Seggiolini auto, cosa prevede la nuova legge anti-abbandono

Seggiolini auto, cosa prevede la nuova legge antiabbandono

La nuova legge introduce l’obbligo di un dispositivo sui seggiolini auto, scopriamo insieme cosa prevede la nuova legge anti-abbandono.

Abbiamo letto tutti le drammatiche notizie sui bambini dimenticati in auto. Gli psicologi sono concordi nel ritenere che si tratta di amnesia dissociativa, che non dipende dalla poca attenzione, in poche poche parole potrebbe capitare a tutti, anche al genitore più attento del mondo.

Per fortuna in Italia i bambini dimenticati in auto non sono ai livelli americani. Dal 2011 al 2018 si sono verificati 11 casi, contro le 748 vittime USA, tra il 1998 e maggio 2018. Cosa si può fare per evitare tutto ciò? La tecnologia in che modo può aiutare?

LEGGI ANCHE:

Bonus mamma 2019: come funziona

Bonus asilo nido 2019: quando fare domanda e documenti


Consigli per prevenire il fenomeno dei bambini dimenticati in auto

Consigli per prevenire il fenomeno dei bambini dimenticati in auto

In attesa che la bozza di decreto che si occupa delle caratteristiche tecniche, costruttive e funzionali dei dispositivi anti-abbandono per auto, diventi definitiva a partire dal 1° luglio 2019, ecco le raccomandazioni del Ministero della Salute.

Nel 2015 il Ministero della Salute ha pubblicato e distribuito un utilissimo vademecum con importanti consigli utili per prevenire il fenomeno dei bambini dimenticati in auto:

  • Chiamare il 112 se si vede un bambino solo in macchina;
  • Se si trasporta un bambino sul sedile posteriore lasciare vicino a lui i propri oggetti personali e mettere invece quelli del piccolo (pannolini, borse e biberon) sul sedile anteriore;
  • Fissare dei promemoria sul telefono per ricordarsi se il bambino è stato portato all’asilo o al nido;
  • Comunicare a persone di fiducia ogni cambiamento di programma nel riprendere o nell’accompagnare il bambino;
  • Chiedere alla persona che si occupa del bambino (responsabile dell’asilo o del nido o la babysitter) di avvertire se il bambino non è stato accompagnato all’asilo o al nido;
  • Installare un dispositivo di allerta (sonoro o luminoso) che si attiva quando si spegne il motore e ci si allontana senza prendere il piccolo;
  • Quando non c’è nessuno chiudere le portiere e il bagagliaio e tenere le chiavi lontano dalla portata dei bambini.


Legge anti-abbandono figli in auto: cos’è e cosa cambia

Legge anti-abbandono figli in auto: cos'è e cosa cambia

La legge anti-abbandono prevede che dal 1° luglio 2019, le auto che trasportano bambini di età inferiore ai 4 anni, dovranno essere equipaggiate con un dispositivo elettronico, che segnala la presenza dei passeggeri più piccoli. Questo vuol dire che l’attrezzatura che si ha in macchina, anche fosse il miglior seggiolino auto al mondo, è sufficiente da sola a rispettare la legge.

Il provvedimento è formato da 4 articoli e va a modificare l’articolo 172 del Codice della strada. Aggiunge tra le fattispecie sanzionate per il mancato uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per i bambini, anche l’assenza di un congegno di allarme. La violazione dell’obbligo sarà punita con una sanzione amministrativa che può variare, da 81 a 326 euro. In caso di recidiva nell’arco di due anni, è prevista la sanzione accessoria della sospensione della patente,  da un minimo di 15 giorni ad un massimo di due mesi.

I genitori italiani avranno l’obbligo di installare il dispositivo elettronico, dopo centoventi giorni dalla data di entrata in vigore del decreto, e “comunque a decorrere dal 1 luglio 2019”. Il Ministero delle Infrastrutture e quello della Salute stanno già preparando una campagna informativa sul nuovo obbligo di legge.

Necessità di sostituire il seggiolino dell’auto

Necessità di sostituire il seggiolino dell'auto

La prima domanda che molti genitori si pongono quando di parla della nuova normativa anti-abbandono, è se devono sostituire il seggiolino auto già acquistato. La risposta è no, al momento non è prevista la sostituzione.

La nuova legge infatti, come abbiamo visto al paragrafo precedente, obbliga la sola installazione del dispositivo di sicurezza in macchina, e non fa alcun riferimento al seggiolino né tanto meno al fatto che tale sistema di allarme anti-abbandono debba essere integrato al seggiolino auto.

Ad oggi sul mercato, tra i migliori modelli di seggiolini auto, è possibile già trovare, dispositivi di allarme integrati, ma attenzione, la loro presenza in auto, non vuol dire che non debba essere installato il dispositivo tecnologico di cui parla la legge.

Infine ricordiamo che la legge di bilancio 2019 ha autorizzato la spesa di un milione di euro, per incentivare all’acquisto dei nuovi dispositivi elettronici, per gli anni 2019 e il 2020. Per ora non si conoscono ancora le modalità per poter usufruire di queste agevolazioni.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *