Formaggio in gravidanza: si può mangiare?

0
207
formaggio in gravidanza

Durante la gravidanza, si sa, alcune abitudini vanno modificate. Tra queste, sicuramente c’è l’alimentazione. Sarà lo stesso medico a indicare cosa si può e non si può mangiare nei 9 mesi che precedono il parto, visto che ciò che viene ingerito, oltre a nutrire la futura mamma, influenza anche la salute e la crescita del feto. Alcuni alimenti sono da escludere a prescindere, come i crudi e i salumi. Ce ne sono però altri su cui è necessario fare chiarezza, in quanto non vanno eliminati del tutto, basta solo sapere quali sono quelli concessi. Dunque, il formaggio in gravidanza, si può mangiare? I formaggi, così come il latte e i derivati, sono, quindi, alimenti importantissimi in gravidanza perché forniscono quantità concentrate di calcio, fosforo e magnesio, fondamentali per le ossa della madre e per quelle del bambino. Apportano anche vitamina B12 e proteine. Tuttavia non tutti i formaggi sono indicati, alcuni andrebbero evitati.

Formaggi in gravidanza

Per cominciare, una donna incinta deve seguire un’alimentazione corretta e bilanciata. Per questo, bisogno tenere conto di due fattori:

  1. evitare formaggi troppo calorici che potrebbero apportare una eccessiva quantità di grassi e calorie;
  2. evitare i formaggi a pasta molle non pastorizzati, che potrebbero contenere dei batteri potenzialmente molto pericolosi.

Quindi, se siete incinta e se, tra le classiche “voglie alimentari”, rientra proprio il formaggio, sono perfetti:

  • il parmigiano, che vi permetterà di assumere la giusta quantità di calcio giornaliera
  • formaggi a pasta dura, come la Fontina, Provolone dolce, Cheddar, pecorino, Asiago, formaggio svizzero
  • vanno bene anche mozzarella, ricotta, mascarponeformaggi spalmabili.

Formaggio in gravidanza: rischi

I rischi principali legati all’assunzione di formaggi in gravidanza derivano dalla pericolosità di contrarre infezioni e batteri, tra cui la toxoplasmosi, la listeriosi e la salmonella. Di conseguenza, bisogna evitare:

  • Formaggi erborinati: formaggi morbidi come il blu danese e il roquefort (a meno che non siano cotti).
  • Formaggi a pasta molle in muffa: gorgonzola in gravidanza, brie e taleggio sono da evitare. A meno che non vengano consumati dopo la cottura.
  • Formaggi non pastorizzati a base di latte crudo: anche se di qualità, vanno eliminati i formaggi non sottoposti al processo di pastorizzazione (il risanamento termica che elimina eventuali agenti patogeni) .

Formaggi in gravidanza: quali mangiare

  • Tutti i formaggi a pasta dura, come ad esempio la fontina
  • Parmigiano e formaggi stagionati
  • Ricotta in gravidanza e mozzarella in gravidanza sono concesse
  • Feta, crema di formaggio, formaggio di capra senza rivestimento bianco all’esterno
  • Formaggi freschi non fermentati, come la robiola e le creme spalmabili di formaggio fuso
  • Latte pastorizzato, yogurt e gelato.

Sicuramente, in un periodo delicato come la gravidanza, le accortezze non sono mai troppe. Per questo, per qualsiasi dubbio consultate il vostro medico/ginecologo.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here