sabato, Aprile 17, 2021
Home mamme Paracetamolo in gravidanza: quando e quanto prenderlo? Quali sono i rischi

Paracetamolo in gravidanza: quando e quanto prenderlo? Quali sono i rischi

Posso prendere il paracetamolo in gravidanza ?
Se sei incinta e senti di dover prendere antidolorifici, il paracetamolo è generalmente sicuro da prendere. Ma prima di prendere qualsiasi medicinale durante la gravidanza, dovresti chiedere consiglio alla tua ostetrica o al tuo medico di famiglia.

Paracetamolo o la tachipirina in gravidanza , vediamo tutte le informazioni necessarie per te.

Leggi anche:

Temperatura in gravidanza: prime settimane e ultimo trimestre, cosa fare quando si alza

Paracetamolo bambini: i consigli dell’esperto

Anestesia dentista e allattamento: “posso allattare dopo l’anestesia locale?”

tachipirina gravidanza   febbre in gravidanza   tachipirina 1000 in gravidanza   tachipirina allattamento   tachipirina fa male   la tachipirina fa male   antinfiammatorio in gravidanza   tachipirina e allattamento    raffreddore in gravidanza fa male al bambino   si può prendere la tachipirina in gravidanza      tachipirina in gravidanza primo trimestre      efferalgan in gravidanza   antinfiammatori in gravidanza

Paracetamolo gravidanza e più in generale antidolorifici in gravidanza

Quando sei incinta, il paracetamolo è la scelta preferita per trattare:

  • dolore lieve o moderato
  • temperatura elevata (febbre)

Il paracetamolo o la tachipirina, sono stati utilizzati da sempre  regolarmente durante tutte le fasi della gravidanza per ridurre la temperatura elevata e per alleviare il dolore da febbre o altri sintomi febbrili, raffreddore o mal di testa. Non ci sono prove evidenti che abbia effetti dannosi su un nascituro.

Ma come con qualsiasi medicinale assunto durante la gravidanza, ricorda di utilizzare il paracetamolo alla dose efficace più bassa per il più breve tempo possibile.

Se la dose raccomandata di paracetamolo non controlla o diminuisce i tuoi sintomi e continui a provare dolore, chiedi ulteriori consigli alla tua ostetrica o al tuo medico di famiglia.

Paracetamolo con caffeina: tachipirina e gravidanza

Combinare paracetamolo e caffeina non è assolutamente raccomandato. Alti livelli di caffeina possono portare i bambini ad avere un basso peso alla nascita, che può aumentare il rischio di problemi di salute in età avanzata.
Troppa caffeina può anche causare aborto spontaneo, secondo alcuni studi.

Non è necessario eliminare completamente la caffeina, ma non assumere più di 200 milligrammi (mg) al giorno. Il foglio illustrativo per il paziente ti dirà quanto paracetamolo e caffeina sono presenti in ciascuna compressa.

Informazioni sul paracetamolo per gli adulti

Il paracetamolo è un comune antidolorifico usato per trattare dolori e dolori. Può anche essere utilizzato per ridurre una temperatura elevata.

È disponibile combinarlo con altri antidolorifici e medicinali contro la malattia, ma non in gravidanza. È anche un ingrediente in una vasta gamma di rimedi contro il raffreddore e l’influenza.

Per i minori di 16 anni, leggi le informazioni sul paracetamolo per bambini e non somministrarlo senza aver consultato il medico.

Fatti chiave:

  • Il paracetamolo impiega fino a un’ora per funzionare.
  • La dose abituale di paracetamolo è una o due compresse da 500 mg alla volta.
  • Non prendere il paracetamolo con altri medicinali contenenti paracetamolo.
  • Il paracetamolo è sicuro da assumere in gravidanza e durante l’allattamento, alle dosi consigliate.
  • La tachipirina è il Paracetamolo più conosciuto ed usato ma ci sono altri marchi in commercio

Chi può e non può assumere il paracetamolo

La maggior parte delle persone può assumere il paracetamolo in sicurezza, comprese le donne incinte e che allattano.

Tuttavia, alcune persone devono prestare particolare attenzione con il paracetamolo.

Verificare con il proprio medico o farmacista se:

  • ha avuto una reazione allergica al paracetamolo o ad altri medicinali in passato
  • ha problemi al fegato o ai reni
  • bere regolarmente più della quantità massima raccomandata di alcol (14 unità a settimana)
  • prendere medicine per l’ epilessia
  • prendere medicine per la tubercolosi (TB)
  • prendi un anticoagulante warfarin? Potrebbe essere necessario assumere regolarmente paracetamolo

Come e quando prenderlo

Il paracetamolo può essere assunto con o senza cibo.
La dose abituale per gli adulti è una o due compresse da 500 mg fino a 4 volte in 24 ore.

Lasciare sempre almeno 4 ore tra le dosi.

Il sovradosaggio di paracetamolo può causare gravi effetti collaterali. Non essere tentato di aumentare la dose o di prenderne una doppia se il dolore è molto forte.

Ibuprofene in gravidanza

Il consiglio sull’assunzione di ibuprofene durante la gravidanza è diverso. Dipende da quante settimane di gravidanza sei.

Medicinali in gravidanza

Idealmente, dovresti evitare di assumere medicine in gravidanza, in particolare durante i primi 3 mesi. Condizioni come raffreddore o dolori e dolori minori spesso non necessitano di trattamento con farmaci.

Se ritieni di dover assumere medicinali durante la gravidanza, parla prima con la tua ostetrica o il medico di famiglia. Puoi anche ottenere consigli dalla tua farmacia locale o chiama l’ospedale, un qualsiasi centro antiveleni in Italia e avrai consigli dal Call Center.

Se prendi qualsiasi medicinale durante la gravidanza, dovresti usare la dose efficace più bassa per il più breve tempo possibile.

Se la dose raccomandata non controlla i sintomi o soffri spesso, chiedi ulteriori consigli alla tua ostetrica o al tuo medico di famiglia.

 

 

RELATED ARTICLES

Babywearing: cosa significa portare in fascia i neonati?

Ultimamente è tornato alla ribalta un tema che, non ci crederete, in realtà esiste da secoli: il babywearing. Questa parola inglese non significa altro...

Chirurgia del seno: 3 tipi di Interventi possibili

Gli interventi di chirurgia del seno, sono molto richiesti da tutte le donne che intendono migliorare l’estetica del proprio seno, una parte del corpo...

Permessi per gravidanza e maternità e i migliori lavori per le mamme: cosa c’è da sapere

Essere mamme e al contempo lavoratrici può risultare molto difficoltoso. Tra le ore da dedicare al lavoro, i figli da accudire e le faccende...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Violenza ostetrica: come riconoscerla e come denunciare

La gravidanza e il parto sono momenti molto delicati che la donna affronta. Il corpo, così come la mente, vengono sottoposti a cambiamenti importanti....

Bambini e fumo: ecco quali sono i rischi

Che il fumo faccia male è un dato di fatto. Ma, il connubio fumo e bambini è assolutamente da evitare. Quando mettiamo al mondo...

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o...

Cistite in gravidanza: sintomi, cosa prendere e rimedi

La cistite è un'infiammazione della parete vescica, molto comune nella popolazione femminile. Ancor di più, nelle donne in dolce attesa. La cistite in gravidanza...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere