38° Settimana di Gravidanza: pancia dura, sintomi e movimenti fetali

38° Settimana di Gravidanza: pancia dura, sintomi e movimenti fetali

Il tuo piccolo non è più così piccolo, misura 48-51 cm, per circa 3,2 kg.
Solo altre due settimane – quattro al massimo – prima che il tuo bambino faccia la sua comparsa, anche se, da adesso in avanti, può nascere ogni giorni e andrà tutto benone!

38 settimana di gravidanza quanti mesi sono?
Se sei incinta di 38 settimane, sei al 9 ° mese di gravidanza. Mancano solo poche settimane! Hai ancora domande? Ecco alcune informazioni in più su com’è il tuo piccolo in questo momento, sintomi tipici delle 38 settimane gravidanza, suggerimenti per te mamma.

Leggi anche:

38 settimana di gravidanza    38 settimana di gravidanza quanti mesi sono    38 settimana di gravidanza peso   38 settimana di gravidanza forum   38 settimana di gravidanza gemellare   38 settimana di gravidanza video   38 settimane di gravidanza   38 settimane gravidanza   trentottesima settimana di gravidanza   38 settimana gravidanza   gravidanza 38 settimane   feto 38 settimane   trentottesima settimana   peso fetale 38 settimane   peso feto 38 settimane   feto 38 settimane  38 settimana di gravidanza peso mamma   38 settimana di gravidanza movimenti fetali   38 settimana di gravidanza quanti mesi   38 settimana di gravidanza peso del feto   38 settimana di gravidanza peso feto   38 settimana di gravidanza ecografia   feto 38 settimane   partorire a 38 settimane   feto a 38 settimane   38esima settimana di gravidanza 38 settimana di gravidanza contrazioni 38 settimana di gravidanza sintomi 38 settimana di gravidanza pancia dura 38 settimana di gravidanza movimenti fetali 38 settimana di gravidanza perdite bianche 38 settimana di gravidanza dolori mestruali

38 settimana gravidanza : cosa succede al piccolo

Gli occhi del tuo bambino in questo momento sono blu, grigi o marroni, ma una volta esposti alla luce, possono cambiare colore o tonalità. Solo all’età di 1 anno conoscerai il loro vero colore.

La lanugine, la sottile peluria che copriva il corpo del tuo piccolino per dargli calore, sta cadendo in preparazione del parto.

I polmoni si sono rafforzati e le sue corde vocali si sono sviluppate, il che significa che è pronta\o  a comunicare attraverso lamenti e pianti.

A 38 settimane di gravidanza, tutti i sistemi, apparati e organi in generale sono quasi completi e pronti! Mentre ti prepari per accogliere il bambino, anche loro in pancia si stanno preparando, alla grande, e continuano a fare movimenti preparatori, a succhiare ( in vista del buon seno della mamma) e a perdere lanugine.

Il tuo bambino sta anche deglutendo liquido amniotico, parte del quale finisce nel suo intestino, dove – insieme ad altre cellule, bile e prodotti di scarto – si trasformerà nel primo movimento intestinale (meconio) e forse nel tuo primo cambio di pannolino.
Non ti spaventare quando vedrai quella cacca nera e gelatinosa, è di quell’aspetto proprio perché è composta da liquido amniotico.

Un bambino alla Trentottesima settimana di gravidanza

I suoi polmoni stanno ancora maturando e producono sempre più tensioattivo, una sostanza che impedisce alle sacche d’aria nei polmoni di attaccarsi l’una all’altra una volta che inizia a respirare.

La maggior parte degli altri cambiamenti di questa settimana sono piccoli ma importanti: continua ad aggiungere grasso e a mettere a punto il suo sistema nervoso – in questo modo, può affrontare tutti gli stimoli che la\lo aspettano una volta che fa il suo ingresso nel mondo.

Gravidanza 38 settimane: il conto alla rovescia finale

Due settimane e il countdown è cominciato … a meno che, ovviamente, il tuo fagiolino non decida di fare un ingresso in ritardo. Proprio mentre il tuo bambino si sta preparando per la vita fuori dal grembo materno, a 38 settimane di gravidanza, il tuo corpo si sta occupando degli ultimi ritocchi prima del grande giorno.

Alcuni di cui sei consapevole, come il tuo bambino che scende nel tuo bacino – respirazione più faticosa, avverti più pressione pelvica – e altri che però probabilmente non percepisci, come la dilatazione e alcune perdite .

38 settimana di gravidanza sintomi ..cosa avviene alla mamma

  • Colostro

Mentre aspetti che arrivi il tuo bambino, pensa a queste ultime settimane come a una prova generale della vita con il tuo nuovo arrivato. Notti insonni, un po’ di ansia e , forse, seni che perdono un po’ di latte .

Eh? Seni che perdono? Sì, davvero: molte donne incinte scoprono di iniziare a perdere colostro, un liquido sottile e giallastro che è il precursore del latte materno, a volte nel terzo trimestre, ma non è comune a tutte.

Ricco di anticorpi che proteggono il tuo neonato, ha più proteine ​​e meno grassi e zuccheri, che aiuta il bambino anche a digerire , rispetto al latte che arriva dopo.
Se stai perdendo colostro, potresti prendere in considerazione l’idea di indossare assorbenti adatti nel reggiseno per proteggere i tuoi vestiti e abituarti anche, poiché questo è solo un presagio di ciò che verrà.

Tuttavia, non tutte le donne lo sperimentano. In caso contrario, non c’è bisogno di preoccuparsi: il tuo seno sta sempre producendo colostro per il tuo bambino, quando arriva il momento di allattare .

  • Minzione più frequente

Se vai spesso in bagno in questi giorni, è probabile che la testa del tuo bambino sia nel bacino, lasciando meno spazio alla vescica. Dotresti voler saltare la caffeina e qualsiasi altra bevanda diuretica ora.
Basta non eliminare del tutto i liquidi: hai bisogno di liquidi ora in modo da poter rimanere idratato mentre ti avvicini alla data dle parto.

  • Tappo di muco

Potresti avere più perdite ora e potresti persino notare di aver perso il tappo di muco –  muco chiaro, giallo o marrone che ha tappato la cervice durante la gravidanza – e “cade” mentre ti dilatati. Questo significa che il parto è imminente? Può essere. Ma potrebbero volerci anche giorni o addirittura settimane.

  • Sindrome del Nido

Un cambiamento nei livelli di energia è abbastanza comune questa settimana. Potresti essere sempre più esausta o potresti ricevere al contrario uno scoppio vitale  di energia, noto anche come istinto di nidificazione o Sindrome dle Nido, mentre cerchi di organizzare e pulire la casa a fondo prima che arrivi il bambino.
Vai avanti così e pulisci, ma non stancarti. Risparmia quell’energia per il parto invece di sperperarla per un armadio pulito.

  • Contrazioni di Braxton Hicks

Queste contrazioni pratiche potrebbero diventare più intense ora. Questo è un buon momento per esaminare le tue tecniche di respirazione e visualizzazione. Se il tuo partner è presenteo, fallo insieme a lui o comunque fatti aiutare.

Suggerimenti per te questa 38 settimana gravidanza

  • Prepara i pasti da congelare e utilizzare dopo il parto

Hai visioni di te stessa che prepara pasti gourmet in quelle settimane dopo il parto? Continua a sognare. Cucinare sarà l’ultima cosa nella tua mente o nella tua lista di cose da fare durante quelle prime settimane – o addirittura mesi – dopo la consegna.

Fare una doccia di tre minuti vincerà sicuramente su preparare i pranzi o le cene, così come usare il bagno quando lo stimolocolpisce.

Per evitare di servire pizza da asporto a cena ogni sera, pianifica in anticipo. Riempi il tuo congelatore ora con semplici preparati scalda e servi confezionate singolarmente che puoi portare in tavola in un lampo solo per te o per altri componenti della famiglia. Etichetta attentamente, così non rimarrai con oggetti congelati non identificati.

Buoni candidati per il congelatore sono le lasagne, zuppe sostanziose, parmigiane, secondi piatti, verdure già cotte al vapore che dovrai solo saltare in padella con un po’ d’olio.

  • Controlla la tua borsa

Assicurati che gli oggetti nella borsa dell’ospedale vadano ancora bene. I pigiami che hai comprato a 30 settimane ora potrebbero essere troppo aderenti. E ti piacciono ancora gli snack che avevi inserito?

  • Fare una passeggiata

Camminare aiuta le ginocchia e le caviglie, il che lo rende uno dei migliori esercizi durante la gravidanza.

E c’è un altro vantaggio nel camminare, anche se a questo punto potrebbe essere meglio definito “ondeggiare”. L’oscillazione laterale dei tuoi fianchi durante la camminata, può facilitare la testa del tuo bambino a scendere nel tuo bacino, dandoti una mano per il travaglio.

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social ci aiuterai a crescere.

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *