Tic Nervosi nei bambini: tic del collo, strizzare gli occhi. Qual è la causa? Si possono risolvere?

0
368
Tic Nervosi nei bambini: tic del collo, strizzare gli occhi. Qual è la causa? Si possono risolvere?

Sbattere le palpebre in maniera frequente, smorfie sul viso, scrollare le spalle, tirare su col naso di continuo, schiarirsi ripetutamente la gola o vocalizzi incontrollati: sono tutti sintomi di tic nervosi.
Ma Tic Nervosi nei bambini, quando questi appaiono, per un genitore, vedere o sentire suo figlio esibire questi movimenti o suoni inaspettati può essere estremamente doloroso e preoccupante.

Probabilmente ci sono un sacco di domande che passano per la testa di una mamma o di un papà: mio figlio ha degli attacchi? Cosa sta causando questo? Devo portarlo dal dottore? Avrà questo tic per sempre?

Queste domande sono del tutto normali. Infatti, neurologi pediatrici affermano che non sei solo nelle tue preoccupazioni. I tic sono incredibilmente comuni, fino a un bambino su cinque ha un tic durante gli anni scolastici e la maggior parte dei tic scompare da solo in meno di un anno, di solito anche meno.

Ecco alcune delle domande più comuni che i genitori pongono riguardo tic nervosi colpiscono il loro bambino.

Leggi anche:

Bambini che picchiano: come gestire l’aggressività dei bambini

Scatto di crescita: cos’è e quando avviene? Come riconoscerlo?

Il singhiozzo nei bambini: perchè, cause e come curarlo

tic nervosi bambini   tic bambini   tic occhio   tics   bambini nervosi   tic agli occhi

Tic Nervosi nei bambini cosa fare: cos’è esattamente un Tic?

I tic nei bambini sono movimenti o vocalizzazioni improvvisi, brevi, stereotipati. Sebbene siano involontari, i bambini riferiranno quello che viene chiamato un “bisogno” premonitore di fare il tic e sentiranno un rilascio di tensione una volta che è stato fatto.

Se il bambino è in grado di concentrarsi sul movimento, potrebbe essere in grado di sopprimerlo per un breve periodo di tempo; tuttavia deve espiarlo in seguito.
Questo è il motivo per cui molti genitori vedranno spesso questi movimenti \tic, soprattutto dopo che avranno preso il loro bambino a scuola.

Sindrome di Tourette sintomi: i tic sono legati alla sindrome di Tourette?

La maggior parte dei tic scompaiono da soli: i tic che scompaiono in meno di un anno sono noti come tic transitori, nel senso che sono solo temporanei.
Quando un paziente ha sia tic vocali che tic motori per più di un anno, viene identificata come il principio di una Sindrome di Tourette.

Non esiste una cura per la sindrome di Tourette, ma il trattamento può aiutare a gestire i sintomi.

Le persone con la sindrome di Tourette possono anche avere disturbo ossessivo compulsivo (DOC) , disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) o difficoltà di apprendimento.

I tic sono il sintomo principale della sindrome di Tourette , ma come precedentemente detto, avere i Tic non significa avere questa Sindrome, e di solito compaiono durante l’infanzia tra i 5 ei 9 anni.

Le persone con la sindrome di Tourette potrebbero avere tic sia fisici che vocali.

Esempi di tic fisici:

  • lampeggiante
  • occhi al cielo
  • smorfie
  • scrollare le spalle
  • sobbalzi della testa o di altri arti
  • saltare
  • volteggiare
  • toccare oggetti e altre persone

Esempi di tic vocali:

  • grugnendo
  • schiarirsi la gola
  • fischiettando
  • tosse
  • clic della lingua
  • versi degli animali
  • dire parole e frasi a caso
  • ripetendo un suono, una parola o una frase
  • giuramento

Imprecare è raro e colpisce solo circa 1 persona su 10 con la sindrome di Tourette.

I tic di solito non sono dannosi per la salute generale di una persona, ma i tic fisici, come gli scatti della testa, possono essere dolorosi; inoltre possono essere peggiori in alcuni giorni rispetto ad altri.

Possono essere peggiori durante periodi di:

  • fatica
  • ansia
  • stanchezza

Le persone con la sindrome di Tourette possono avere problemi comportamentali, come:

  • comportamento anti-sociale
  • volare in furia improvvisa
  • comportamento inappropriato

I bambini con la sindrome di Tourette possono essere a rischio di bullismo.

Tic Nervosi nei bambini cause : esistono misure preventive?

Purtroppo, non c’è modo di prevenire un tic. I tic in genere iniziano ad apparire intorno ai 5-10 anni di età e non comprendiamo appieno la causa.
Tuttavia, si ritiene che ci siano cambiamenti neurochimici nei neuroni che producono dopamina e serotonina, che colpiscono diverse parti del cervello tra cui il talamo, la corteccia cerebrale e lo striato .

Se ti stai chiedendo:” Come posso aiutare mio figlio a gestire i suoi tic?”
Il modo migliore per gestire un tic è ignorarlo il più delle volte, le famiglie sono più infastidite dal tic che dal bambino stesso. Quando attiri l’attenzione sul tic, può esacerbare l’ansia del bambino e l’ansia può peggiorare i tic.

Alcuni dottori consigliano di provare esercizi di respirazione con il bambino per ridurre l’ansia o lo stress, o iscriverlo ad un corso di tecniche di rilassamento, anche via webcam se è un bambino molto timido, corsi di meditazione, qualsiasi cosa lo aiuto a non aumentare o provocare ansia e stress.

I genitori dovrebbero anche essere consapevoli dell’impatto emotivo che questo può avere sull’autostima del bambino. È importante assicurarsi che il bambino si senta supportato in questo, in particolare quando è in età scolare. Rassicurali che va tutto bene e che non è necessario essere consapevoli di sé.

Quando dovrei consultare un medico?

Tic nervosi nei bambini come curarli? Come detto, non esiste una cura, se non un controllo dell’ansia o dello stress nei bambini!

I neuropsichiatri consigliano ai genitori di riportare sempre le loro preoccupazioni al pediatra, che può valutare ulteriormente per determinare se il sintomo è un tic o qualcosa di diverso.

I tic vengono solitamente diagnosticati in base ai sintomi descritti dal genitore o dal bambino, e un pediatra sarà generalmente in grado di identificare un tic – di solito, non sono necessari altri test.

Se la diagnosi non è chiara, i tic iniziano a infastidire il bambino, causare dolore o interruzioni significative nell’apprendimento, si consiglia al bambino di essere valutato da un neurologo.
Inoltre, se ci sono altri movimenti anormali o dubbi sull’esame neurologico, anche questo è sicuramente un motivo per ulteriori indagini con un neurologo .

Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), l’ansia e il disturbo ossessivo compulsivo (DOC) possono verificarsi nei bambini che hanno i tic, e in particolare quelli che hanno la sindrome di Tourette.

Un medico dovrebbe certamente essere coinvolto a quel punto perché il trattamento di questi disturbi è importante, se non più importante, del trattamento dei tic stessi.

Quali opzioni di trattamento sono disponibili per mio figlio?

Il più delle volte, il trattamento non è necessario. Esistono efficaci opzioni basate sul comportamento e, solo dopo,  sui farmaci. In realtà si prende in considerazione il trattamento solo se il tic interrompe le attività quotidiane, come causare dolore o difficoltà di apprendimento.

Esiste un tipo di terapia chiamata terapia di inversione delle abitudini che insegna al bambino come affrontare i tic. Questo essenzialmente allena il bambino a eseguire una risposta competitiva, che può eventualmente compensare il movimento del tic .

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here