Curva da carico in gravidanza: valori, quando si fa, effetti collaterali, quanto dura

Curva da carico in gravidanza: valori, quando si fa, effetti collaterali, quanto dura

Quando parliamo di curva da carico in gravidanza, intendiamo la somministrazione per via orale, ad una mamma a circa 24 settimane di gestazione, a digiuno, di g. 75 di glucosio.

I risultati che vanno poi interpretati dal ginecologo, permettono di diagnosticare un eventuale Diabete Gestazionale.

Leggi anche:

Curva glicemica in gravidanza: in cosa consiste questo esame?

Analisi del sangue in gravidanza: quali esami e quando vanno fatti

31° Settimana di Gravidanza: peso feto, dolori mestruali, stanchezza e suggerimenti per la mamma

curva da carico in gravidanza ogtt  curva glicemica gravidanza glucosata  esami curva glicemica  curva glicemica valori

Curva da carico in gravidanza: Modalità di svolgimento della prova

Dopo un primo prelievo (glicemia basale), la mamma deve ingerire tutta la soluzione di glucosio entro cinque minuti.

A distanza di 60 e 120 minuti si effettuerà un nuovo prelievo.

Per tutta la durata del test, circa due ore, la futura mamma deve rimanere in laboratorio restando seduta o distesa, non deve mangiare né fumare.

Preparazione per l’esecuzione del test:

  • Il test deve essere eseguito al mattino, in soggetto a digiuno da almeno 8 e non più di 14 ore.
  • E’ preferibile che, nei tre giorni precedenti il test, non faccia restrizioni sul mangiare tipico, deve contenere almeno 150 grammi di carboidrati e, in tale periodo, deve venire mantenuta la consueta attività fisica.

Curva da carico in gravidanza Valori 

I limiti della curva da carico di glucosio da considerare:

Carico 75 gr. di glucosio (solo se la glicemia basale

Valori di normalità:

0 minuti: 60-110 mg/dL
120 minuti: 60-140 mg/dL
Carico 75 gr. di glucosio in gravidanza (solo con basale

Valori di normalità:

0 minuti: fino a 110 mg/dL
60 minuti: fino a 180 mg/dL
120 minuti: fino a 153 mg/dL.

Quali sono i tempi di consegna delle analisi della curva da carico di glucosio?
Il referto delle analisi della curva da carico di glucosio è disponibile dopo circa 2 giorni lavorativi.

Curva da carico in gravidanza: perché va fatta?

L’obiettivo dell’esame di curva da carico è la diagnosi precoce del diabete gestazionale, una forma di malattia tipica delle donne in dolce attesa che, per diversi fattori, può comparire in gravidanza.

Le conseguenze della patologia possono essere importanti per la mamma e per il bambino ed è quindi importantissimo scoprire presto e così intervenire nella maniera più efficace.

I tempi per sottoporsi alla curva da carico di glucosio possono essere diversi a seconda dei vari fattori di rischio della gestante.
In genere, si fa intorno a 24-28 settimane.
Se però il semplice esame della glicemia risulta altamente alterato e ci sono forti segnali di rischio, o hai avuto il diabete gestazionale durante la prima gravidanza, si è invitate ad eseguire la curva da carico di glucosio già a 16-18 settimane. Se è normale il responso ma la donna è a rischio, viene invitata ad farne un’altra intorno alla 28esima settimana.

Non è un esame obbligatorio, ma è consigliato, in particolare se ci sono alcune condizioni, come:

  • obesità;
  • precedenti gravidanze con diabete gestazionale.

Le linee guida raccomandano poi di eseguire una curva da carico di glucosio anche in questi casi:

  • età uguale o maggiore di 35 anni;
  • sovrappeso;
  • storia familiare di diabete;
  • macrosomia (cioè bimbo nato in una precedente gravidanza con un peso maggiore di 4 chili);
  • precedente diabete gestazionale (anche senza terapia insulinica).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *