lunedì, Aprile 19, 2021
Home bambini La cellula spiegata ai bambini

La cellula spiegata ai bambini

A volte le domande che ci fanno i bambini sono di una naturalezza e semplicità sconcertante, che quasi ci fa vacillare. Quando queste domande riguardano il corpo umano, poi, non sempre è facile trovare le parole giuste. Le nozioni che abbiamo appreso a scuola, poi, spesso sono infarcite di termini più o meno tecnici o comunque poco comprensibili per dei bambini. Se un bambino ci chiede informazioni su cos’è la cellula e come funziona, come possiamo spiegarglielo in parole semplici ma efficaci? Continuate a leggere per scoprirlo!

Cos’è la cellula?

Iniziamo col dire che tutti gli organismi viventi sono composti di cellule, come una casa è fatta di mattoni. La cellula è la base di partenza di ogni forma di vita, ed è così piccola da risultare invisibile all’occhio umano. Per osservarla abbiamo infatti bisogno di un microscopio.

I tipi di cellula

Le cellule generalmente si dividono in due categorie:

  • cellule procariote, che sono prive del nucleo
  • cellule eucariote, provviste di nucleo, contenuto all’interno del citoplasma. La cellula  eurocariote è quella che troviamo nei vegetali e negli animali e, quindi, è anche la cellula umana.

La struttura della cellula

Le cellule umane (quindi le cellule eucariote) hanno solitamente una forma sferica e la struttura delle cellule si compone di tre parti:

  • il nucleo cellulare (presente però solo nelle cellule eucariote)
  • il citoplasma
  • la membrana

Il nucleo

Il nucleo della cellula si trova appunto al centro ed è protetto dal citoplasma e dalla membrana. Possiamo paragonare il nucleo cellulare a un cervello: è da qui infatti che partono tutte le informazioni, ricavate dal DNA, che determinano le funzioni della cellula, come un cervello che dà ordini ai muscoli di muoversi.

Il citoplasma

Il nucleo si trova all’interno del citoplasma, una sostanza viscosa, cioè né solida né liquida. È qui che la cellula “vive”, cioè si nutre, riproduce, cresce e muore, attraverso l’aiuto di organi più piccoli detti “organelli”.

La membrana

Intorno al citoplasma troviamo la membrana, formata da uno strato protettivo molto sottile. Ogni cellula è “racchiusa” dalla membrana, e attraverso di essa entra il nutrimento ed escono i rifiuti della cellula.

A cosa servono le cellule?

In ogni parte del corpo si trova un tipo diverso di cellula, che ha proprio la funzione di dirigere, come un direttore d’orchestra, ciò che accade nella sua area di competenza. Quando le cellule si raggruppano per svolgere le loro funzioni, si chiamano “tessuto”. Quando più tessuti “lavorano” insieme, si definiscono “organi”, che a loro volta formano degli apparati. Quando invece gli organi sono formati dallo stesso tessuto, si chiamano “sistema”, come per esempio il “sistema nervoso”.

Nel nostro corpo abbiamo quattro tipi diversi di tessuto:

Tessuto muscolare

È il tessuto che compone e che fa allungare e contrarre i muscoli del nostro corpo. A sua volta si divide in striato (che controlla i movimenti volontari), liscio (che controlla i movimenti involontari) e cardiaco (relativo al cuore, e che quindi si contrae automaticamente, detto autocontrattile).

Tessuto nervoso

Questo particolare tipo di tessuto ha la funzione di portare il messaggio dal cervello al resto del corpo. È composto da cellule specializzate dette neuroni, e l’insieme del tessuto nervoso forma il sistema nervoso.

Tessuto connettivo

Fanno parte del tessuto connettivo diversi tipi di tessuti, ma tutti hanno un unico scopo: unire e connettere gli organi interni tra di loro. Il sangue, le cartilagini e le ossa sono per esempio tipi di tessuto connettivo.

Tessuto epiteliale

Questo tessuto lo troviamo nel nostro rivestimento esterno, come la pelle. La sua funzione non è solo quella di proteggere l’interno del corpo, ma anche di filtrare le sostanze in entrata e in uscita dal corpo.

RELATED ARTICLES

Bambini e fumo: ecco quali sono i rischi

Che il fumo faccia male è un dato di fatto. Ma, il connubio fumo e bambini è assolutamente da evitare. Quando mettiamo al mondo...

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o...

Sonno del bambino: come aiutare i bambini a dormire tutta la notte

Con sommo dispiacere da parte dei genitori, non esiste una formula magica per far dormire un bambino tutta la notte. Fino ai 3 anni,...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Esposizione solare in gravidanza: quali creme solari usare e come esporsi al sole

Per una donna incinta non è assolutamente vietato andare al mare ed esporsi al sole. Come per ogni cosa, però, è necessario farlo con...

Violenza ostetrica: come riconoscerla e come denunciare

La gravidanza e il parto sono momenti molto delicati che la donna affronta. Il corpo, così come la mente, vengono sottoposti a cambiamenti importanti....

Bambini e fumo: ecco quali sono i rischi

Che il fumo faccia male è un dato di fatto. Ma, il connubio fumo e bambini è assolutamente da evitare. Quando mettiamo al mondo...

Togliere il pannolino: meglio il vasino o il riduttore?

Quando per un genitore si avvicina il momento di togliere il pannolino al bambino, la domanda che si pone è: meglio il vasino o...

Recent Comments

Stefania Bezzoli on Bocconcini di pollo impanati
deborah lumachi on Come combatto la mia timidezza
Manuela on Perché amo leggere
coolclosets on Perché amo leggere