hoppity Voosh, che rapportato alla realtà, è il cartone più diffuso nel suo mondo e il più gettonato dai bambini come lui.

Il coniglietto nero ad ogni puntata vive nuove esperienze, che cominciano come normali, facili e di quotidianità: una giornata all’asilo, una domenica in piscina o gli amici a casa per una merenda, ma poi succede sempre qualcosa rivelandosi tutto un po’ più complicato di quello che sembravano.

Ma grazie alla sua creatività e all’ intuito di Flop, con i suoi consigli da bravo amico, viene guidato o incoraggiato ad affrontare il problema, cosicché imparerà cose nuove e supererà gli ostacoli.

Bing è circondato da tanti amici: la sua migliore amica, l’elefantina Sula, il vicino di casa, un po’ più piccolo di età, il pandino Pando, la cuginetta Coco e il piccolo Charlie. Poi, in aiuto a Flop, ci sono la maestra Amma, e Padget, tutrice di Pando che guida il tuk-tuk.

coniglietto bing

Storia di Bing: com’è nato

Bing ha avuto un successo mondiale, ma la sua storia comincia da un libro. Anzi da più libri, i libri illustrati di Ted Dewan.Da dove ha tratto ispirazione? Come molti autori di libri per bambini, proprio dai figli, dalla vita reale:
lo scrittore leggeva spesso a sua figlia libri per bambini al di sotto dei 5 anni, ma qualcosa di queste storie non lo soddisfaceva perché le trovava troppo smielate, ricche di gioia e finzione, poco attinenti alla vita che ogni giorno i bambini vivono.

Così ritenne che quelle storie che leggeva a letto la sera alla sua bambina erano troppo finte, troppo lontane dal vero e comincia a lavorare a una serie di libri, che poi si rivelano essere perfettamente adattabili  ai piccoli in età prescolare: questi infatti raccontavano la storia di un coniglietto che, proprio come i bambini di quest’età, amano l’esplorazione, sono curiosi, sempre pieni di gioia e vivono piccole disavventure che riguardano la vita di un bambino.
Ecco che nasceva Bing!

Curiosità

Bing ha avuto la nomination al BAFTA per i cartoni animati di età prescolare.
Nel 2015  ha vinto il Writers Guild Award per l’episodio Bye Bye (in italiano si intitola La scatola dei ricordi) e nel 2016 l’intera serie è stata premiata con l’International Emmy Kids Award.

Dal debutto nel 2014 nel Regno Unito, Bing è stato venduto in oltre 40 nazioni: in Italia è ancora oggi di grande fama, vengono ogni giorno trasmesse le puntate su Rai YoYo con risultati straordinari ma, per vedere e rivedere assieme ai propri bambini le avventure di Bing, è in vendita il primo volume in DVD, con all’interno un gioco. sorpresa!

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

 

RELATED ARTICLES

Acqua frizzante ai bambini: si può dare?

Bere molta acqua è importante a qualsiasi età, ma nel caso di bambini e anziani lo è molto di più. Riferendoci ai bambini, dobbiamo...

Torre Montessoriana: a cosa serve e come si costruisce

Essere genitori è un lavoro che richiede un'attenta supervisione 24 ore su 24. Durante l'arco della giornata, ovviamente, però non si possono accantonare anche...

Giochi Montessori: molto di più che giocattoli in legno

Abbiamo parlato in molti articoli del nostro blog dei metodi educativi montessoriani e di Maria Montessori, la pedagogista italiana che con i suoi studi...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

A che età si può dare il cellulare al proprio figlio?

In un epoca come quella che stiamo vivendo, ormai la tecnologia è entrata a fare parte della quotidianità di ognuno di noi. I figli,...

Vulvodinia: cos’è e come si cura

La vulvodinia è una malattia ginecologica che coinvolge la vulva. I campanelli di allarme sono dolore, bruciore e fastidio che, nei casi più gravi,...

Hennè in gravidanza: si può fare? Quali sono le marche sicure?

Quando si è in dolce attesa, l'euforia è alle stelle e le future mamme ci tengono veramente tanto a mettere in mostra il bel...

Acqua frizzante ai bambini: si può dare?

Bere molta acqua è importante a qualsiasi età, ma nel caso di bambini e anziani lo è molto di più. Riferendoci ai bambini, dobbiamo...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere