GRAZIE e l’importanza di insegnare ai bambini questa parola

GRAZIE e l’importanza di insegnare ai bambini questa parola

GRAZIE e l’importanza di insegnare ai bambini questa parola

“Grazie” è una delle parole più semplici ma con più impatto emotivo di tutte. 

La Gratitudine è un sentimento specifico, per alcuni aspetti simile all’amore, che contiene un’emozione piacevole di leggerezza interiore e di “riconoscenza”.

E’ stato dimostrato scientificamente che la capacità di Gratitudine aumenta il livello di vitalità e felicità , incrementa le emozioni positive e costituisce una protezione da stress e depressione.

E’ stato inoltre dimostrato che la capacità di provare Gratitudine rende più soddisfatti della propria vita e permette di avere maggiore autostima. 

(Leggi anche Essere mamma vuol dire: conoscere il proprio bambino meglio di chiunque altro)

Ecco perchè insegnarla ai bambini è cosí importante per educarli ad apprezzare le piccole e grandi cose della vita oltre al rispetto e all’educazione.

Dire “grazie” non sempre peró significa esprimere gratitudine , così come dire “ti amo” non sempre significa amare.

Non è facile far capire ai bambini il valore di questa parola per se e per gli altri. Oggi si sente sempre più il bisogno di avere tutto e subito e non ci si accontenta mai

Bisogna avere pazienza e non sgridarli o umiliarli se inizialmente non ascoltano. Non bisogna obbligarli altrimenti otterremo l’effetto contrario.

Dobbiamo essere noi in primis a dare l’esempio.

Riconoscere e apprezzare i piccoli gesti dei bambini, come un giocattolo raccolto, un bacino, un abbraccio dimostrando loro gratitudine è l’inizio. 

Dimostrare gratitudine,altruismo e generosità verso gli altri è un’altro punto fondamentale.

Ringraziare il marito per aver preparato la cena o buttato la spazzatura, dire grazie ad alta voce per ciò che di bello ci capita ogni giorno, apprezzare le piccole cose come del buon cibo, una passeggiata, una bella giornata di sole. 

I bambini in piccola età, dai 0 ai 7 anni, sono delle spugne, assorbono tutto quanto gli sta intorno, (emozioni, frasi, gesti, sentimenti ma anche dissapori, attente!) quindi, se siamo noi a dimostrare gratitudine e rispetto per gli altri e per noi stessi , è molto semplice che seguano il nostro esempio.

Seguici su Facebook

Un pensiero su “GRAZIE e l’importanza di insegnare ai bambini questa parola

  1. Carlotta dice:

    Ciao Danila, bellissimo questo post.
    A tal proposito, proprio per educare i bambini alla gratitudine consiglio un libro “Il cantico degli animali”.
    Ci sono circa venti animali diversi che ringraziano il creatore per il dono che hanno ricevuto. Per qualcuno il dono più grande è il coraggio, per altri la paura, per altri la pioggia, per altri ancora il deserto. Lo consiglio sia per il suo significato più profondo che per le illustrazioni e la cura con cui l’editore presenta il libro (pagine spesse, lucide, rilegatoe bene). Un buon regalo di Natale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *