lunedì, Aprile 19, 2021
Home bambini Le stagioni spiegate ai bambini

Le stagioni spiegate ai bambini

L’alternarsi delle stagioni è un concetto importante ma astratto, di conseguenza difficile da spiegare ai bambini. Ecco che entra in gioco il ruolo dell’adulto, il quale deve fornire tutti gli strumenti adatti a creare il rapporto tra stagioni e bambini. L’obiettivo è spiegare loro il ciclo delle stagioni. Quindi, qual è il metodo più semplice per le stagioni spiegate ai bambini e quali sono le attività ludiche più adeguate? Ecco alcuni consigli utili per insegnarlo, in modo divertente, ai più piccoli.

Le stagioni dell’anno: come spiegarle in maniera efficace

I bambini, per comprendere meglio ciò che li circonda hanno bisogno di esempi concreti. Quando si parla di tempo, infatti, ci si riferisce a un concetto di facile comprensione per gli adulti ma di cui i bambini non hanno piena percezione. Fino all’età prescolare, infatti, il bambino non si rende perfettamente conto del tempo che scorre e quindi non comprende appieno il concetto di mese e, di conseguenza, nemmeno quello

Foto di Gnomo Mentino

dell’alternanza delle stagioni. Quindi, per spiegare i mesi dell’anno e le 4 stagioni ai bambini è possibile, per esempio, aiutarsi con sessioni di gioco durante le quali il bambino può approcciarsi al ciclo delle stagioni in maniera naturale, ma, allo stesso tempo, lasciando che impari in completa autonomia. Attraverso il gioco, infatti, il bambino stimola la fantasia e tutte le sue facoltà intellettive e questa attività gli garantisce un corretto sviluppo cognitivo e una completa percezione sia di sé stesso che del mondo che lo circonda.

Potreste iniziare illustrando le caratteristiche di ogni stagione:

  • La primavera boreale corrisponde all’autunno australe: dal 21 marzo al 21 giugno (93 giorni circa);
  • L’estate boreale corrisponde all’inverno australe: dal 22 giugno al 22 settembre (93 giorni circa);
  • L’autunno boreale corrisponde alla primavera australe: dal 23 settembre al 21 dicembre (90 giorni circa);
  • L’inverno boreale corrisponde all’estate australe: dal 22 dicembre al 20 marzo (89 giorni circa).

Il ciclo delle stagioni: il metodo migliore per spiegarlo ai bambini

Per quanto riguarda il ciclo delle stagioni, qual è il gioco più adatto per spiegarlo ai bambini? Sicuramente spiegare loro le diverse caratteristiche legate a ogni singola stagione, può rappresentare un valido aiuto. Un’ottima idea per aiutarli comprendere questo concetto è orientare la loro attenzione sugli ortaggi, fiori e clima che si possono trovare in un determinato momento dell’anno.

Come imparare giocando

Dunque, diventa davvero semplice, se lo si fa utilizzano l’arte del gioco. In questo modo, infatti, assicurerete ai vostri bambini attività divertenti e didattiche, lasciandoli liberi di imparare le stagioni dell’anno e il trascorrere dei mesi dell’anno, giocando. Alcuni suggerimenti:

  • Per fissare le idee ed avere cognizione dell’evolversi delle stagioni e del trascorrere del tempo può essere utile creare insieme ai bambini un pannello in cartoncino o pannolenci, in cui indicare stagione, mese e data in cui ci si trova. È possibile arricchire il tabellone con gli elementi meteorologici da modificare giorno per giorno, dopo aver fatto osservare al bambino la condizione atmosferica, attraverso l’esperienza diretta, ad esempio, facendolo affacciare alla finestra e chiedendogli che tempo ci sia fuori. In particolare, per lo studio delle stagioni, è possibile realizzare una ruota divisa in quattro spicchi, ciascuno di un colore diverso, ad indicare l’attuale periodo dell’anno.
  • Un’altra interessante attività da fare anche con i più piccini è creare le cosiddette “bottiglie della calma”, una per ciascuna stagione, in cui inserire i vari elementi della stagione di riferimento raccolti insieme (foglie, fiori, ghiande etc.).

 

 

RELATED ARTICLES

Bambini e fumo: ecco quali sono i rischi

Che il fumo faccia male è un dato di fatto. Ma, il connubio fumo e bambini è assolutamente da evitare. Quando mettiamo al mondo...

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o...

Sonno del bambino: come aiutare i bambini a dormire tutta la notte

Con sommo dispiacere da parte dei genitori, non esiste una formula magica per far dormire un bambino tutta la notte. Fino ai 3 anni,...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Esposizione solare in gravidanza: quali creme solari usare e come esporsi al sole

Per una donna incinta non è assolutamente vietato andare al mare ed esporsi al sole. Come per ogni cosa, però, è necessario farlo con...

Violenza ostetrica: come riconoscerla e come denunciare

La gravidanza e il parto sono momenti molto delicati che la donna affronta. Il corpo, così come la mente, vengono sottoposti a cambiamenti importanti....

Bambini e fumo: ecco quali sono i rischi

Che il fumo faccia male è un dato di fatto. Ma, il connubio fumo e bambini è assolutamente da evitare. Quando mettiamo al mondo...

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere