Insetti e coleotteri: tutto ciò che è importante sapere prima di provare un grillo

L’uomo non potrebbe sopravvivere senza cibo e la sua dieta è cambiata in modo significativo nel corso della storia.
Notiamo, ad esempio, l’atteggiamento diverso nei confronti del consumo di uova. Oltre alla composizione nutritiva, alla disponibilità e ai trattamenti con sostanze chimiche, ci interessa anche l’aspetto ecologico dei cibi.

Pensiamo anche alle conseguenze dell’allevamento di massa degli animali.

Ultimamente vengono spesso menzionati insetti e coleotteri come possibile nuova alternativa per migliorare la sostenibilità del pianeta.
È questo il futuro a cui dobbiamo prepararci?
Nell’articolo presenteremo i vantaggi, gli svantaggi, ma anche informazioni interessanti sugli insetti, più precisamente sugli insetti che si possono mangiare.

Insetti e coleotteri: il cibo del futuro?

“Non aver paura di mangiare dei coleotteri, perché contengono proteine”.
Penso che anche tu abbia sentito questo commento divertente qualche volte. Forse un giorno mangeremo tutti gli insetti.

Però, gli insetti non sono qualcosa del futuro: approssimativamente 2.000 specie di insetti vengono già normalmente consumate in 113 paesi tra i popoli dell’ Africa, Asia o Sud America. (1)

Il consumo di coleotteri o insetti non è una novità e c’è anche un termine ufficiale per questo – entomophagus. Non è raro in alcune parti del mondo mangiare regolarmente  larve, uova, o insetti adulti . (2)

Entomofagia: il consumo di insettiEntomofagia: il consumo di insetti

Molti di voi avranno lo stomaco rigido in questo momento. L’obiettivo dell’‘articolo non è:” Ti “esortiamo” a mangiare grilli al forno”, ma fornirti informazioni da tutto il mondo.

Molti di noi hanno un problema con il consumo di determinati alimenti, che altri potrebbero considerare una prelibatezza. Ad esempio sushi o frutti di mare, li ami o non ti piacciono per niente?

Anche il cibo è soggetto alle tendenze e ci sono diversi esempi. Oggi, ‘aragosta è una prelibatezza ricercata, ma a volte è stato consumato solo da il povero o è stato considerato un “Sea beetle”.

Ricorderai sicuramente la popolarità di certi tipi di cibo, come ad esempio negli Stati Uniti, la cucina italiana era “di moda” negli anni ’50, la cucina messicana negli anni ’70 e gli anni ’90 riguardavano il sushi. (3)

Riguardo a queste affermazioni, vogliamo dire che alcuni piatti popolari della tua regione possono sembrare strani ad altre culture. In Messico, Laos o Europa, escamolele sono considerati una prelibatezza Gourmet, sembra simile al guacamole, ma in realtà lo sono uova di formica.

Puoi trovare fino a 164 specie di insetti sul mercato a Bangkok. Alcuni sono mangiati per il loro contenuto nutrizionale, altri per l’aspetto .
Tra le specie di insetti più frequentemente consumati (1):

  • bruchi
  • bug
  • locuste
  • grilli
  • api
  • formiche

I vantaggi del consumo di insetti

Contenuto nutrizionale

Quando si tratta di sostanze nutritive, gli insetti spesso tendono ad essere a fonte di proteine, ma oltre alle proteine, contengono anche fibre, grassi sani e persino vitamine e minerali.

I nutrienti degli insetti sono simili e le variazioni possono essere dovute al metodo di preparazione, alla loro origine o al modo in cui si nutrono.

Per una panoramica dei nutrienti, presentiamo una tabella con i valori medi di carne e insetti, che sono stati pubblicati in uno studio del 2015 (4) (5):

Valore energetico (Kcal)Proteine ​​(porzione g / 100 g)Grassi (porzione g / 100 g)Grassi insaturi (porzione g / 100g)
Manzo16920,69.33.8
Carne di gallina15219.97.21.81
Maiale18620.112.43.5
Cricket (maturo)15320.15.062.28
Verme della farina (larva)24719.412.32.93
Bruco del baco da seta (poppa)12814.88.263.45

Ho detto che gli insetti non sono solo una fonte di proteine, ma anche di vitamine e minerali. Pertanto, presentiamo un’altra tabella con le stesse fonti per confrontare il contenuto di minerali e vitamine (5):

Ferro (porzione da mg / 100g)Calcio (porzione da mg / 100g)Vitamina C (mg / porzione da 100g)Vitamina A (porzione mg / 100g)Vitamina B1 – tiamina (porzione da 100 g)Vitamina B2 – riboflavina (porzione in mg / 100 g)Vitamina B3 – niacina (porzione in mg / 100 g)
Manzo1.9550 *00,080.234.7
Carne di gallina0.8881.100,0750.166.5
Maiale0.87000,770.2355.6
Cricket (maturo)5.4610336.530.043.413.84
Verme della farina (larva)1.8742.91.29.590,240.814.07
Bruco del baco da seta (poppa)1.8420,121.050.9

* il valore “0” è stato utilizzato nel caso di quantità di traccia

In molti paesi, il consumo di insetti è abbastanza comune, essendo una fonte di proteine, calcio, ferro e vitamina B12.

I grilli contengono la suddetta quantità di ferro, calcio, vitamina B12, omega-3, e sono eccezionali per un’altra cosa: sono a sono una fonte completa di proteine. Ciò significa che ti permettono di avere tutti i 9 aminoacidi essenziali che il nostro corpo non può produrre da solo e deve ricevere dal cibo.
Questo mette i grilli accanto ad altre fonti complete come carne, latticini o uova. . (6)

Insetti e loro contenuto nutritivoInsetti e loro contenuto nutritivo

Non hai abbastanza informazioni sulle fonti proteiche e sulla loro scomposizione in proteine? Leggi il nostro articolo – Proteine ​​di alta qualità: come determinare quale fonte di proteine ​​è della massima qualità?

L’immagine dei grilli fritti o bolliti potrebbe non essere molto piacevole.

Cosa ne pensi allora della farina di grilli?
Una fonte completa di proteine, che contiene anche acidi grassi, ferro, calcio, magnesio, selenio, potassio e vitamina B12.
Attualmente puoi acquistare solo la farina o addirittura  barrette proteiche con questa farina.
Il gusto resta da discutere.

Ognuno di noi percepisce il gusto in modo diverso, ma molti descrivono il gusto della farina di grillo e delle proteine ​​come quella delle noci.
Anche il gusto della pasta ottenuta con la farina di grilli è simile a quella della pasta ordinaria.

Noterai solo una leggera differenza di consistenza, che è “più granulare” e simile alla pasta integrale.
Ma una volta mescolati con la salsa, non hanno un sapore diverso.
Puoi fare con questa farina i Pancakes o da aggiungere al tuo frullato preferito. (9)

Farina di grilli e prodotti a base di essaFarina di grilli e prodotti a base di essa

Proteine ​​e insetti sono quindi associati, perché contengono dal 20 al 76% di proteine ​​a seconda del tipo.

  • 100 g di locuste avere 14-28 g di proteine
  • 14 g contengono la stessa quantità di formiche rosse.
  • 100 g di formiche forniscono fino a 71% dell’assunzione giornaliera di ferro.

Può sembrare disgustoso per te, ma supponi che ci siano aree del mondo in cui non avresti problemi a consumarle. Chissà, forse invece, in questi paesi avrebbero un problema con il fegato di maiale, diffuso invece in molti paesi europei. (10)

La sostenibilità del nostro pianeta

Uno degli principali motivi per i quali si consumano gli insetti è il “piano ecologico”.

Il sistema alimentare di oggi ha un impatto negativo sul nostro pianeta.

L’utilizzo acqua, inquinamento, deforestazione o perdita di biodiversità non sono da trascurare.

Che tu lo riconosca o no, il sistema alimentare ha contribuito in modo significativo al cambiamento climatico attraverso emissioni di gas serra.
Secondo le Nazioni Unite, saremo un po ‘di più entro il 2050, per essere precisi 9,7 miliardi.
In termini di cibo, ciò significa che sarà necessario il doppio del cibo per nutrire così tante persone.
Stai dicendo che inizieremo a coltivare e crescere di più? Sfortunatamente, non abbiamo abbastanza terra coltivabile per nutrire così tante persone.

Il 2050 sembra lontano per molti perché è un orizzonte di 30 anni, ma i dati di oggi mostrano che lo saremo già a 7,8 miliardi. (3) (7) (8)

Rispetto al bestiame, gli insetti sono una scelta molto più sostenibile, perché richiede meno suolo, acqua ed emettono anche meno gas serra. La crescita degli insetti attualmente ha minor impatto sul pianeta, in termini di fonte proteica rispetto alle fonti convenzionali. (7)

Allevare insetti può essere interessante per gli agricoltori in termini di suolo e attrezzature perché richiedono meno terra e meno macchinari. Questo può essere un vantaggio, soprattutto in paesi meno sviluppati.

Un altro argomento è il lato economico delle cose, perché l’allevamento di insetti può essere un interessante fonte di reddito.

Nei paesi con un reddito lordo medio di $ 5.640 all’anno, a contadino può arrivare tra $ 5.000 e $ 10.000 all’anno con l’aiuto insetti. (10)

Insetti e sostenibilità del nostro pianetaInsetti e sostenibilità del nostro pianeta

Oltre ai sostenitori del consumo di insetti per migliorare la sostenibilità, ci sono persone con un atteggiamento diverso.

Gli argomenti contrari includono, ad esempio, la dichiarazione di cui raccogliere insetti che vivono allo stato brado diventa eccessivo.

Un’altra preoccupazione è l’impatto sull’ambiente, che può essere più complesso, ad esempio nutrire insetti con uno stato di sostenibilità più complicato.

Il terzo argomento è l’elaborazione degli insetti, che può rappresentare un uso significativo di energia In misura maggiore. L’entusiasmo al nuovo approccio è piacevole, ma anche qui serve un atteggiamento oggettivo.

Svantaggi del consumo di insetti

allergeni

Gli insetti vengono consumati in molte parti del mondo, ma ciò non significa che non possano causare reazioni allergiche. Il loro consumo deve essere preso in considerazione dalle persone con allergie ai crostacei perché alcune ricerche hanno scoperto che possono provocare una reazione allergica simile a quella dei crostacei.

Insetti e crostacei appartengono al ramoscello artropodelelor dal regno animale.

In alcuni casi  è stata segnalata allergia agli insetti come bruchi, cavallette, api, cicale o bachi da seta. (10) (14)

Tossine e pesticidi

Ricorda che qui si parla sempre del consumo di insetti commestibili.
Come già accennato, vengono consumate circa 2.000 specie di insetti.

È simile ai funghi, alcuni sono a rischio di avvelenamento e quindi non si raccolgono, altri tipi di formiche e api contengono tossine, che possono essere pericolose.

Il contenuto di steroidi metabolici è stato osservato anche in alcune specie di scarafaggi: un consumo frequente può causare problemi di salute.

Inoltre, sarai sicuramente interessato a come stanno le cose con pesticidi e insetti.

Pesticidi ed erbicidi gli usi sul campo sono dannosi per esseri umani, animali e insetti. Alcune specie di insetti possono avere alte dosi di metalli pesanti rispetto ai mammiferi. Pertanto, in caso di consumo di insetti, c’è un rischio leggermente maggiore di avvelenamento da piombo o arsenico.

È un pericolo minimo, ma deve essere preso in considerazione.

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha pubblicato il rischio associato al consumo di insetti. Il rapporto identifica rischi biologici e chimici, allergeni e rischi ambientali relativi agli insetti allevati nelle fattorie.

Rileva che è consigliato aspettare ulteriori ricerche per identificare meglio i rischi.
Tuttavia, centinaia di specie di insetti vengono consumate in tutto il mondo e la richiesta di insetti commestibili dai paesi Unione Europea dovrebbe essere limitato solo ad alcune specie, ad esempio grilli, cavallette o mosche. rischio associato ai pesticidi è più alto nel caso raccolta di insetti selvatici.

Ci sono stati casi di problemi di salute nel mondo a seguito del consumo di insetti raccolti da aree trattate con pesticidi. (10) (15) (16)

Svantaggi del consumo di insettiSvantaggi del consumo di insetti

Ultimo ma non meno importante consiglio,gli antinutrienti, che impediscono l’assorbimento dei nutrienti.

L’esoscheletro degli insetti contiene antinutrienti, che riducono l’assorbimento delle proteine. C’è anche rischio di contaminazione batterica, sono ovunque e gli insetti non fanno eccezione.

Inoltre, gli insetti si nutrono di luoghi pieni di batteri, come il cibo avariato.

Pensi che questo problema riguardi solo gli insetti che vivono in natura? Molti allevamenti di insetti in Asia non soddisfano elevati standard di igiene e forse non solo gli allevamenti asiatici. (10)

Confronto finale

Gli insetti commestibili possono essere un’interessante alternativa agli alimenti convenzionali, soprattutto nei paesi in cui questo consumo non è una tradizione. Vi abbiamo presentato alcuni punti di vista e alla fine è opportuno fare un confronto insetti con proteine ​​di origine vegetale.

Se sei vegano o semplicemente non mangi carne, la panoramica è utile per prendere in considerazione le proteine ​​dei legumi o dei grilli. Nella tabella troverai i vantaggi e gli svantaggi di mangiare insetti commestibili e proteine ​​vegetali (12):

Insetti commestibili – vantaggiInsetti commestibili – svantaggiProteine ​​vegetali – beneficiProteine ​​vegetali – svantaggi
Sono una fonte di proteine ​​e grassi, contengono aminoacidi essenziali.I valori nutrizionali possono variare e la digeribilità delle proteine ​​diminuisce a causa della chitinaLa combinazione di legumi e cereali ha un contenuto proteico paragonabile a quello della carne.Gli antinutrienti riducono la disponibilità di proteine, ma anche la biodisponibilità dei micronutrienti.
Contengono acidi grassi polinsaturi, vitamine e minerali.Non sappiamo come cambierà il contenuto nutrizionale a causa della lavorazione.Più alto contenuto di fibre e meno grassi saturi rispetto alla carne.I sostituti della carne possono essere ricchi di sodio e grassi aggiunti.
Sono sicuri per la riproduzione controllata e quelli che vivono in natura possono essere adatti dopo la lavorazione.Esiste la possibilità di allergie nelle persone allergiche ai crostacei, e nel caso di chi vive in libertà c’è il rischio di contaminazione con tossine o pesticidi.Sono sicuri dopo la lavorazione o il trattamento termico.Esiste la possibilità di allergie, ad esempio nel caso della soia o del glutine.
Hanno bisogno di meno mangime rispetto agli animali e allevarli può ridurre le emissioni di gas serra.A produzioni più elevate, l’impatto sull’ambiente non è noto, ed è anche necessario identificare specie e fonti di rifiuti organici adatti alla crescita.Rispetto all’allevamento di animali, hanno un’impronta di carbonio inferioreCosti energetici richiesti per i prodotti trasformati.
Fonti vegetali di proteineFonti vegetali di proteine

Crediamo che tu abbia letto l’articolo fino alla fine e ottenuto maggiori informazioni sugli insetti commestibili.

Ma se sei ancora convinto che gli insetti saranno ancora “disgustosi” e non li mangeresti mai, ricorda che è una questione di cultura.

Insetti e coleotteri non fanno parte del futuro per gran parte del mondo. L’agricoltura moderna è un peso per il pianeta e con una popolazione mondiale in crescita, ha senso cercare fonti ecologiche di nutrienti.

Chissà, in oltre 100 anni gli insetti possono essere una parte comune della dieta del mondo e i nostri pronipoti non capiranno le preoccupazioni delle persone di oggi.

Crediamo di offrirti informazioni nuove e interessanti. Se vuoi fallo sapere ai tuoi amici degli insetti e del loro consumo? Allora non esitare e sostieni l’articolo con una condivisione.

fonti

(1) Tae-Kyung Kim, Hae In Yong, Young-Boong Kim, Hyun-Wook Kim, Yun-Sang Choi – Insetti commestibili come fonte di proteine: una revisione della percezione pubblica, della tecnologia di elaborazione e delle tendenze di ricerca – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6728817/
(2) Entomofagia (mangiare insetti) – https://cisr.ucr.edu/entomophagy-eating-insects#:~:text=Entomophagy%20is%20the%20technical%20term,eat%20for%20thousands%20of%20years.
(3) Marcia Wendorf – L’esplosione delle proteine ​​degli insetti – https://interestingengineering.com/the-explosion-of-insect-protein
(4) Sara Angle – Proveresti la “Neatball” sperimentale di Ikea basata sugli insetti? – https://www.healthline.com/health-news/would-you-try-ikeas-insect-based-neatball#1
(5) CLR Payne, P. Scarborough, M. Rayner, K. Nonaka – Gli insetti commestibili sono più o meno “sani” delle carni comunemente consumate? Un confronto utilizzando due modelli di profilo nutrizionale sviluppati per combattere la sovralimentazione e la denutrizione: https://www.nature.com/articles/ejcn2015149.pdf
(6) Sarah Garone – I Hate Bugs. Ma ecco perché ho provato il cibo a base di insetti: https://www.healthline.com/health/nutrition/insect-phobe-bug-protein#1
(7) Mangiare insetti (entomofagia) – https://www.nutrition.org.uk/nutritioninthenews/headlines/eating-insects-entomophagy.html?cf_chl_jschl_tk=44b12a9ca40f6e7ba1b419515a11d8a0af0fae86-1595425027-0-Ab57DutOx7COyh1Tgyx4K5ZCu5dY1OHeJOzORHZ0vXcbSo92G1Ei40gGZ5VNpV-d04Fq2L_XxwiCYHuKkM2_T1HIqkHUFV1mvfyRzeilF85fYR_0vxiWKtf4x1CQOkTIvA-QdNxbiF_MK2B03w5O5YEldjl_Cj3kSJ36mhlmn6iA24ZKV8A14_4yqnIqVLNzObL_j-qRNncaWoBFHIiOMPvwYw71LjhTLR2xPhilht70yjnzHCcFdjUhSFDOk1YxEzQAMtFTzvxW3crr8gFRnxjI8QalaZho037CYwKpw14ekG1YC1BciS7fxTVYwnzk9v80lGAfyLz7Ck4NZ-I-zCVIEq0rpzKmYeXKKeZUyjBWvy07oTB5uxwb_JkZOrcU7zUA10PevvFSuqR2ILE5fYwO-oiL7AV8EOoAaIqn4X37
(8) Popolazione mondiale attuale – https://www.worldometers.info/world-population/#:~:text=7.8%20Billion%20(2020),currently%20living)%20of%20the%20world.
(9) Preston Hartwick – Perché la farina di cricket è il cibo del futuro – https://www.healthline.com/health/food-nutrition/cricket-flour-nutrition
(10) Amy Gardner – Insetti commestibili: il buono, il brutto e il cattivo – https://www.eatcrickster.com/blog/pros-and-cons-of-eating-insects
(11) Eustacia Huen – Perché mangiare insetti potrebbe non essere così sostenibile come sembra
https://www.forbes.com/sites/eustaciahuen/2017/04/30/why-eating-insects-may-not-be-as-sustainable-as-it-seems/#4e830cd244c1
(12) I pro ei contro delle proteine ​​alternative
https://www.futurelearn.com/courses/engaging-with-controversies-in-the-food-system/0/steps/63410
(13) Honor Whiteman – Grub’s up! In che modo mangiare insetti potrebbe giovare alla salute
https://www.medicalnewstoday.com/articles/311139
(14) Allergia alimentare emergente: insetti commestibili
http://allergenbureau.net/emerging-food-allergy-edible-insects/#:~:text=Food%20allergy%20to%20insects%20has,been%20reported%20in%20the%20literature.
(15) Mark Kinver – La relazione dell’EFSA prende in considerazione i rischi legati al consumo di insetti
https://www.bbc.com/news/science-environment-34476742
(16) È pericoloso mangiare insetti?
http://www.bugsfeed.com/are_they_dangerous

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *