Tiroidite in gravidanza: sintomi, valori, rischi. Tutto quello che devi sapere

0
201
Tiroidite in gravidanza: sintomi, valori, rischi. Tutto quello che devi sapere

La tiroidite in gravidanza ( e non) prende quel gruppo di disturbi che colpisce la ghiandola tiroidea. La tiroide è una piccola ghiandola a forma di farfalla nella parte anteriore del collo che produce ormoni tiroidei,  ormoni che controllano il modo in cui il tuo corpo usa l’energia, quindi influenzano il modo in cui funzionano quasi tutti gli organi del tuo corpo, anche il modo in cui il tuo cuore batte.

A volte la tiroide produce troppo o troppo poco di questi ormoni. Troppo ormone tiroideo è chiamato ipertiroidismo e può accelerare molte delle funzioni del tuo corpo, può essere iperattiva, mentre una quantità insufficiente di ormone tiroideo è chiamata ipotiroidismo e può rallentare molte delle funzioni del tuo corpo.

Se hai problemi alla tiroide, puoi comunque avere una gravidanza sana e proteggere la salute del tuo bambino sottoponendoti a regolari test di funzionalità tiroidea e assumendo tutti i medicinali prescritti dal medico.

Che ruolo giocano gli ormoni in questione? Cosa devi sapere sulla Tiroidite in gravidanza?

Leggi anche:

Temperatura in gravidanza: prime settimane e ultimo trimestre, cosa fare quando si alza

Farmaci in Gravidanza: fanno male? Cosa dice il Ministero della Salute, quale numero chiamare

Acidi in gravidanza: cosa prendere, Bruciore di stomaco, reflusso acido

tsh altissimo in gravidanza   tiroide e gravidanza   tsh alto in gravidanza   tsh in gravidanza   ipotiroidismo in gravidanza   tiroide in gravidanza   tsh basso in gravidanza   ipertiroidismo in gravidanza   ipotiroidismo e gravidanza   valore tsh   valori tsh in gravidanza   tsh gravidanza   valori tiroide in gravidanza   ipotiroidismo gravidanza   tiroide funzione   come curare la tiroide   tiroide gravidanza   malfunzionamento tiroide   tiroidite hashimoto conseguenze   tiroidite di hashimoto e gravidanza

Cosa causa l’ipotiroidismo in gravidanza?

L’ipotiroidismo in gravidanza è solitamente causato dalla malattia di Hashimoto e si verifica in 2-3 gravidanze su 100.

La malattia di Hashimoto è una malattia autoimmune . Nella malattia di Hashimoto, il sistema immunitario produce anticorpi che attaccano la tiroide, provocando infiammazioni e danni che la rendono meno capace di produrre ormoni tiroidei.

In che modo l’ipotiroidismo può influenzare me e il mio bambino?

L’ipotiroidismo non trattato durante la gravidanza può portare a:

  • preeclampsia: un pericoloso aumento della pressione sanguigna nella tarda gravidanza
  • anemia
  • aborto spontaneo
  • basso peso alla nascita
  • natimortalità
  • insufficienza cardiaca congestizia , raramente

Questi problemi si verificano più spesso con ipotiroidismo grave.

Poiché gli ormoni tiroidei sono così importanti per il cervello e lo sviluppo del sistema nervoso del tuo bambino, l’ipotiroidismo non trattato, specialmente durante il primo trimestre, può causare problemi con lo sviluppo normale.

In che modo i medici diagnosticano l’ipotiroidismo in gravidanza?

Il medico esaminerà i sintomi e farà alcuni esami del sangue per misurare i livelli di ormone tiroideo. Il medico può anche cercare alcuni anticorpi nel sangue per vedere se la malattia di Hashimoto sta causando il tuo ipotiroidismo.

In che modo i medici trattano l’ipotiroidismo durante la gravidanza?

Il trattamento per l’ipotiroidismo prevede la sostituzione dell’ormone che la tua stessa tiroide non può più produrre. Molto probabilmente il medico prescriverà levotiroxina NIH , un medicinale a base di ormoni tiroidei che è lo stesso del T4, uno degli ormoni normalmente prodotti dalla tiroide. La levotiroxina è sicura per il tuo bambino e particolarmente importante finché il tuo bambino non produca il suo ormone tiroideo.

La tua tiroide produce un secondo tipo di ormone, T3. All’inizio della gravidanza, T3 non può entrare nel cervello del tuo bambino come fa T4. Invece, qualsiasi T3 di cui il cervello del tuo bambino ha bisogno è composto da T4.

T3 è incluso in molti medicinali per la tiroide a base di tiroide animale, come Armour Thyroid, ma non è buona per lo sviluppo del cervello del tuo bambino.

Alcune donne con ipotiroidismo subclinico, una forma lieve della malattia senza sintomi evidenti, potrebbero non aver bisogno di cure.

Se hai avuto ipotiroidismo prima di rimanere incinta e stai assumendo levotiroxina, probabilmente dovrai aumentare la dose. La maggior parte degli specialisti della tiroide consiglia di assumere due dosi extra di farmaci per la tiroide a settimana, iniziando subito.
Contatta il tuo medico non appena sai di essere incinta.

Molto probabilmente il medico testerà i livelli di ormone tiroideo ogni 4-6 settimane per la prima metà della gravidanza e almeno una volta dopo 30 settimane.
Potrebbe essere necessario modificare la dose alcune volte.

Tiroidite postpartum

Cos’è la tiroidite postpartum?

La tiroidite postpartum è un’infiammazione della tiroide che colpisce circa 1 donna su 20 durante il primo anno dopo il parto, ed è più comune nelle donne con diabete di tipo 1 .

L’infiammazione provoca la fuoriuscita dell’ormone tiroideo immagazzinato dalla ghiandola tiroidea. All’inizio, la perdita aumenta i livelli di ormoni nel sangue, portando all’ipertiroidismo.

L’ipertiroidismo può durare fino a 3 mesi. Dopodiché, alcuni danni alla tiroide potrebbero renderla ipoattiva. Il tuo ipotiroidismo può durare fino a un anno dopo la nascita del tuo bambino. Tuttavia, in alcune donne, l’ipotiroidismo non scompare.

Non tutte le donne che hanno la tiroidite postpartum attraversano entrambe le fasi. Alcuni attraversano solo la fase ipertiroidea e alcuni solo la fase ipotiroidea.

I sintomi della tiroidite

La fase ipertiroidea spesso non ha sintomi o solo lievi. I sintomi possono includere irritabilità, difficoltà a gestire il caldo, stanchezza, disturbi del sonno e battito cardiaco accelerato.

I sintomi della fase ipotiroidea possono essere scambiati per depressione post partum, la stanchezza e il malumore che a volte si verificano dopo la nascita del bambino. I sintomi dell’ipotiroidismo possono includere anche problemi a trattare il raffreddore; pelle secca; difficoltà a concentrarsi; e formicolio alle mani, braccia, piedi o gambe.

Se questi sintomi si verificano nei primi mesi dopo la nascita del bambino o se si sviluppa una depressione post-partu , cerca di parlare con il medico il prima possibile.

Quali sono le cause della tiroidite ?

La tiroidite è una condizione autoimmune simile alla malattia di Hashimoto. Se soffri di tiroidite, potresti aver già avuto una forma lieve di tiroidite autoimmune in gravidanza che divampa dopo il parto.

La tiroidite postpartum può durare fino a un anno dopo la nascita del bambino.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here