Acufene in gravidanza: cause e rimedi

0
118
acufene in gravidanza

Durante la gravidanza il corpo di ogni donna subisce cambiamenti fisici e ormonali. Man mano che si procede con i mesi di gestazione, possono aumentare anche i fastidi percepiti dalla futura mamma. Le nausee, il gonfiore, la stitichezza, sono disturbi molto frequenti e di cui si parla molto. Meno conosciuto ma ugualmente tanto diffuso durante la gravidanza è l’acufene.

Acufene in gravidanza cos’è?

Per acufene si intende quel rumore, fischio, ronzio, simile al canto delle cicale, che senza alcun apparente motivo si percepisce nelle orecchie. Si tratta di un rumore che gli altri, ovviamente, non sentono. È un rumore molto fioco ma ugualmente fastidioso e, nei casi più gravi, può anche diventare invalidante. Durante il giorno, il fastidio si percepisce di meno, in quanto coperto dai rumori dell’ambiente, ma di notte, nel silenzio totale, può diventare difficile ignorarlo. Recenti studi rivelano, infatti, una maggiore predisposizione delle donne a sviluppare acufene in gravidanza. Tuttavia, è importante sottolineare che gli acufeni durante la gravidanza tendono, quasi sempre, a scomparire dopo il parto. Così come compaiono, così se ne andranno. L’importante è non farsi prendere dal panico e cercare di essere serene, in quanto lo stato d’animo influisce molto, sia sul benessere generale della mamma in dolce attesa, che sull’intensità dell’acufene. Stress e ansia amplificheranno la percezione del ronzio, portando la mamma ad agitarsi molto più del dovuto. Vediamo insieme le cause e i rimedi.

Acufeni in gravidanza cause

Le cause legate alla presenza di un acufene pulsante in gravidanza non sono riconducibili a problemi legati all’udito. Ma, dipendono, dall’aumento del flusso sanguigno e degli sbalzi ormonali. Quindi:

  • Aumento del flusso sanguigno, tipico della gravidanza.
  • Ipertensione, aumenta la pressione del sangue e di conseguenza sono più soggette alla comparsa degli acufeni.
  • Sbalzi ormonali, l’aumento di progesterone stimola lo scorrimento dei vasi sanguigni e influenza la pressione del sangue, dunque anche a livello dell’orecchio.

Acufeni in gravidanza rimedi

Come già detto, così come si presentano, gli acufeni tenderanno a scomparire subito dopo il parto. Prima di quel momento non esiste un rimedio o cura, esistono però dei rimedi per conviverci durante la gravidanza e renderlo meno fastidioso.

  • Rilassarsi e stare serene. Sappiamo che si tratta di un rumore molto fastidioso che va a minare già un equilibrio difficile, visto il periodo delicato e contornato di paure e preoccupazioni. Però è importante che la futura mamma non si agiti e mantenga la calma. Solo così, si eviterà la sensazione che l’acufene si amplifichi ancora di più. Uno stato d’animo calmo, renderà la presenza dell’acufene più gestibile.
  • Magiare sano. Durante la gravidanza, acufene a parte, la futura mamma deve mantenere un’alimentazione sana e corretta. Mangiare tanta verdura, frutta e bere molta acqua. Vi aiuterà a ridurre la percezione degli acufeni.
  • Ascoltare rumori bianchi. Sarebbero i suoni della natura che aiuteranno, non solo a mascherare l’acufene, ma anche a rilassare la mamma e il bambino nella pancia. Esistono proprio degli strumenti in grado di riprodurli.

Se, anche dopo il parto, l’acufene non dovesse scomparire si consiglia di contattare uno specialista.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here