Ciliegie in gravidanza: si possono mangiare? Promosse a pieni voti

Ciliegie in gravidanza: si possono mangiare? Promosse a pieni voti

Sei in dolce attesa e non sai se le ciliegie in gravidanza si possono mangiare? Certo che sì. Gioite mamme in ascolto, le ciliegie fanno bene perché contengono tanta acqua e pochi zuccheri. La gravidanza è uno dei momenti più belli della vita di una donna, ma bisogna sempre prestare grande attenzione a ciò che si mangia e soprattutto a tutti quegli alimenti da evitare perché pericolosi per il feto. Le ciliegie in dolce attesa sono promosse a pieni voti, anzi sono definite dagli esperti “una miniera di bontà“. Scopriamo però cosa contengono e soprattutto se le ciliegie fanno ingrassare. Curiose?

Leggi anche: 

Fragole in gravidanza: si possono mangiare? Ecco la risposta dell’esperto 

Panna in gravidanza: si può mangiare? La panna montata fa male? 

Gelato in gravidanza: promosso o bocciato? Ecco quali sono i rischi

Ciliegie in gravidanza

Mangiare ciliegie in dolce attesa non fa male. Quando le acquistate dal fruttivendolo assicuratevi sempre dalla provenienza di questi frutti. Scegliete quelle che provengono da coltivazioni biologiche e certificate ed evitate di comprare e consumare quelle che provengono da alberi trattati con pesticidi e altre sostanze tossiche che possono risultare dannose per il feto. Se poi avete la fortuna di avere alberi di ciliegie in giardino, buon per voi. Una volta acquistate le ciliegie vanno sempre lavate bene. L’ideale sarebbe lavarle con il bicarbonato in ammollo per circa 10 minuti. Essendo un frutto che va mangiato con tutta la buccia, ricordate sempre di lavarle prima di mangiarle. 

Calorie ciliegie fresche

Le ciliegie sono caloriche? No, le ciliegie hanno solo 38 calorie in 100 grammi, non hanno grassi ma contengono zuccheri come, il levulosio (fruttosio). Le ciliegie sono ricche d’acqua (circa l’80% del frutto) e sono ottime per la ritenzione idrica in gravidanza. Si sa una tira l’altra. Sono ricche di vitamina K, ma anche fosforo, calcio e potassio. Sono anche ricche di fibre e per questo danno il senso di sazietà. Ma quante ciliegie si possono mangiare al giorno? Non c’è un numero esatto, l’importante è non eccedere per non avere problemi con la pancia poi. La ciliegie fanno male? No, ma mangiare troppo ciliegie fa male.

Ciliegie in gravidanza

Ciliegie e diabete

Ma le persone che soffrono di diabete possono mangiare ciliegie? La risposta è sì, ma senza eccedere con la quantità. Se soffrite di diabete gestionale potete mangiarle. Il loro sapore dolce può trarre in inganno. Non sono ricche di zucchero infatti, nonostante il loro sapore zuccherino e goloso. Che varietà preferire? Esistono tantissime varietà di ciliegie (come la Ciliegia di Vignola o quella di Marostica) che differiscono nel sapore, ma non sul fronte nutrizionale. Se conoscete produttori locali di fiducia potete optare per la filiera corta, oppure cercate quelle biologiche. Attenzione a non comprare ciliegie con muffe o segni di marciume. Potete comprare anche le varietà mature e quindi più dolci e scure. Le ciliegie non vanno confuse con le amarene. Pur somigliandosi, provengono da piante diverse e differiscono nel gusto anche. Le amarene sono più acidule e rispetto alle ciliegie sono però meno ricche di antociani, sostanze antiossidanti particolarmente preziose proprio in gravidanza per la protezione dei capillari sanguigni.

 

 

 

 

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social. Ci aiuterai a crescere!

Visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *