La raccolta differenziata spiegata ai bambini

0
526

Sensibilizzare sin da bambini al rispetto dell’ambiente è fondamentale. Ricordiamo che i bambini sono paragonabili a uno specchio: dentro di loro si riflettono gli esempi di ciò che hanno visto all’interno delle loro famiglie e della società che abitano. Dunque, devono essere i genitori i primi a dare il buon esempio per rendere i più piccoli adulti consapevoli e responsabili. Vediamo insieme come introdurre la raccolta differenziata spiegata ai bambini, magari aiutandosi con libri e giochi adatti.

Come spiegare la raccolta differenziata ai bambini

I bambini sono una fonte inesauribile di risorse, per questo l’approccio migliore per spiegare un argomento delicato come la raccolta differenziata potrebbe essere quello di far leva su:

  • attrazione per animali e natura: tutti i bambini, sin da piccoli, sono attratti da animali e ambiente. Non è difficile incontrare per strada un bambino che, alla vista di un cagnolino al guinzaglio, tira la mano della mamma per avere la possibilità di avvicinarsi e accarezzarlo. Stesso discorso vale per gli spazi verdi, i bambini amano correre spensierati, che sia dietro una palla o dietro a un uccellino.
  • curiosità: i bambini non hanno filtri e pongono continuamente domande su ciò che li circonda. Sono continuamente attratti dal mondo esterno e sul “perché” accadono determinate cose. Un bambino curioso è un bambino che non ha paura di scoprire il mondo.

Mettendo, dunque, insieme questa combo non sarà difficile illustrare al bambino non solo perché è importante rispettare l’ambiente ma anche come realizzare una corretta raccolta differenziata.

Sicuramente, sconsigliamo di avvicinarsi al bambino con termini che non è ancora in grado di comprendere. Il metodo più adatto, come già detto, è il buon esempio. Ritagliatevi del tempo per fare la raccolta differenziata insieme ai vostri figli, spiegate loro come si differenziano i vari materiali e il perché è importante dare loro una seconda vita. Potrebbe essere anche un modo divertente e creativo di passare del tempo in famiglia, di qualità.

Ad esempio:

  • prendete della carta utilizzata e riponetela, insieme, nel giusto cassonetto. Spiegate a vostro figlio che, tramite il procedimento del riciclo, questa carta ormai inutilizzabile si trasformerà in carta nuova e pulita, così da permettere ai bambini di riutilizzarla nuovamente.

La raccolta differenziata spiegata ai bambini: libri e giochi per aiutarli a comprendere

Il modo migliore per insegnare ai bambini è attraverso la simulazione, così come detto sopra, e attraverso il gioco e la lettura. Sono veramente tanti gli spunti per promuovere i concetti di riciclo dei materiali e di sostenibilità. I bambini sono molto concreti nel loro modo di crescere e conoscere il mondo: pongono mille domande e dobbiamo essere noi adulti a stimolare questa loro curiosità continua, anche se a volte può risultare pesante.

Vediamo insieme come spiegare ai bambini la raccolta differenziata, divertendosi:

  • riciclare oggetti in casa, ad esempio potreste riutilizzare le vecchie cialde del caffè per realizzare gioielli, così come vecchi barattoli per colorarli insieme e trasformarli in originali e personalizzati porta penne.
  • leggere insieme libri che spieghino l’argomento, ovviamente scegliendo quelli più adatti alla loro fascia d’età.
  • dare il buon esempio, una volta terminati i pasti, dividete insieme i materiali e riponeteli nei giusti contenitori.

Come per ogni cosa, è importante trasmettere al bambino l’importanza di compiere determinati gesti, spiegandogli che con il suo piccolo contributo potrà migliorare la qualità di vita di tutto il mondo. Un consiglio, mai imporre il rispetto delle regole perché potreste ottenere l’effetto contrario. Sempre meglio supportare un comportamento da adottare elogiandone l’utilità e il piacere di farlo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here