domenica, Aprile 11, 2021
Home mamme Pillola anticoncezionale: pro e contro

Pillola anticoncezionale: pro e contro

La pillola anticoncezionale o pillola contraccettiva, è un farmaco che va preso per via orale, utilizzato da tante donne che non desiderano una gravidanza, quindi serve ad evitare il concepimento.
Oggi al mondo ne abbiamo di 2 tipi: la pillola combinata e la minipillola.
Contengono un dosaggio ormonale entrambe, ma, la prima, la pillola combinata contiene una versione sintetica di estrogeni e di progesterone, la minipillola invece soltanto una versione sintetica di progesterone.
La pillola combinata è quella più diffusa e scelta dai ginecologici che la prescrivono: è dunque un anticoncezionale orale con una combinazione di ormoni sintetici.
Potremmo pensarli come ormoni veri ma creati in laboratorio, come l’estrogeno o il progesterone che naturalmente noi donne produciamo, che contribuiscono a regolare l’ovulazione e quindi la formazione dell’ovulo da fecondare.
La pillola ti permette di controllare  il tuo ciclo di ovulazione.
Efficace al 99%  nell’impedire gravidanze, ma badate bene che le pillole non danno la protezione dalle malattie sessualmente trasmissibili.
Oggi vediamo le differenti tipologie di pillole disponibili sul mercato, vantaggi e svantaggi.
Consultare sempre il medico prima della scelta di un anticoncezionale come le pillole contraccettive .
Leggi anche

Biochetasi bambini: dosaggio e controindicazioni

Doricum gocce nasali bambini: come curare il raffreddore intenso

Scarlattina neonato: come riconoscerla? Sintomi e cura

pillola anticoncezionale

Pillola anticoncezionale come funziona

La pillola anticoncezionale combinata, come abbiamo detto pocanzi, è il prodotto in versione sintetica della combinazione di estrogeni e progesterone, che sono i due ormoni sessuali femminili.
Curiosità: questo farmaco comincia ad essere venduto sul mercato nel1960 e la sua diffusione va di merito agli Stati Uniti.
La pillola anticoncezionale inibisce la produzione delle gonadotropine FSH che è un ormone follicolo-stimolante e delle LH, l’ ormone luteinizzante,entrambi indispensabili per il processo di ovulazione; ecco perché , la pillola blocca l’ovulazione.
Oltre  all’azione inibitoria nei confronti delle gonadotropine, gli ormoni contenuti nella pillola combinata impediscono il concepimento anche:
  • Addensando il muco della cervice uterina , la “porta d’ingresso” che separa la vagina dall’utero, rendendolo meno idoneo al passaggio degli spermatozoi;
  • Alterando l’endometrio uterino,per  sfavorire l’impianto dell’ovulo a livello dell’utero;
  • Interferendo con le contrazioni muscolari che giocano che aiutano durante il processo di impianto dell’ovulo.

Pillola anticoncezionale pro e contro

Vantaggi

Le pillole contraccettive sono efficaci più del 99% , se adoperate nel modo corretto. Percentuale che scende in modo drastico se non assumi la pillola ogni giorno.

Pillola anticoncezionale effetti collaterali-  Svantaggi

Se hai più di 35 e sei una fumatrice accanita, potresti essere consigliata dal tuo dottore ad  usare un altro metodo di contraccezione.
I soggetti invece che hanno avuto episodi di coaguli di sangue o problemi di cuore, non dovrebbero usare la pillola. Stessa cosa se siete soggette ad obesità o soffrite di emicranie ripetute, il medico ve la sconsiglierà.
La pillola può perdere di efficacia se usata insieme ad un altro farmaco.
Altri effetti collaterali, meno diffusi sono.
  • emicranie,
  • sensibilità al seno,
  • gonfiore delle mammelle
  • cambiamento riguardante il desiderio sessuale,
  • tendenza ad ingrassare
  • nausea
  • ritenzione idrica
  • Depressione, sbalzi d’umore e/o irritabilità
  • rischio di fenomeni di tromboembolismo venoso

 

Pillole anticoncezionali più diffuse in commercio

  • Norlevo
  • Yasminelle
  • Yaz
  • Cerazette
  • Diane
  • Effiprev
  • Estinette
  • Klaira
  • Loette
  • Novadien
  • Yasmin
  • Zoely
  • Belara
  • Ginoden
  • Milvane
  • Minulet
  • Ellaone
  • Jaydess
  • Mercilon
  • Minesse
  • Arianna
  • Azalia
  • Drospil
  • Lestronette
  • Nacrez
Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!
Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

 

RELATED ARTICLES

Babywearing: cosa significa portare in fascia i neonati?

Ultimamente è tornato alla ribalta un tema che, non ci crederete, in realtà esiste da secoli: il babywearing. Questa parola inglese non significa altro...

Permessi per gravidanza e maternità e i migliori lavori per le mamme: cosa c’è da sapere

Essere mamme e al contempo lavoratrici può risultare molto difficoltoso. Tra le ore da dedicare al lavoro, i figli da accudire e le faccende...

Tracciati in gravidanza: quando si fanno e perché. Quali i valori, ci sono rischi?

In gergo sono chiamati tracciati in gravidanza, invece il termine tecnico è cardiotocografia. Ma cosa sono? Sono monitoraggi, specificatamente fatti alla fine della gravidanza, per esaminare...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Perché è importante conoscere il fattore Rh in gravidanza

Quando una donna scopre di essere incinta, la prima cosa di cui si accerta è quella di effettuare tutte le analisi a disposizione per...

Quando spunta il primo dentino? Tutto quello che c’è da sapere

L'attesa del primo dentino è sempre un momento importante per tutta la famiglia. Ma, se in alcuni casi lo spuntare dei denti non comporta...

Peperoncino in gravidanza: si può mangiare?

Per le amanti dei cibi piccanti, la domanda più frequente quando si scopre di essere incinta è sicuramente la seguente: si può mangiare piccante...

Abbigliamento in gravidanza: consigli su come vestirsi nei 9 mesi

Con la gravidanza, si sa, il corpo cambia. Oltre alla pancia che cresce, la futura mamma noterà anche un'altra serie di cambiamenti che subirà...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere