Nomi dei sette nani: qual è il significato di ognuno?

Nomi dei sette nani: qual'è il significato di ognuno?

Biancaneve è un’antica fiaba dei fratelli Grimm pubblicata nel 1812. E’ presente in diverse culture, ma la versione più conosciuta oggi è probabilmente quella Disney. Molte fiabe a primo impatto possono sembrare semplici storie per bambini, ma dietro di esse si celano spesso messaggi, morale e simbolismo dal significato più profondo e dalla percezione non immediata. Analizzando attentamente la fiaba di Biancaneve possono emergere alcuni messaggi mai notati prima. Gran parte del simbolismo è legato alle trame comuni nelle fiabe tradizionali.

Ad esempio, i colori presentati all’inizio della storia, pelle bianca come la neve, labbra rosse come il sangue, capelli neri come l’ebano, forniscono un’indicazione diretta di Biancaneve: il bianco rappresenta l‘innocenza, il rosso rappresenta la vita e la passione, mentre il nero rappresenta la morte.

L’assenza della madre è essenziale per dar vita all’antagonista, ossia la matrigna cattiva. La matrigna cattiva è presente in tante fiabe: Biancaneve, Cenerentola, Hansel e Gretel. Anche la mancanza di una madre è tipica di tante fiabe, perché se fosse presente una madre, la serie di eventi non si svolgerebbe come nelle storie in cui non c’è influenza materna.

Leggi anche:

Torta di mele “Biancaneve”: ricetta e preparazione

Disegni palloncini da colorare e stampare: ecco i più belli

Disegni Disney da colorare: ecco i più belli da stampare

Nomi dei sette nani di Biancaneve

Alcuni studiosi hanno associato i sette nani ai sette peccati capitali, ma la correlazione non regge. Pochi sanno che nella versione Grimm di Biancaneve i sette nani non hanno nomi. Nella versione Disney di Biancaneve, i nani presentano dei nomi ma sono stati scelti tra sessanta o più nomi possibili e non corrispondono ai sette peccati capitali.

Ecco i famosi nomi dei sette nani:

  1. Mammolo
  2. Eolo
  3. Dotto
  4. Gongolo
  5. Brontolo
  6. Pisolo
  7. Cucciolo

Questi nomi sembrano correlati più ai sette umori dell’uomo piuttosto che ai 7 peccati capitali.

nomi dei sette nani

I nomi dei 7 nani e significato

Mammolo è  il più timido di tutti. Arrossisce facilmente e per la sua timidezza attorciglia la barba. Adora ascoltare le storie.

Eolo starnutisce facilmente ma sempre nel momento meno opportuno rivelando agli altri la sua presenza

Dotto è il leader del gruppo nonché il più saggio di tutti. Spesso nervoso, è tanto buono

Gongolo è perennemente allegro e felice di vivere. Trova qualsiasi cosa divertente e non riesce a non fare battute.

Brontolo si chiama così perché si lamenta sempre e per ogni cosa. Non è mai d’accordo con nessuno, ma se c’è qualcuno dei suoi amici nei guai, è sempre il primo a correre in aiuto.

Pisolo è il nano più pigro. Sbadiglia continuamente e vorrebbe dormire tutto il tempo che non lavora in miniera.

Cucciolo, piace solo divertirsi e giocare. Ha il carattere di un bambino piccolo. Dolce e coccoloso, è il più amato da Biancaneve. Ha una passione per la bella fanciulla alla quale cerca sempre di strappare baci sulla guancia prima di andare a lavoro in miniera.

Dopo che avete scoperto come si chiamano i sette nani, siamo curiose: qual è il vostro nano preferito del film Biancaneve?

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *