Bresaola in gravidanza: si può mangiare oppure meglio evitare?

Bresaola in gravidanza: si può mangiare oppure meglio evitare?

Posso mangiare la bresaola in gravidanza? La bresaola fa male se sono in dolce attesa? Bel dilemma. Una donna incinta sa che deve prestare sempre grande attenzione a tutto ciò che mangia perché esistono cibi che durante i 9 mesi di gestazione sarebbe meglio evitare. In caso di dubbi, sempre prima meglio informarsi dal proprio medico curante. Ad esempio mangiare bresaola in gravidanza fa male? Siete curiose? Scopriamolo insieme.

Leggi anche: 

Noci in gravidanza: si possono mangiare? La frutta secca fa male? 

Cocco in gravidanza: quali sono i benefici per mamma e bambino? 

Ananas in gravidanza: si può mangiare? Fa male?

Bresaola gravidanza

La bresaola è un salume affettato tipico dell’Italia del Nord. La variante più conosciuta e rinomata è quella della Valtellina (provincia di Sondrio, Lombardia) che ha anche il riconoscimento di Indicazione Geografica Protetta (IGP). Da dove deriva la bresaola? Viene ricavata dalla lavorazione di alcuni muscoli degli arti posteriori del manzo o del cavallo. La carne viene prima rifilata, salata e lasciata riposare (ben 15 giorni). Dopodiché viene insaccata e stagionata (minimo 30 giorni). In cucina trova spazio in numerose ricette di antipasti, contorni, soprattutto cruda, ma non mancano varianti che vedono la bresaola cotta in padella soprattutto per sughi e primi piatti gustosi. Meglio la bresaola cotta o cruda in dolce attesa? Capiamo prima le proprietà nutrizionali di questo alimento:

  • alto apporto di proteine
  • minerali (ferro, zinco, potassio, fosforo)
  • vitamine (B1, PP, B12)

Bresaola in gravidanza

Bresaola e gravidanza: fa male?

Questo alimento non contiene lattosio né glutine. Ha un basso contenuto di grassi e calorie. Per una donna normale (non in dolce attesa) la porzione normale è pari a 50 grammi (150 calorie) e un consumo massimo di 2 volte a settimana. Potrebbe sembrare per l’apporto di ferro e vitamina B12 un alimento perfetto da mangiare in gravidanza, ma non è così. Perché?

Gravidanza bresaola rischi

Per colpa della salatura, al pari di tutti gli altri salumi, questo alimento è ricco di sodio. Questo può danneggiare e provocare l’ipertensione arteriosa primaria. L’ipertensione gestazionale che può insorgere dal terzo trimestre può danneggiare il feto ma anche la madre. Bisogna quindi tenerla sotto controllo e monitorarla. Se i valori tra 90 mmHg e 140 mmHg (minima e massima) aumentano, è assolutamente vietato mangiare bresaola ma anche qualsiasi cibo salato. La bresaola commerciale contiene, ai fini della conservazione, nitriti o nitrati di sodio/potassio e acido ascorbico. L’abbondanza di queste sostanze in gravidanza aumenta il rischio di diabete gravidico che provoca malformazioni nel feto.

Bresaola toxoplasmosi gravidanza

E il legame bresaola e toxoplasmosi? Come ben saprete, è una patologia parassitaria che preoccupa moltissimo le donne in dolce attesa, poiché è molto pericolosa per il feto (ma innocua per la gestante) e provoca morte fetale o malformazioni del feto. Queste gravi conseguenze si hanno se l’infezione viene contratta nell’ultimo periodo della gravidanza. La bresaola non dovrebbe essere veicolo di questo parassita. Con la bresaola non c’è nemmeno il pericolo di contrarre il verme solitario (non è carne suina, ma di manzo o cavallo). La raccomandazione di evitare la carne cruda resta comunque valida in gravidanza.

 

 

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *