Scarpine neonato: servono davvero? Ecco i nostri consigli

Scarpine neonato: servono davvero? Ecco i nostri consigli

Se ti stai chiedendo quando è giusto mettere le scarpe ai bambini, la risposta più ovvia è forse quando cominciano a camminare!
Ecco tutto quello che devi sapere sulle scarpine neonato.

I pediatri raccomandano che è meglio far camminare il bambino scalzo i primi tempi, senza avere fretta di infilargli le scarpette neonato ai piedi.
Ma affrontiamo tutti i discorsi: le prime scarpe per neonati, quelle dopoculla, le scarpe morbide per bambini ma resistenti per esplorare il mondo durante i primi passi.

Leggi anche:

Scarpine neonato ai ferri: foto e spiegazioni per realizzarle

Taglie scarpe neonato: ecco una guida per non sbagliare

Complimese: idee originali per festeggiare il neonato mese per mese

scarpine neonato primi passi

Quando mettere le scarpe ai bambini

Uno degli errori più comuni che commettono le neo mamme e i neo papà è anticipare i tempi.

Spesso si crede che un bambino ha gli stessi bisogni di un adulto, ma non è così. Un neonato non ha l’esigenza di dover indossare delle scarpe per uscire o delle babbucce da culla visto che sta tutto il tempo in braccio.

Ovviamente ci si innamora di quelle scarpine neonato che si vedono nelle vetrine.

La versione delle scarpe da adulto per bebè di alcuni modelli famosi come ad esempio Converse, Nike o Lumberjack, quindi vederle in miniatura, fa davvero impazzire qualsiasi neogenitore.

Anche se qualcuno è cosciente che sia un acquisto inutile, ma solo per moda, un vezzo del genitore più che del bambino.

E poi la bellezza e la squisitezza della scarpa firmata non è sinonimo di comfort per il neonato.

Scarpine neonato? I bambini devono camminare scalzi

Ma quando mettere le scarpe ai bambini?
Quando cominciano a gattonare, andare con il girello o a camminare le prime volte?

I pediatri raccomandano di lasciare libero il piede del bambino il più possibile. Quindi non costringerlo in calzature che anziché aiutare lo sviluppo della muscolatura plantare, la ostacolano.

  • Verso i  6/8 mesi

Quando i piccoli cominciano a esplorare il mondo in autonomia sia che vadano a gattoni o con l’aiuto di un girello o sulle proprie gambe,  sarebbe opportuni lasciarli a piedi scalzi o solo con i calzini antiscivolo.

Di solito iniziano a gattonare intorno ai 6-8 mesi e a camminare durante il primo anno. Ma queste non sono delle date rigide, che ogni bambino deve rispettare, perché anzi ogni bambino ha i suoi tempi.

I calzini antiscivolo a scuola sono l’ideale come quando i bimbi stanno in casa.
Così il piedino viene protetto dal freddo, dalla polvere e da possibili ferite.

Se si possiede un parquet, è consigliabile anche fare andare in giro i bambini a piedi nudi. Il tutto è consigliato per la muscolatura plantare che si svilupperà e irrobustirà in modo corretto e sano, lasciando il piede libero di crescere.

  • Verso i 12/14 mesi

Giunti all’anno d’età si potranno cominciare a far indossare al bambino le prime scarpine .

Scegliete le scarpe per i primi passi , che riportano questa dicitura, in modo da essere certi che la prima scarpa abbia tutte le caratteristiche necessarie a far sviluppare in modo ottimale il piede del piccolo.

Scarpe primi passi come devono essere

Non occorrono le scarpe ortopediche o scarpe anatomiche con la paura che a vostro figlio venga il piede piatto o il valgismo; mettere questo tipo di calzatura quando non occorre potrebbe farti fare più danno che bene.

E poi ricordate che i bambini nascono tutti con i piedi piatti, ed è solo con la crescita, lasciando il piede libero di camminare scalzo o con le giuste scarpe ti permette di assume la forma corretta.

Le scarpe per bambini che li accompagnano nelle loro prime passeggiate fuori, devono essere:

  • più lunghe sulla punta di 1 cm o 1,2 cm , perché i piedini crescono molto in fretta,non devono mai essere strette o “ troppo precise”.
  • Deve essere lunga la parte anteriore ma deve essere anche larga la scarpa, preferendo le scarpe con una forma più squadrata sul davanti.
  • Evitare calzature per bimbi alte fino alla caviglia o che la stringono con fibbie o allacciature.
  • Devono avere una buona fermezza sul tallone, il piede dentro la scarpa deve rimanere saldo senza essere costretto.
  • Si consiglia la scelta di un materiale naturale , evitare tessuti sintetici, leggeri e traspiranti. La suola flessibile, morbida, antiscivolo con un rialzamento nella zona plantare, né troppo alto né troppo basso.

Non vuole mettere le scarpe

La faccenda si complica quando i piccoli vogliono andare a fare una passeggiata fuori, e non vogliono mettere le scarpe ma non si può lasciarli con i calzini.

Se tuo figlio non vuole mettere le scarpe per andare fuori a giocare, è normale,  proprio che bambini i capricci soprattutto se gli si impone qualcosa. Anziché dire “devi mettere le scarpe” perché “si deve” o “si fa così”, provate a dargli una spiegazione e a dire la verità. Quindi:” Indossa le scarpe che ti servono per proteggere il piedino e altrimenti potresti farsi male a calpestare il suolo duro,rischi di graffiarti o ferirti”.

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Un pensiero su “Scarpine neonato: servono davvero? Ecco i nostri consigli

  1. Bonny dice:

    Hello there

    Body Revolution – Medico Postura™ Body Posture Corrector
    Improve Your Posture INSTANTLY!
    Get it while it’s still 50% OFF! FREE Worldwide Shipping!

    Get yours here: medicopostura.online

    Best regards,

    Una Mamma Si Racconta – Blog Mamme – Una Mamma Si Racconta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *