venerdì, Maggio 14, 2021
Home bambini Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o il riduttore? Partendo dal presupposto che ogni bambino è diverso e solo i propri genitori conoscono il miglior modo per approcciarsi a questo tipo di cambiamento, andiamo a vedere insieme i pro e i contro di entrambi i metodi.

Il riduttore, caratteristiche, vantaggi e svantaggi

Solitamente, quando si pensa allo spannolinamento il primo oggetto che si compra è il vasino. Il riduttore è stato inserito da poco e per molti non è ancora tanto conosciuto. Il riduttore, è un piccolo accessorio che si incastra nel water degli adulti. Ovviamente, essendo più piccolo, le dimensioni sono quelle adatte per un bambino. Così da poterlo anche lasciare seduto da solo, in sicurezza. La maggior parte dei riduttori ha anche delle piccole maniglie laterali dove il bambino può poggiarsi, per sentirsi stabile e comodo. Nell’utilizzo del riduttore, si consiglia anche un piccolo poggia piedi, dell’altezza giusta per il bambino, in modo che possa poggiare i piedi su questo sgabello. Questa combinazione di elementi, creerà in lui un senso di stabilità e comfort. 

I vantaggi collegati all’utilizzo del riduttore sono:

  • funzionalità
  • emulazione del bambino, che imiterà un’azione compiuta nello stesso luogo di un adulto
  • lo abituerà al passaggio al water senza alcun trauma
  • il riduttore ha una maggiore trasportabilità. Il genitore potrà, dunque, portarlo con sé e utilizzarlo tutte le volte che il bambino avrà bisogno di andare in bagno fuori dalla sua casa
  • igiene. Sarà sufficiente tirare lo sciacquone del water per eliminare il tutto

Svantaggi:

  • poca autonomia. All’inizio il bambino potrebbe avere difficoltà a salire da solo sul water, non essendo alla sua altezza

Vasino, caratteristiche, vantaggi e svantaggi

Il vasino è sicuramente la soluzione più utilizzata, soprattutto all’inizio. Potreste anche acquistare il vasino insieme a vostro figlio, facendogli scegliere la forma e la fantasia che preferisce. Oggi, infatti, ne sono disponibili veramente tanti e tutti con disegni e colori divertenti che attirano i più piccoli. Sicuramente il vasino verrà accolto con maggior entusiasmo dal bambino, rispetto al riduttore.

I vantaggi legati all’utilizzo del vasino:

  • non crea ansia al bambino
  • è della sua stessa altezza, quindi alla sua portata
  • maggiore autonomia, il bambino non ha bisogno del genitore per accedervi
  • ergonomico, la misura è creata appositamente per i bimbi piccoli, con una parte posteriore per poggiare la schiena

Svantaggi:

  • il bambino potrebbe avere difficoltà nel passaggio dal vasino al water
  • il vasino, a differenza del riduttore, è più difficile da trasportare fuori casa
  • la pulizia, dopo ogni utilizzo deve esser effettuata a mano e in modo molto preciso

In sintesi, meglio il vasino o il riduttore?

Come per ogni caso, è importante ascoltare le esigenze del proprio bambino. L’importante è far sentire il bambino a proprio agio e assecondarlo in quello che è il suo desiderio. C’è chi preferisce iniziare con il vasino perché ritenuto meno traumatico e chi invece preferisce direttamente il riduttore per una questione di igiene.

RELATED ARTICLES

Acqua frizzante ai bambini: si può dare?

Bere molta acqua è importante a qualsiasi età, ma nel caso di bambini e anziani lo è molto di più. Riferendoci ai bambini, dobbiamo...

Torre Montessoriana: a cosa serve e come si costruisce

Essere genitori è un lavoro che richiede un'attenta supervisione 24 ore su 24. Durante l'arco della giornata, ovviamente, però non si possono accantonare anche...

Giochi Montessori: molto di più che giocattoli in legno

Abbiamo parlato in molti articoli del nostro blog dei metodi educativi montessoriani e di Maria Montessori, la pedagogista italiana che con i suoi studi...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

A che età si può dare il cellulare al proprio figlio?

In un epoca come quella che stiamo vivendo, ormai la tecnologia è entrata a fare parte della quotidianità di ognuno di noi. I figli,...

Vulvodinia: cos’è e come si cura

La vulvodinia è una malattia ginecologica che coinvolge la vulva. I campanelli di allarme sono dolore, bruciore e fastidio che, nei casi più gravi,...

Hennè in gravidanza: si può fare? Quali sono le marche sicure?

Quando si è in dolce attesa, l'euforia è alle stelle e le future mamme ci tengono veramente tanto a mettere in mostra il bel...

Acqua frizzante ai bambini: si può dare?

Bere molta acqua è importante a qualsiasi età, ma nel caso di bambini e anziani lo è molto di più. Riferendoci ai bambini, dobbiamo...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere