Porchetta in gravidanza: si può mangiare? Ecco cosa dice l’esperto

Porchetta in gravidanza: si può mangiare? Ecco cosa dice l'esperto

Sei in dolce attesa e ti stai chiedendo se la porchetta in gravidanza puoi mangiarla oppure sarebbe meglio evitare? Un bel panino funghi, porchetta e scamorza fa male? Una donna incinta sa che accanto alla gioia per la vita che porta in grembo c’è anche tanta preoccupazione circa l’alimentazione da seguire e soprattutto i cibi da evitare e che potrebbero far male al bambino. La porchetta rientra nella categoria cosa non mangiare in gravidanza? Come comportarsi? Che salumi si possono mangiare e quali bisogna evitare assolutamente? Sei curiosa? Scopriamolo insieme.

Leggi anche: 

Fesa di tacchino in gravidanza: si può mangiare? 

Mortadella in gravidanza: si può mangiare? Gli insaccati fanno male? 

Bresaola in gravidanza: si può mangiare oppure meglio evitare?

Porchetta in gravidanza: sì o no?

Ci sono cibi in gravidanza da evitare per il rischio di infezioni e vuoi sapere se la porchetta è uno di questi? La porchetta è una carne dal sapore intenso e molto particolare, piace a tanti ma non a tutti. Si tratta di un prodotto esclusivamente artigianale. Dal 2011 ha la denominazione di IGP (identificazione geografica protetta). A contestarsi la sua paternità c’è Ariccia (nel Lazio) e Norcia (in Umbria). La ricetta è diversa: nella versione laziale c’è il rosmarino, mentre nella versione umbra c’è il finocchietto. Nell’immaginario collettivo è associata alle sagre di paese, quelle con tanto cibo buono che si fanno in estate o inizio autunno. Come resistere a un bel panino con porchetta e scamorza? In dolce attesa la porchetta sarebbe meglio evitare di consumarla e non per il rischio di toxoplasmosi. Ricordiamo che oltre alla carne cruda, vanno evitati i salumi in gravidanza crudi e non cotti come la bresaola e il prosciutto crudo, mentre il prosciutto cotto in gravidanza si può mangiare senza alcun problema. La porchetta è carne di maiale cotta quindi non si corre il rischio di toxoplamosi. Tuttavia se si è incinte è meglio evitarla perché si tratta di un cibo molto grasso (ha ben 450 calorie per 100 grammi). Ricca di grassi e proteine, non contiene carboidrati e fibre. Mangiarla ogni tanto è possibile, ma sempre con moderazione e non deve essere un’abitudine settimanale.

Porchetta in gravidanza

Cosa si può mangiare in gravidanza?

Quando si è incinte è importante seguire una corretta alimentazione, fatta di cibi sani e salutari ed evitando tutti quegli alimenti che potrebbero portare ad infezioni e quindi causare danni al feto. Ecco la lista di cosa si può mangiare in gravidanza:

  • frutta e verdura ben lavate
  • carne ben cotta (la salsiccia in gravidanza si può mangiare)
  • salumi ed affettati in gravidanza solo cotti (mortadella, prosciutto cotto, bacon cotto, fesa di tacchino cotta)
  • pesce azzurro, pesce bianco e pesce di acqua dolce

Cosa non si può mangiare in gravidanza:

  • salumi crudi (bresaola, salame, prosciutto crudo, pancetta, speck, salsiccia cruda)
  • ndujia
  • formaggi non pastorizzati
  • carne cruda
  • pesce crudo
  • sushi
  • frutti di mare crudi
  • pesce spada e tonno
  • bevande gassose zuccherate, caffeina, alcool, vino, birra
  • ostriche

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *